Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 18, 2019 Last Updated 8:18 AM, Jul 18, 2019

Gnocchetti saraceni con salsa di piattini alla salvia e datterini al timo

Gnocchetti saraceni con salsa di piattini alla salvia e datterini al timo Copyright © Giuseppe Capano
Pubblicato in Primi
Letto 2824 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)

Ingredienti per 4 persone:

  • una striscia di 5-6 cm circa di alga kombu,
  • 150 g di fagioli piattini o altra qualità di cannellini lasciati a bagno per 24 ore,
  • 120 g di farina di grano saraceno,
  • 80 g di farina bianca,
  • 3 cipolle bianche,
  • 12 foglie di salvia fresca,
  • 120 g di pomodori datterino,
  • abbondante timo fresco,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Mettere a bagno in acqua fredda l’alga kombu per 10 minuti, sciacquare i fagioli e metterli in una pentola coperti con 3-4 volte il volume d’acqua, portarli a ebollizione, abbassare la fiamma, aggiungere l’alga e cuocere lentamente per 1 ora.
  2. Se preferite velocizzare mettete i fagioli con la metà dell’acqua in una pentola a pressione e calcolate 20-25 minuti dal fischio.
  3. Mescolare le due farine con un pizzico di sale e abbondante noce moscata, mettere a fontana il tutto e impastare versando l’acqua sufficiente a ottenere un pasta molto morbida, avvolgerla con un panno e lasciarla riposare in frigorifero per 30 minuti.
  4. Sbucciare e affettare un po’ spesse le cipolle, metterle in una casseruola con 4 cucchiai d’olio e le foglie di salvia lavate e spezzettate, coprirle, salarle e cuocerle per 15 minuti abbondanti.
  5. Frullare finemente insieme le cipolle rosolate, i fagioli cotti (lasciarne qualcuno intero se piace) privati dell’alga e la loro acqua di cottura sufficiente a ottenere una salsina cremosa da regolare di sale.
  6. Lavare i pomodori datterino, asciugarli e tagliarli in piccoli dadini, condirli con poco sale, 1 cucchiaio d’olio e il timo lavato completamente sfogliato.
  7. Prendere un pezzo di impasto alla volta, arrotolarlo sul tavolo dandogli la forma di un grissino, tagliarlo sottilmente formando dei piccoli chicchi piatti da infarinare con cura e sistemare su un vassoio.
  8. Lessare i gnocchetti freschi in abbondante acqua bollente salata per 10 minuti, stendere la crema di fagioli nei piatti e sopra adagiarvi i gnocchetti scolati con una schiumarola, mettere qua e la i pomodori a dadini e decorare a piacere.

Ultimi articoli

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Il latte e i suoi derivati potrebbero essere un aiuto per affrontare meglio il diabete

Il latte e i suoi derivati potrebbero es…

14-05-2019 Diabete

Tra i tanti alimenti che possono svolgere un qualc...

Prevenzione dell'ipertensione, il grande aiuto dello yoga

Prevenzione dell'ipertensione, il grande…

05-05-2019 Ipertensione

Non solo il cibo e l’alimentazione possono esser...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

Ipertensione: curarla a tavola

Ipertensione: curarla a tavola

Aprile 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il ruol...

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Invito alla Lettura

Yoga e dieta

Yoga e dieta

01-02-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Come ha avuto modo di...

Il gusto e la salute

Il gusto e la salute

20-11-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Mangiare sano per vivere bene. È un libro che si...

banner