Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 20, 2022 Last Updated 3:05 PM, Jan 19, 2022

Varietà di zucche: scelta, conservazione e spunti creativi nei dolci

Pubblicato in Mangiare sano
Letto 201 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Scopriamo insieme le principali tipologie di zucche distinguendone genere, forma e caratteristiche salienti con in più i consigli per la corretta conservazione, la scelta e alcuni spunti creativi nei dolci che possono tornare molto utili!!

Tralasciando il genere Cucurbita pepo più legato alla produzione estiva di zucchine fresche raccolte immature le principali tipologie di zucca commestibile dell’autunno inverno sono divise in due gruppi, la Cucurbita maxima (zucca dolce o comune) che come indica il nome ha grandi dimensioni e si caratterizza per l'apice appiattito e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona) dall’aspetto cilindrico con tipico rigonfiamento all'estremità, da non confondere con la già citata Cucurbita pepo.

Nel gruppo Cucurbita maxima si trovano zucche pesanti di forma globosa, semi schiacciata o parzialmente allungata, superficie esterna liscia, a coste o bitorzoluta, colore che passa dal verde scuro, al giallo, all’arancio, polpa giallo intenso ben soda, omogenea, farinosa e con poche fibre, da raccogliere a maturazione completa e di lunga conservazione.

Le varietà più diffuse sono la Marina di Chioggia verde e costoluta, una delle zucche a più alta resa gastronomica con ottimo equilibrio della componente dolce, la magnifica Delica veramente eccellente quasi per tutto, la Piacentina e la Mantovana dalla polpa particolarmente farinosa, la Mammouth usata più per ornamento e decorazione, l’affusolata Hubbard e la Butternut, a forma di pera.

Nel gruppo Cucurbita moschata primeggiano frutti più allungati, di massa consistente, colore esterno verde scuro e arancio, polpa comunemente gialla dall’aroma dolciastro e consistenza farinosa, raccolti in autunno e conservati per tutto l’inverno.

Per l’uso in cucina si distinguono la Piena di Napoli lunga anche 1 metro, la Lunga invernale di Napoli, la Piena di chioggia detta Suca Baruca, la Violina e la Tromboncino tipicamente coltivata a pergolato, tra le poche raccolte ancora immature.

Conservazione
Le zucche intere si riescono a conservare per lungo tempo senza pregiudicarne troppo la qualità iniziale, riponetele in un ambiente buio, fresco e asciutto come una cantina, in ogni caso evitate di tenerle nel luogo più caldo e umido della casa, in caso di necessità mettetele in cassette di legno, copritele con un telo spesso e lasciatele sul balcone, se invece le avete già pulite e tagliate a pezzi, conservatele per alcuni giorni in frigorifero avvolte con pellicola trasparente. Tenete presente nel fare le ricette che lo scarto medio per arrivare a utilizzare la polpa interna pulita può variare dal 30 al 40 % in relazione alle qualità acquistate.

Scelta
Oltre alla varietà giusta e bene sapere scegliere una buona qualità di zucca, per prima cosa acquistate frutti maturi, raccolti da non troppo tempo, di consistenza pesante e soda verificandone la qualità con dei leggeri colpetti esterni: un suono sordo e netto sarà un riscontro abbastanza veritiero sulla bontà della scelta. In più fate attenzione al picciolo che deve essere mediamente morbido, non secco e ben ancorato al frutto tanto che afferrandolo si dovrebbe riuscire a sollevare la zucca senza rompersi, la buccia dovrà presentarsi di aspetto pulito, priva di ammaccature e parti molle, tagli o spaccature esterne.

Spunti creativi nei dolci
La polpa di zucca cotta al forno, lessata o intenerita in padella con un dolcificante è un ottima base per preparare farciture di dolci per crostate, torte, biscotti, può essere semplicemente arricchita di cioccolato fondente a pezzi che con il contatto della polpa calda si scioglie e forma una crema saporita da arricchire con un liquore a scelta o della buccia d’arancia, per un composto più sofisticato si può aggiungere panna di latte o vegetale montata, biscotti aromatici sbriciolati come gli amaretti, uvetta ammollata in acqua tiepida, prugne secche a dadini, altre creme pronte tipo la pasticcera e lo zabaione, del croccante di mandorle e nocciole o del torrone pestati e ridotti in polvere.

Ultimi articoli

La carenza di ferro e altri nutrienti come possibile segnale di un problema con il glutine

La carenza di ferro e altri nutrienti co…

13-01-2022 Celiachia

La carenza di alcuni sali minerali e vitamine potr...

Primi vegetali delle feste 2021, alternative chic e porta fortuna!

Primi vegetali delle feste 2021, alterna…

20-12-2021 Alimentazione

La nostra selezione 2021 di primi piatti che posso...

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

15-12-2021 Erbe aromatiche

Il Rafano ha una storia di utilizzo in cucina abba...

Libri in Primo Piano

La Cucina a Crudo

La Cucina a Crudo

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Senza Sale

Senza Sale

Marzo 14, 2020

Scoprire vere e proprie emozioni di gusto grazie a...

Le ricette del mese

Riso basmati integrale con crema di lenticchie rosse e carciofi al profumo di maggiorana

Riso basmati integrale con crema di lent…

19-01-2022 Primi

Il profumato e aromatico riso basmati questa volta...

Dessert speziato di pere con salsina di kiwi al limone

Dessert speziato di pere con salsina di …

17-01-2022 Dolci e Dessert

Un tris di buona frutta stagionale questo dessert ...

Involtini di porri gratinati al pomodoro

Involtini di porri gratinati al pomodoro

14-01-2022 Secondi

I modi di preparare degli involtini vegetali senz...

Invito alla Lettura

Un dolcificante rivoluzionario

Un dolcificante rivoluzionario

04-04-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

La stevia, la sua storia, i suoi pregi e gli usi i...

Curare il diabete con le piante medicinali

Curare il diabete con le piante medicina…

31-05-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Medicina Naturale È un libro estremamente intere...