Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 19, 2022 Last Updated 3:05 PM, Jan 19, 2022

Un altro interessante piatto con il riso basmati che malgrado non sia integrale in termini di apporti alimentari mantiene un sufficiente e valido impatto glicemico e risulta sia digeribile che ben tollerato da tutti.

Il buon riso basmati qui viene utilizzato per una preparazione certamente più articolata del solito, ma ben studiata in termini di complementi nutrizionali.

Dati dalla presenza dei fagioli a completare in parte l’impatto proteico del cereale, dalle mandorle con la loro ricchezza di sostanze della salute, dallo zafferano come spezia nobile, dalla rucola e dalle cipolle come contributo dalla terra coltivata!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccole cipolle bianche,
  • 2 foglie di alloro,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 25 g di mollica di pane,
  • 200 ml di latte,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 250 g di fagioli cannellini lessati in precedenza,
  • 1 bustina di zafferano,
  • 1 mazzo di rucola,
  • 75 g di olive verdi schiacciate piccanti,
  • 300 g di riso basmati,
  • 600 ml di brodo vegetale,
  • 8 cucchiai circa di salsa di pomodoro,
  • poco vino bianco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le cipolle e dividerle in 8 spicchi, metterle in un piccolo pentolino insieme a 4 cucchiai d'olio e le foglie di alloro pulite, coprirle e rosolarle a fuoco basso per 25 minuti circa bagnandole, ma solo se necessario, con poco vino bianco.
  2. A parte tostare le mandorle nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti, mettere a bagno la mollica di pane nel latte, frullare le cipolle cotte con un pizzico di sale, le mandorle e la mollica con il proprio latte aggiungendone altro in modo da ottenere alla fine una fluida e profumata salsina da conservare al caldo.
  3. Sbucciare e tritare l'aglio, rosolarlo con poco olio per 1-2 minuti a fuoco basso, unire i fagioli, salarli, coprirli e lasciarli insaporire per 5 minuti, quando pronti aggiungere lo zafferano, mescolare bene e schiacciarne la metà con una forchetta, pulire e tritare la rucola, eliminare gli eventuali noccioli e tritare finemente le olive verdi.
  4. Sciacquare ripetutamente il riso, metterlo in una casseruola, bagnarlo con il brodo, coprire parzialmente e cuocere a fuoco basso per 12 minuti circa, fino a far assorbire tutto il liquido, lasciarlo riposare alcuni minuti e dividerlo in tre parti.
  5. Mescolare velocemente una parte di riso con la salsa di pomodoro calda, una parte con i fagioli cannellini e una parte con la rucola, le olive verdi tritate e poco olio, pressare le tre qualità all'interno di piccole formine a piramide e sformare nei piatti alternando una piramide rossa, una gialla e una verde.
  6. Ricoprire le formine con la salsa di mandorle molto calda, decorare a scelta con punte di asparagi lessate o spicchi di carciofi trifolati e servire subito.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cipolle medie bianche o ramate,
  • 1 rametto di rosmarino,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 2-3 cucchiai di aceto,
  • 80 g di pistacchi,
  • 1 cespo medio di radicchio variegato,
  • 2-3 cucchiai di olive taggiasca,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cipolle rosse,
  • una manciata abbondante di foglie di menta fresca,
  • 2 carote medie,
  • 300 g di fagiolini lunghi,
  • 320 g di spaghetti integrali,
  • 150 g di provola silana fresca,
  • olio extravergine d'oliva Doria Sud,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 2-3 cipolle bianche,
  • 1 cucchiaino di foglioline di timo,
  • 3 uova,
  • 80 g di noci sgusciate,
  • 2-3 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 180 g circa di pangrattato,
  • 300 ml di latte,
  • 100 g di formaggi misti già puliti e tagliati a cubetti,
  • pepe,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone

  • 2 cucchiai di semi di finocchio,
  • 300 g di cavolo nero,
  • 1 carota media,
  • 1 piccola cipolla,
  • 1 gambo di sedano,
  • 150 g di lenticchie rosse,
  • 1 patata,
  • 4 cucchiai di concentrato di pomodoro,
  • 2 foglie di alloro,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Portare a ebollizione 1 l di acqua, aggiungere il finocchio e lasciare in infusione per 15 minuti, nel frattempo pulire le foglie di cavolo nero eliminando il fusto centrale fibroso, lavarle e spezzettarle, filtrare la tisana, riportarla a ebollizione e lessarvi il cavolo nero per 10 minuti scarsi, scolarlo e conservare il liquido di cottura.
  2. In una casseruola in terracotta rosolare con poco olio d'oliva per 10 minuti a fuoco medio basso la carota, il sedano e la cipolla puliti e tritati finemente.
  3. Aggiungere le lenticchie sciacquate al soffritto di verdure e insaporirle bene per qualche minuto, unire l'acqua di cottura del cavolo al finocchietto, la patata sbucciata tagliata a pezzi, le foglie di alloro, poco sale e il concentrato di pomodoro.
  4. Mescolare bene e cuocere con pentola semi coperta per circa 40 minuti a fuoco medio basso lasciando la zuppa abbastanza asciutta, ma versando altra acqua se necessario.
  5. Sbucciare l'aglio e tritarlo finemente con le foglioline di rosmarino, in una piccola padella rosolarlo velocemente con 2-3 cucchiai di olio, aggiungere il cavolo nero lessato tagliuzzato finemente e lasciarlo insaporire 2-3 minuti.
  6. Frullare la zuppetta molto finemente dopo aver tolto le foglie di alloro, servirla nei piatti e accompagnarla con in mezzo il cavolo nero trifolato decorando con qualche semino di finocchio.