Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 07, 2019 Last Updated 11:49 AM, Dec 4, 2019

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 pere medie,
  • ½ limone,
  • ½ melone estivo,
  • 3 cucchiai di zucchero,
  • ¼ di baccello di vaniglia,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 80 g di cioccolato fondente,
  • olio extravergine d'oliva Poldo Picholine

Preparazione

  1. Sbucciare le pere, dividerle a metà e eliminare i semi, tagliarle in sottili fettine e bagnarle subito con il succo del limone.
  2. Pulire il melone eliminando semi e buccia, tagliarlo in fettine simili a quelle delle pere, stendere entrambi i frutti in un vassoio tenendoli però separati.
  3. In un pentolino mettere 8 cucchiai di acqua, lo zucchero, il baccello di vaniglia e le foglie di alloro spezzettate, a calore basso formare uno sciroppo cuocendolo 5 minuti, intiepidirlo, filtrarlo e versarlo sulla frutta lasciandola marinare al fresco per 1 ora.
  4. Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e quando tiepido aromatizzarlo con 1-2 cucchiai circa di olio dal fruttato molto intenso.
  5. Scolare la frutta dalla marinata e disporla alternata nei piatti, colarvi sopra il cioccolato fondente all'olio decorando a piacere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

400 g circa di fragole grosse,

2 cucchiai di miele d’acacia,

250 g di yogurt intero,

1 banana,

½ limone,

foglie di menta fresca

 

Preparazione

 

Lavare con cura le fragole, asciugarle e eliminare il picciolo verde, tagliare la parte più grossa in fette tonde spesse ½ cm circa e tutto il resto che rimane metterlo in un frullatore.

Aggiungere il miele, lo yogurt e alcune foglie di menta, frullare fino a ottenere una cremina rosata.

Sbucciare la banana e tagliarla in fette tonde meno spesse di quelle di fragola, bagnarla subito con poco succo di limone.

Formare degli spiedini alternando le fette di fragole con quelle di banana.

Servire subito il dessert accompagnandola con la crema di yogurt arricchita a piacimento con gocce di cioccolato fondente, amaretti sbriciolati o dei pistacchi tritati.

Gli articoli dello Chef.  

Siamo arrivati al mese delle feste di natale e la rivista Cucina Naturale si presenta in una splendida veste a cominciare dalla bella copertina dove risalta una bella corona dolce di farro con sciroppo d'acero e frutta secca che sicuramente farà una gran scena sulle vostre tavole.

Un numero voluminoso di ben centoventi pagine in cui intonati al periodo troverete numerosi articoli utili, pratici e gratificanti un po' per tutti i gusti, da chi deve fare a meno suo malgrado del glutine, ai vegetariani e vegani come anche a chi deve tenere sotto controllo la glicemia.

Per tutti tante proposte per non arrivare a pranzi e cene senza idee e soluzioni gustose, anzi con la possibilità di sorprendere e far contento ogni commensale.

A firma dello Chef Giuseppe Capano troverete in questo numero un bel servizio sui secondi vegetali con tante pratiche idee per chi vuole fare a meno di carne e pesce.

Nel realizzare dei secondi piatti in chiave vegetale dobbiamo per prima cosa tenere presente che la componente proteica è quella che deve prevalere su tutto il resto in modo da svolgere il compito classico di questo tipo di piatti.

Non è un problema reperire le proteine tra i numerosi componenti vegetali a nostra disposizione, cereali, legumi, alcuni ortaggi particolari, derivati lavorati dei legumi e dei cereali, semi oleosi, frutta secca in guscio insieme ai due elementi di origine animale classici, le uova e il formaggio.

Proprio questi due sono però quelli più abusati in genere da chi vuole trovare alternative a carne e pesce, la loro funzione in alcuni casi è importante per l'aspetto organolettico complessivo o per l'importante funzione aggregante, ma conviene sempre considerarli come partner di una ricetta insieme a una prevalenza di alimenti vegetali piuttosto che come protagonisti veri e propri anche perché l'innalzamento della quota di grassi rischia di essere troppo elevato.

Su questo aspetto dobbiamo poi porre una particolare attenzione se siamo in un periodo come questo di feste e consumo maggiore di manicaretti vari ecco perché abbiamo pensato di offrirvi una selezione equilibrata di proposte di secondi piatti adatti al periodo di natale.

Per tutto il resto vi lasciamo alla presentazione ufficiale segnalandovi però prima l'intervista a una grandissimo della cucina, lo Chef Enrico Crippa!

 

Cucina Naturale di dicembre: Natale con noi!
Davide Larise, cuoco dell'unico ristorante vegetariano stellato italiano, il Joia di Milano, è l'autore dello splendido menu che apre il numero di Natale della nostra rivista. Piatti leggeri, ed eleganti. Per chi invece ama i sapori forti, c'è Emanuele Patrini con un'altra proposta, tutta dedicata ai grandi formaggi italiani.
Approfondendo per singole portate, potrete proporre piccoli muffin salati come antipasto, o altre preparazioni ancora più leggere, oppure, per un aperitivo, snack che possono anche fare da regalo goloso; primi golosi e senza glutine, adatti a tutti; secondi vegetariani vestiti a festa, che faranno la loro splendida figura in tavola.
Ma dove abbiamo esagerato? Con i dolci. Grandi torte della tradizione italiana, e poi anche proposte naturali di classiche preparazioni internazionali; ancora, ginger bread in tante versioni, crudista compresa, e per finire il panettone vegan.
E se cuciniamo troppo? Intanto c'è la rubrica di Lisa Casali che ci spiega come non buttare nulla e riciclare tutto, e poi c'è l'articolo del dottor Luca Speciani che ci consiglia come fare per passare indenni attraverso i lauti pasti festivi...
Tanti altri servizi, vi anticipiamo solo che il nostro viaggio bio fa tappa a Napoli e che l'intervista è al talentuoso chef tristellato Enrico Crippa.

 

Cucina Naturale è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea, oppure in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su supporti digitali.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 arance,
  • 100 g circa di cioccolato fondente,
  • 2 cucchiaini di maizena,
  • 2-3 cucchiai di liquore all'arancia tipo grand marnier,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • 200 ml di latte fresco,
  • 1 cucchiaino raso di agaragar,
  • 100 g di ricotta fresca,
  • 100 g di panna di soia da montare,
  • 50 g di amaretti,
  • 20 g di cioccolato bianco,
  • 20 nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di chicchi di melagrana,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Lavare molto bene le arance e asciugarle, dalla più piccola grattugiare 1 cucchiaio della buccia, tagliare a metà le altre due e con un coltellino e un cucchiaio svuotarle delicatamente dalla polpa evitando di rompere la buccia, sciacquare con cura la polpa vuota delle mezze arance eliminando ogni peduncolo o filamento bianco.
  2. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, versarne un cucchiaio abbondante in una delle mezze bucce di arance e ruotandole depositarlo su tutta la superficie interna colando quello in eccesso, ripetere l'operazione con le altre mezze arance e conservare in congelatore per 15 minuti.
  3. Versare di nuovo 1 cucchiaio circa di cioccolato sciolto in ognuna delle mezze arance colando l'eccesso e rimettere in congelatore per altri 15 minuti, quindi con delicatezza staccare la buccia dalla scodella di cioccolato che si sarà formata al suo interno e conservarla in frigorifero.
  4. Frullare la polpa delle arance rimasta e mescolarvi dentro 1 cucchiaino di maizena sciolta nel liquore all'arancia e 1 cucchiaio di zucchero di canna, scaldare e portare a ebollizione formando una crema densa da raffreddare e conservare in frigorifero.
  5. Sciogliere nel latte la maizena rimasta mescolata con l'agaragar senza formare grumi, aggiungere lo zucchero rimasto, portarlo a ebollizione e a fiamma bassa cuocerlo per 1-2 minuti mescolando con molta attenzione, aggiungere la buccia d'arancia e la ricotta frullata con gli amaretti sbriciolati, mescolare fino a ricavare una crema uniforme.
  6. Montare la panna di soia e mescolarla alla crema, distribuire il tutto nelle 4 scodelle di cioccolato e conservare in frigorifero per 2 ore circa.
  7. Capovolgere le mezze sfere di cioccolato al centro dei piatti e decorarle con il cioccolato bianco sciolto a bagnomaria colato a filo sopra, i chicchi di melagrana e un poco di zucchero a velo e mettere accanto delle quenelle di composta di arance con in mezze delle nocciole intere.

Ultimi articoli

Spirulina, un aiuto contro l'ipertensione

Spirulina, un aiuto contro l'ipertension…

04-12-2019 Ipertensione

La spirulina è un alga conosciuta da molti secoli...

Giornata mondiale del diabete 2019

Giornata mondiale del diabete 2019

14-11-2019 Diabete

Oggi 14 novembre si celebra la Giornata mondiale d...

Dieta e cucina mediterranea, attenzione a seguire il vero modello!

Dieta e cucina mediterranea, attenzione …

12-11-2019 Cucina Mediterranea

Non si contano gli studi che nell’arco degli ult...

Libri in Primo Piano

La Cucina a Crudo - terza edizione

La Cucina a Crudo - terza edizione

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

La Cucina per i Bimbi

La Cucina per i Bimbi

Luglio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Coinvol...

A tavola con il Diabete

A tavola con il Diabete

Gennaio 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Dietolo...

Le ricette del mese

Tortini ai porri e mandorle con cavolfiore alla curcuma e salsa viola

Tortini ai porri e mandorle con cavolfio…

03-12-2019 Secondi

Ingredienti per 4 persone: 4 piccoli porri, 1 ...

Farro con lenticchie, verza e nocciole

Farro con lenticchie, verza e nocciole

27-11-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 4 foglie di verza, ...

Minestrone di cannellini con zafferano, indivia belga e broccoletti verdi

Minestrone di cannellini con zafferano, …

22-11-2019 Minestre e Zuppe

Ingredienti per 4 persone: 400 g di broccoletti...

Invito alla Lettura

Un libro pieno d'amore, per l'olio

Un libro pieno d'amore, per l'olio

03-05-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un prezioso e imperdibile testo per tutti gli aman...

Il pane

Il pane

07-07-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

70 Ricette classiche e innovative di pani fatti in...