Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 25, 2019 Last Updated 5:38 AM, Jun 21, 2019

La stevia, la sua storia, i suoi pregi e gli usi in cucina.   

È un libro dedicato alla Stevia un erba conosciuta da secoli in America meridionale da dove è originaria e che rischia di rivoluzionare molti degli approcci attuali con i dolcificanti, per uso alimentare, industriale, nutrizionale e salutistico.

Un altro uso, quello che interessa di più in questo contesto, è naturalmente quello culinario, un territorio ancora tutto da scoprire nei dettagli, ma che promette notevoli sorprese.
È un libro che aiuta a capire diverse cose, intanto cosa è la Stevia, quale la sua storia e come nei tempi è stata impiegata per sfruttare il suo notevole potere dolcificante, un potere tutto naturale abbastanza sorprendente se si pensa che si tratta di foglie in apparenza simili a tante altre insapore trovabili in natura.

Come poi è arrivata nel mondo occidentale e quale è stata l'accoglienza già dagli inizi del 900, come abbia dovuto percorrere un lungo itinerario di sospetti, titubanze, riluttanze, pseudo paure e molto altro per poi trovare un luogo di accoglienza esemplare in Giappone.

Quale il suo impatto in un mondo ampiamente dominato dalle industrie dello zucchero e dalle altre dei dolcificanti industriali, quante ostilità si porta dietro anche oggi e non solo di natura economica, ma anche semplicemente legislativa.

Leggendo il libro si imparano a conoscere tutte queste cose e tante altre, ad esempio l'uso della pianta a seconda di come si presenta, fresca, secca, lavorata, trasformata ecc. con tutte le differenze del caso, come diffidare da chi ne sfrutta solo il nome lavorandola maldestramente, come coltivarla con facilità in casa, come usarla in cucina con i riferimenti di alcune ricette generali.
Si nota anche una grande passione da parte dell'autrice e una ricchezza non indifferente di note bibliografiche che da una bella sensazione di sicurezza sulle fonti usate.

Quindi un buon libro se si vogliono conoscere i pregi di questa pianta e capire il perché non sia ancora diventata un punto di riferimento autorevole tra i dolcificanti che è possibile usare.
Il bello di questo libro è la sezione "i benefici della Stevia" dove a parte i benefici in se si raccontano molte informazioni interessanti e utili su diabete, ipoglicemia, candida e infezioni da funghi, sovrappeso, carie e igiene dentale, cosmetica e malattie della pelle.

Il brutto è l'impostazione iniziale dove si ritorna a utilizzare termini assolutamente strumentali come "veleno" rispetto ai dolcificanti tradizionali, dallo zucchero bianco a quello di canna, al miele e altro.
L'equivoco di fondo rimane quello di stabilire a priori che un cibo è un veleno, mentre l'altro che si cerca di propagandare e far conoscere no.

Gli zuccheri in generale non fanno bene se abusati, vanno senz'altro moderati e quando possibile (molto più spesso di quello che si pensa) non usati per nulla.
Ma è appunto una questione di dosaggio, lo zucchero puro di per se non uccide nessuno e non è un veleno, in alcuni casi per paradosso è un aiuto prezioso.
Veleno può diventarlo anche la Stevia se si sbaglia dosaggio e se ne abusa, come tutto quello che fa parte del mondo alimentare, ma la Stevia veleno di per se non è, anzi!

 

Di seguito la presentazione ufficiale.

La Stevia è una grande alternativa allo zucchero e ai dolcificanti artificiali, addolcisce senza apportare calorie, non ha effetti collaterali e fornisce minerali essenziali e vitamine che aiutano a rafforzare il sistema immunitario. È quindi ideale anche per l'obesità o il diabete.
Oltre alle informazioni generali sulla Stevia, nel libro è stato inserito anche un capitolo di ricette ampliato con una tabella di conversione relativa al potere dolcificante della Stevia confrontata con quello dello zucchero.
Dai succhi di frutta, alle marmellate fino alle torte: tutto può essere dolcificato con la Stevia e senza calorie!

 

Per l'acquisto e approfondimenti:

http://www.tecnichenuove.com/stevia-il-dolcificante-naturale.html

Natura e Salute

Questo è un libro che ci sarebbe piaciuto non fosse stato necessario scrivere, in un mondo ideale probabilmente non avrebbe visto mai la luce.
Nel nostro mondo, invece, il tema che affronta è di scottante attualità e coinvolge purtroppo i nostri piccoli pargoli che raramente hanno colpe dirette, come è ovvio.

Si parla di sovrappeso nei bambini e di tutte le conseguenze negative e nefaste che questo comporta, sia a livello fisico come primo impatto con tutti gli strascichi salutistici che si porta dietro, ma sia anche a livello psicologico con tutti i condizionamenti esterni e interni che un bimbo in sovrappeso deve sopportare.
Il percorso del libro è lineare e comincia chiedendosi cosa si può fare per contrastare il sovrappeso specificando che ci sono casi e casi e che dai genitori serve un iniziativa attiva e non una rassegnazione passiva.
Quindi terapie adeguate, ancora prima valutazioni calibrate, linee guida e suggerimenti per un’alimentazione corretta, il ruolo estremamente importante del movimento e dello sport.

Sull’alimentazione ci sono molti suggerimenti, alcuni sembrano un po’ poco in sintonia con il libro stesso lasciando trapelare qualche contraddizione, ma nel complesso sono quasi tutte indicazioni molto utili e valide per chi conosce poco la strategia alimentare più idonea da seguire di fronte ai problemi relazionali del proprio bimbo rispetto al cibo.
La nota di maggior pregio è però il peso rilevante che viene dato al movimento e a come il divertirsi con il movimento può essere una perfetta strategia di contrasto all’eccesso di peso e all’attaccamento morboso al cibo che questo nasconde.
Quindi tanti suggerimenti sui giochi, sullo sport e sull’importanza di coinvolgere i bimbi, possibilmente in un quadro di partecipazione attiva e complessiva di tutta la famiglia.

Nell’insieme un buon libro che può aiutare a capire il “problema” ancora prima di lasciarsi andare a sconforto e pensieri negativi dando tutto per scontato e perso.
Al contrario si può fare molto, moltissimo, per aiutare i piccoli in difficoltà di peso sapendo fin da subito che prima si agisce meglio si evitano problematiche complesse che una volta intrecciate con le dinamiche psicologiche di un piccolo non più piccolo possono diventare decisamente più articolate e difficili da risolvere.
In ultimo segnaliamo che nel libro troverete anche alcune semplici ricette che possono fornire delle linee guida e degli esempi pratici per offrire in concreto buone e sane ricette ai bimbi.
Non è un ricettario, ma può servire.
Il libro potete trovarlo comodamente in vendita qui.
Di seguito, invece, le note ufficiali che ne accompagnano l’edizione.

Essere grassi non è un destino ineluttabile bensì un problema che può essere affrontato e risolto attivamente. L’argomento, tuttavia, è particolarmente delicato nei bambini, perché ciò che a taluni appare semplicemente un residuo della “ciccia” del bimbo piccolo, da altri è considerato già un sintomo di forte soprappeso.

Questo libro accompagna i genitori e i loro figli lungo la via che conduce dal soprappeso alla forma fisica. In tale percorso, accanto a un’alimentazione sana ed equilibrata, un ruolo fondamentale spetta al movimento. Le ricette e gli esercizi proposti possono essere introdotti facilmente nella vita di ogni giorno. L’importante è che il piacere e il divertimento non vengano mai meno!

Il libro offre suggerimenti preziosi ai genitori per contribuire a rafforzare l’autostima del bambino e stimolare il suo desiderio di dimagrire. Completano il volume il test di fitness per i bambini e i dieci consigli chiave per l’attività fisica e l’alimentazione.

Acquista il libro on-line

Cucina appetitosa per la celiachia

Lo abbiamo letto con interesse, ci sono spunti e indicazioni utili anche per chi in cucina ha già una buona esperienza.
Almeno i 4/5 del libro sono riservati alle ricette e il maggior pregio che abbiamo riscontrato è il largo spazio lasciato a quelle preparazioni che per un celiaco sono in genere il più grosso rimpianto tra tutte le rinunce alimentaria cui deve andare incontro.

Parliamo ad esempio del pane, delle focacce, della pizza , di tanti dolci, torte, pasticcini che in apparenza non possono essere più fatti e consumati e che invece, trovata la soluzione tecnica giusta, sono tranquillamente alla portata anche di chi deve rinunciare a usare la sostanza glutine all’interno della propria dieta.
Un aspetto che consideriamo importante perché una cucina “senza” non è affatto una cucina priva di gusto e soddisfazioni come in tanti pensano.
Anzi paradossalmente spesso il togliere è un elemento di stimolo così forte da spingere a creare soluzioni nuove, buone, attraenti, originali e molto altro.
Tanto che succede tranquillamente che ricette e piatti creati per chi deve rinunciare a una determinata sostanza si rivelano talmente buoni da conquistare anche chi da quella sostanza non ha nulla da temere.

Succede non solo per la celiachia, ma anche per chi deve combattere il diabete e ad esempio rinunciare ai classici dolcificanti, per chi soffre di ipertensione e deve abbandonare il sale, per chi dovendo contrastare il colesterolo alto deve rinunciare o circoscrivere molto determinati grassi.

La celiachia può essere vissuta, quindi, con tanto gusto e soddisfazione e questo è uno dei tanti libri che certificano nei fatti questa considerazione.
Bisogna dire però, ma questo non è un difetto imputabile solo a questo libro, che probabilmente bisogna migliorare ancora la qualità nutrizionale delle ricette.
L’errore più frequente è quelle di non prestare abbastanza attenzione alla qualità e quantità dei grassi usati, ai tipi di cottura prescelti, alle dosi di sale e dolcificanti in generale.
È capibile perché per un celiaco riuscire a ritrovare gusto e passione per il cibo è il primo obbiettivo e già raggiungerlo sembra tanto, ma bisogna andare oltre questo prima tappa del percorso.

Trovate il libro in vendita qui, se invece volete avere un idea dei piatti presenti a questo indirizzo trovate anche una delle ricette presenti nel libro.
Di seguito la presentazione ufficiale.

La diagnosi della celiachia, l'intolleranza al glutine, lascia inizialmente molto disorientati, perché il glutine si nasconde non solo nei cereali, ma anche nei prodotti confezionati, nei condimenti e nei farmaci.
L'attenta lettura dell'elenco degli ingredienti diventa un'esigenza fondamentale. Questo libro propone menu e proposte alimentari senza glutine, ma altrettanto ricche di sapori e colori.

Ricette invitanti per tutta la famiglia
- 80 ricette senza glutine per ogni giorno: gustosi piatti adatti a tutta la famiglia e anche agli ospiti;
- Suggerimenti pratici: risposte alle domande più frequenti per seguire una dieta priva di glutine;
- Guida all'acquisto degli alimenti: vasta rassegna degli alimenti che contengono o possono contenere glutine e dei cibi che invece ne sono sicuramente privi;
- Suggerimenti per mangiare fuori casa: che cosa acquistare e mangiare mentre si è in viaggio, da amici o al ristorante.

Acquista il libro on-line

Natura e Salute

È il libro dell’anno, almeno secondo il nostro modesto parere, un libro prezioso e fondamentale per tutti quelli che hanno a cuore la propria salute, il buon vivere e di riflesso la buona cucina, anche se il collegamento in apparenza non sembra correlato.
Soprattutto è un libro scritto da chi ha autorevolezza alta e meritata, perché di libri simili, nel senso che cercano di affrontare un argomento simile, ne ho visti diversi in circolazione, magari scritti da personaggi del web o di altra derivazione mediatica che di autorevolezza non hanno nulla.

E lo diciamo con tutto il rispetto possibile per chi scrive e produce nel mondo del web e dei media, ma sinceramente competenza e autorevolezza non si acquisiscono solo perché in tanti seguono i nostri pensieri di vita o l’immagine scintillante data da un mezzo dei media.
Si conquista (almeno ancora adesso!!) con il lavoro serio di studio, ricerca, confronto, esperienza diretta, ascolto di maestri e persone più capaci, umiltà nel portare avanti progetti e idee.

È un po’ come in cucina, non si è Chef solo perché si sta in televisione un giorno si e l’altro pure, perché si raccontano tante sciocchezze in programmi del tutto discutibili, perché improvvisamente nel web qualcuno ha decretato che si è bravi e competenti!!
Il percorso come tutti i mestieri di mano e passione è fatto di lunghe giornate di lavoro in cucina, aspettative deluse, ambizioni, voglia di conoscere, scontri e incontri duri, scoperte e rivelazioni, fatica e stanchezza concreta, gioia e soddisfazione delle proprie creazioni, reali e non solo raccontate!
Detto e precisato questo passiamo al libro, il titolo è stimolante e ambizioso allo stesso tempo ma è esattamente l’argomento vero delle pagine interne, un excursus sui vari aspetti della vita che incidono in positivo o negativo sulla nostra buona esistenza in salute e serenità.
Che non è poco.
Naturalmente con una lunga parte dedicata all’alimentazione uno dei perni fondamentali per mantenersi negli anni in piena efficienza.
E in questo ambito i consigli saggi e preziosi non mancano, ma soprattutto si scopre (per chi non è già conoscitore di questi elementi) che le regole sono incredibilmente elementari e semplici, quasi banali e forse per questo a molti poco credibili, un paradosso che la dice lunga su quanta confusione si ha in testa.
Ad esempio è forse banale dire che la prima regola è mangiare poco, bene e poco, eppure è semplicemente così, già solo il seguire questa regola ci toglie di mezzo improvvisamente molti malanni strettamente legati all’alimentazione e al cibo oltre a essere una formidabile chiave di prevenzione e rendere del tutto inutili il 99% delle diete dimagranti in circolazione.
E la bellezza del libro, il perché è per noi il libro dell’anno, è che tutto questo viene spiegato con estrema convinzione e soprattutto attendibilità delle fonti.
Per dare un’idea della bellezza e utilità del libro vi citiamo i 7 capitoli da cui è composto:

  1. Le chiavi della giovinezza
  2. Il corpo, specchio dell'età
  3. Rimanere giovani mangiando correttamente
  4. Ringiovanire con il movimento
  5. Mente giovane, emozioni positive, buone relazioni
  6. La casa della giovinezza
  7. Le fonti continue di rinascita

E in ultimo una postilla sullo stile di vita centenario con i 12 segreti per vivere a lungo in piena forma.
Ora anche se non sembra in tutti i capitoli trattati il cibo gioca sempre un determinato ruolo, perché il cibo non è solo alimento organolettico, ma cibo è tanto altro, relazioni, cultura, socialità, movimento, confronto, aperture, tolleranza, comprensione, letture, viaggi e moltissimo altro.
E il vero segreto è proprio questo, sapere saggiamente alimentarsi di tutto, vedere il tutto come un cibo e sapere che noi come esseri non è del solo cibo alimentare che abbiamo bisogno, ma di tutto il cibo che questo mondo sa offrirci nelle sue varie e diverse espressioni.
Che poi per noi il cibo sia passionalmente legato soprattutto alla cucina è solo un aspetto personale, nulla toglie al valore del cibo globale di cui dobbiamo sapere cibarci.
Sempre se vi vogliamo bene e ci teniamo ai nostri 100 anni.
Concludiamo con la riflessione che il libro è talmente valido che potrei andare avanti per un bel pezzo a descriverne i contenuti, ma questo lo lascio fare a voi se avrete voglia di sfogliarlo, per una comoda rintracciabilità e acquisto lo trovate ad esempio qui.
In ultimo mettiamo la descrizione e presentazione ufficiale del volume.

La ricerca ha evidenziato che rimanere giovani nonostante il trascorrere degli anni, in una condizione di pieno benessere e salute, dipende in larga misura dalle scelte e dai comportamenti personali. Il libro spiega come realizzare un proprio progetto di longevità e benessere basato su sette fattori strategici.

Conoscere i propri punti di forza e di debolezza per scegliere uno stile di vita che assicuri la piena realizzazione di se stessi, mettendo a frutto tutto il potenziale di vitalità, ed effettuare valutazioni mediche periodiche .
Mantenere il corpo sempre giovane e in forma adottando le misure adatte per rimodellarlo continuamente .
Assicurare a tutte le cellule dell'organismo il nutrimento ideale, seguendo una dieta sobria, variata, naturale, vitale.
Ringiovanire grazie a una regolare attività motoria quotidiana, praticata senza frenesia o ansia .
Allenare la mente e mantenere un atteggiamento di serenità ed equilibrio emozionale .
Progettare una personale architettura della salute e del benessere creando un ambiente confortevole, sano e ordinato
Favorire la continua rinascita eliminando le scorie, rinnovando i tessuti invecchiati e facendo sì che sia il proprio organismo a produrre gli ormoni della giovinezza.

Acquista il libro on-line

Supera la tempesta con saggezza

La recensione di questo libro in apparenza poco intonato con gli argomenti abitualmente trattati nel contesto del portale non può che partire da un cameo liberamente tratto dal volume.

..... Per riuscire ad aiutare gli altri dobbiamo avere almeno un po' di calma, un po' di gioia, un po' di compassione ..... le otterremmo praticando la consapevolezza meditativa ..... non è solo nella stanza meditativa che possiamo dedicarci a questa pratica ..... possiamo praticarla anche in cucina ..... è qualcosa cui dovremmo dedicarci ogni giorno ed è possibile farlo mentre svolgiamo tutte le nostre attività quotidiane .....

Ecco così che torniamo a riaffermare, grazie a questo libro, come la cucina sia tutto e tutto serva a saper ben cucinare, servono il confronto, l'apprendimento, la capacità di capire come il "fare della cucina" sia anche un fare meditativo che aiuta a superare le tante difficoltà della vita oltre a godersela attraverso il gusto organolettico.

Può servire anche a superare le paure? Certo perché è un ottimo campo di prova e sperimentazione che grazie all'aiuto dell'energia positiva degli alimenti ci porta a toccare confini lontani confrontandoci con l'operatività pratica di un bellissimo mestiere artigianale, come tutti i mestieri artigianali.
Come si intuisce dal titolo il tema del libro è la paura e l'intento è insegnare a superarla trasformandola da forza negativa a forza positiva.

Ma la vera protagonista è la consapevolezza, una consapevolezza del qui e ora molto profonda che può portare a cogliere moltissime cose che generalmente ci lasciamo sfuggire vivendo nel passato o proiettandoci inutilmente nel futuro, in ogni caso non contemplando minimamente il presente.
Essere consapevoli è indispensabile per superare le paure e lo è anche per essere un bravo cuoco, come un bravo medico e così via, di fatto un passo essenziale per provare a migliorarsi sempre.
Ecco l'utilità vera di questo libro che si legge agevolmente e in maniera chiara inducendo a un'ampia riflessione delle personali dinamiche di vita.
Per essere bravi cucinieri la formazione è necessaria a 360 gradi e molto si può imparare anche leggendo libri di questo tipo evitando di fermarsi alle apparenze e alle proprie presunzioni.

Acquista il libro on-line

Ultimi articoli

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Il latte e i suoi derivati potrebbero essere un aiuto per affrontare meglio il diabete

Il latte e i suoi derivati potrebbero es…

14-05-2019 Diabete

Tra i tanti alimenti che possono svolgere un qualc...

Prevenzione dell'ipertensione, il grande aiuto dello yoga

Prevenzione dell'ipertensione, il grande…

05-05-2019 Ipertensione

Non solo il cibo e l’alimentazione possono esser...

Libri in Primo Piano

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Le ricette del mese

Conserva in salamoia di fave e maggiorana

Conserva in salamoia di fave e maggioran…

21-06-2019 Conserve e Salse

Ingredienti per circa 2 vasi di vetro da conserve ...

Ravioli con ripieno speciale al rosolaccio, mandorle e olio profumato all’erba cipollina

Ravioli con ripieno speciale al rosolacc…

16-06-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 150 g di farina 0, ...

Quinoa in dessert da prima colazione con fragole, nocciole e fondente

Quinoa in dessert da prima colazione con…

08-06-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 120 g di quinoa, 20...

banner