Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Apr 09, 2020 Last Updated 4:15 PM, Apr 5, 2020

Non sappiamo ancora con certezza se sia una buona dieta a incidere sull’umore delle persone e a farle stare bene o piuttosto se non sia il buon umore a indirizzarci verso scelte più attente agli aspetti di salute fatto sta che una relazione tra i due fattori viene sempre più dimostrata dalle moderne ricerche scientifiche.

In una delle più interessanti risalente al 2018 condotta nei Paesi Bassi e successivamente pubblicata su PlosOne sono state monitorate oltre 2170 persone con età media di 72 anni colpite da infarto miocardico in relazione alle loro abitudini alimentari post trauma.

Ma non unicamente per accertarsi se stavano consumando e in che modo pasti sani da aiuto nel superare le conseguenze fisiche quanto per capire il rapporto tra dieta, alimentazione, buon umore e ottimismo tendenziale.

 

Piccolo tortino alle cipolle e carote con peperoni colorati al profumo di timo 700x500 CSAnalizzando i risultati i ricercatori hanno potuto appurare come un percorso alimentare in cui abbondavano ortaggi, frutta, cereali integrali, legumi, pesce, con un controllato apporto di latticini e una bassa presenza di grassi, in particolare i trans contenuti negli oli idrogenati industriali, era direttamente collegato a una serenità e visione ottimistica che di fatto allontanava di molto potenziali sintomi depressivi.

Una delle motivazioni di questo aspetto positivo potrebbe essere ricondotta al ruolo delle tante sostanze antiossidanti e antinfiammatorie contenute soprattutto nei vegetali e che svolgono una potente azione di protezione verso i neuroni.

Le sinergie potrebbero poi essere molteplici e sicuramente un unica ricerca non può essere sufficiente a dare delle risposte certe, ma è indubbio che un alimentazione attenta, una attività fisica moderata e controllata possibilmente all'aria aperta, il consumo di pasti in un ambiente amichevole e famigliare, gli stessi colori, odori e profumi degli alimenti scelti sono potenti azioni di prevenzione verso possibili ricadute e un percorso virtuoso di buona salute.

Nella ricerca si focalizzava come uno degli abbinamenti più efficaci sull’umore fosse quello che vedeva insieme nello stesso piatto il pesce e la verdura e su questa riflessione lo Chef Giuseppe Capano ha appositamente creato questa ricetta che ha accompagnato un articolo di approfondimento sul tema alimentazione buon umore a suo tempo uscito sul Corriere della Sera!

Fonte: Corriere della Sera – Nutrizionista Carla Favaro.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 arancia,
  • 400 g di alici o piccole sardine già pulite e spinate,
  • 60 g di pangrattato,
  • 30 g di nocciole tostate,
  • 100 g di spinaci lessati,
  • 1 cucchiaino di buccia d’arancia grattugiata,
  • 1 cucchiaino di maggiorana secca,
  • 4 carciofi affettati fini,
  • 10 foglie di menta,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sistemare le alici o le piccole sardine in una pirofila o terrina non troppo stretta, bagnarle con il succo spremuto dell’arancia e lasciarle marinare per 20 minuti circa.
  2. Nel frattempo tritare finemente le nocciole con gli spinaci cotti, mettere il ricavato in una ciotola e mescolarlo con il pangrattato, la buccia di arancia e la maggiorana.
  3. Farcire 2 a 2 le alici con il composto di pane formando dei sandwich di pesce, disporre in una teglia rivestita con carta da forno, condire con poche gocce di olio e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 10 minuti.
  4. Pulire con cura i carciofi e affettarli, condirli con un pizzico di sale, 2-3 cucchiai di olio e poco pepe, trifolarli in una padella per 10 minuti circa.
  5. Unire in ultimo la menta lavata e velocemente tritata, stenderli nei piatti e adagiarvi sopra le alici.

Ingredienti per 4 persone:

Per la citronette classica:

  • 2 cucchiai di succo di limone,
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • ½ cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • sale

Per la citronette stabilizzata:

  • ½ cucchiaino raso di lecitina di soia,
  • 2 cucchiai di succo di limone,
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • sale

Per completare:

  • 8 carciofi spinosi,
  • 40 g di nocciole tostate,
  • 1 cucchiaino di erba cipollina tritata

Preparazione

  1. Per preparare la citronette classica: in una ciotolina mescolare il succo di limone con lo zenzero grattugiato e lasciare profumare per 10 minuti, quindi filtrare con cura e scioglierci dentro un pizzico di sale, utilizzando una piccola frusta versare gradualmente l’olio fino a formare un emulsione uniforme.
  2. Per preparare la citronette stabilizzata: In una ciotolina mescolare il succo di limone con la lecitina e lasciarla ammorbidire per 10-15 minuti, filtrare il tutto in un’altra ciotola pressando con cura la lecitina morbida e scioglierci dentro un pizzico di sale, utilizzando una piccola frusta versare gradualmente l’olio fino a formare un emulsione uniforme, cremosa e stabile.
  3. Pulire con cura i carciofi spinosi tenendo solo il cuore tenero, affettarli molto sottilmente e stenderli sul fondo di piatti piani.
  4. Condire con una versione a scelta di citronette, cospargete con le nocciole tostate tritate grosse e completare con l’erba cipollina tritata.

Ultimi articoli

Dieta e buon umore per aiutare il cuore e la salute

Dieta e buon umore per aiutare il cuore …

05-04-2020 Alimentazione

Non sappiamo ancora con certezza se sia una buona ...

Rosmarino, la “rugiada del mare” celebrata dai poeti dall’anima fortemente mediterranea

Rosmarino, la “rugiada del mare” cel…

24-03-2020 Erbe aromatiche

La “rugiada del mare” come poeticamente chiama...

Ipertensione, Covid-19 e sale

Ipertensione, Covid-19 e sale

23-03-2020 Ipertensione

Tra i fattori predisponenti l’aggravamento dei s...

Libri in Primo Piano

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

Le ricette del mese

Sandwich di alici all’arancia con carciofi

Sandwich di alici all’arancia con carc…

05-04-2020 Secondi

Ingredienti per 4 persone: 1 arancia, 400 g di...

Carpaccio di carciofi alle nocciole con citronette classica al profumo di zenzero e stabilizzata con lecitina

Carpaccio di carciofi alle nocciole con …

02-04-2020 Antipasti

Ingredienti per 4 persone: Per la citronette clas...

Vinaigrette classica all’erba cipollina e stabilizzata alla senape

Vinaigrette classica all’erba cipollin…

30-03-2020 Conserve e Salse

La versione di vinaigrette classica rimane stabile...

Invito alla Lettura

Yoga e dieta

Yoga e dieta

01-02-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Come ha avuto modo di...

The China Study

The China Study

24-09-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita...