Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 19, 2019 Last Updated 6:16 AM, Jun 16, 2019

Le guide di Natura e Salute

Descrizione:

Il colesterolo elevato nel sangue è il principale fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.
Oggi si sa che è molto importante non solo il valore assoluto, ma anche il rapporto tra le frazioni di colesterolo "buono", legato alle proteine HDL e di colesterolo "cattivo", trasportato dalle proteine LDL.

L'eccesso di colesterolo "cattivo" è la conseguenza di uno stile di vita sedentario e di una dieta raffinata, ricca di grassi di origine animale e di zuccheri semplici, mentre elevati valori di colesterolo "buono" sono associati a uno stile di vita sano e a una dieta ricca di fibre vegetali e di carboidrati complessi.

Il libro riassume osservazioni, studi e ricerche, illustra le linee guida per il trattamento del colesterolo alto e per la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, indica alcuni preparati naturali utili per diminuire i valori di colesterolo.

Nella seconda parte ci sono i menu e le ricette per ridurre e mantenere valori normali di colesterolo.

 

 

Le guide di Natura e Salute

Descrizione:

Coinvolgere i bambini nelle preparazioni di cucina è un'operazione più semplice di quanto si possa pensare e spesso può aiutare a contenere e superare le ansie che i piccoli riversano sul cibo.

Seguendo alcune semplici regole si può affrontare al meglio ogni sorta di possibile imprevisto e vivere nella massima gioia e soddisfazione un momento di vita insieme.

Se nei primi anni ai bambini si possono delegare semplici compiti di pulitura, selezione dei pezzi più adatti, mescolanza di ingredienti vari, a partire dai 6-7 anni si può pensare di coinvolgerli più attivamente nelle preparazione delle ricette, affidandogli operazioni più complesse e lasciandogli una certa libertà di scelta su accostamenti e sapori degli ingredienti.

Questo libro affronta tutte le tematiche e le dinamiche alimentari legate al mondo del bambino e tra le sue pagine si può trovare una preziosa guida per riscoprire il gusto di mangiare, e di preparare da mangiare, dedicata ai piccoli e alle loro premurose mamme.

Ma come tutti i libri di cucina racchiude al suo interno squisite ricette di cucina, scritte con cura e attenzione certosina, prelibatezze che non mancheranno di apprezzare anche gli altri componenti della famiglia e tutti gli ospiti che avranno la fortuna di assaggiarle.

Anteprima Ricette

pesci-cuori-stelle-alberi-di-semola-coloratiPesci, cuori, stelle, alberi di semola colorati

Preparazione:

Pulire le carote, tagliarle a pezzi, lessarle per 10 minuti abbondanti in 250 ml circa di acqua leggermente salata, scolarle conservando l'acqua al caldo e frullarle insieme a 1 cucchiaio d'olio d'oliva...

Leggi la ricetta

 

 

finto-gelato-riso-con-pomodori-piselliFinto gelato di riso, pomodori e piselli

Preparazione:

Disporre il riso in una pentola insieme alle foglie di alloro ben lavate, bagnare con 300 ml di acqua fredda e portare gradualmente a ebollizione. Coprire e lessare il tutto a fuoco medio basso per circa...

Leggi la ricetta

 

 

 

Le guide di Natura e Salute

Descrizione:

L'importanza del consumo di frutta all’interno di un’alimentazione equilibrata e sana è un concetto ormai acquisito e consolidato tra tutti quelli che si occupano a vario titolo di nutrizione e per fortuna anche tra molti consumatori.
I suoi pregi dietetici sono molti, a cominciare dalla spiccata azione protettiva delle diverse sostanze che contiene tutte protese a favorire una efficace prevenzione delle malattie degenerative, una su tutte il cancro, di cui e divenuta uno dei simboli di lotta.

Questo libro, tuttavia, non è nato per propagandare le sue innumerevoli qualità nutrizionali, ci sono testi ben più prestigiosi e qualificati che ne evidenziano al meglio le prerogative, piuttosto si prefigge di gettare una luce nuova sull’uso che della frutta si può fare in cucina, in particolare nella preparazione di piatti salati.

Dal punto di vista del cuoco, infatti, questo insieme di alimenti rappresentano una straordinaria opportunità di alleggerire, rinfrescare e rinnovare sapori e aromi, valorizzare al meglio prodotti serviti sempre allo stesso modo, scoprire combinazioni inusuali e intriganti.

Nella pratica d’uso, infatti, la distinzione tra frutta e verdura è più una necessita di classificazione merceologica che una diversità reale se pensiamo, ad esempio, che i prodotti di molte piante di ortaggi non sono altro che i frutti delle stesse, per cui si tratta semplicemente di lavorare gli ingredienti in funzione del risultato gastronomico che possono offrire una volta uniti insieme e valutare con il parametro del gusto i risultati ottenuti, tutti piacevolmente sorprendenti.

Fisionomia del libro:

In sostanza il volume è diviso in tre parti principali:

  1. Le prime pagine sono dedicate alla descrizione delle tipologie poi ritrovabili nelle ricette vere e proprie in modo da aiutare il più possibile il lettore sulla scelta delle varietà più consone, fornire informazioni e consigli utili, evidenziare le caratteristiche nutritive salienti.
  2. La parte centrale si concentra su diciotto tipi di frutta e per ognuna di esse propone un antipasto, un primo piatto, un piatto di verdure, una preparazione di pesce e un dessert che valorizzano al massimo il protagonista principale. Un totale di 90 ricette equamente divise che toccano ogni stagione dell’anno e utilizzano il maggior numero possibile di ingredienti diversi.
  3. Nella parte finale del libro, invece, è presente un capitolo intero dedicato alla preparazione di condimenti, conserve e marmellate di ogni genere, sia salate che dolci.

 

 

Le guide di Natura e Salute

Descrizione:

Possiamo pensare a una cucina di gusto che allo stesso tempo preservi e mantenga integro il più possibile il patrimonio nutritivo degli alimenti utilizzati facendoci consumare abbondanti elementi protettivi? E che magari circoscrivi alla giusta dose le calorie, preservi le qualità dei grassi vegetali usati, esalti il sapore di erbe aromatiche e spezie, non ci richieda tempi troppo lunghi di preparazione, arrivi a farci riscoprire i sapori reali di cibi che cotture sbagliate ci hanno sempre negato?
La risposta è si e la strada per raggiungere questi obbiettivi è conoscere bene le tecniche di cottura più equilibrate, sapere sfruttare con sapienza le qualità organolettiche degli oli vegetali, in primis quello extravergine d’oliva, farsi aiutare da elementi complementari come semi e frutta secca capaci di migliorare consistenza e fragranza dei cibi, ricorrere alle essenze profumate nascoste nelle piante presenti in natura, scegliere di valorizzare e consumare in prevalenza gli alimenti vegetali in tutta la loro estesa varietà ricorrendo alle proteine animali dei pesci, e solo in piccola parte della carne, come integrazione piacevole se pur non strettamente necessaria.

Il punto centrale rimane la trasformazione del cibo come elemento essenziale di ogni pratica di cucina. Se di fondo è vero che il massimo del vantaggio nutrizionale teorico si ha nel consumare i cibi a crudo è anche vero che l'esposizione all’aria e alla luce, l'ossidazione esterna, il contatto inutilmente prolungato con l'acqua possono impoverire ortaggi e frutta più di un'accurata cottura.
Quando possibile, opportuno e con le dovute accortezze, quindi, spazio agli elementi crudi, ma in parallelo e in evidenza utilizzo di cotture sane seguendo il principio base di limitata o nulla dispersione degli alimenti nutritivi e tempi di contatto con il calore riportati alla temperatura utilizzata; molto veloci per temperature alte e mediamente veloci per quelle più basse.

Tutto questo viene ricondotto nel libro a un concetto di cucina sana e leggera che poco a che fare con le imperanti diete dimagranti moderne, ma si rivolge piuttosto a chi desidera non dimenticare mai le gioie e il piacere che il mangiare può darci in quanto esseri umani e come tali creatori di alchimie e combinazioni che solo a noi sono fortunatamente concesse. Una fortuna però spesso mal amministrata e troppo condizionata dalla pura golosità, dallo stress esterno della vita, da una fretta di consumare che arriva a soddisfare la sola bocca lasciando il resto dell’organismo in balia delle tossine che una cottura sbagliata o un eccesso di grassi portano con se.
In questa ottica l’invito è a considerare la preparazione degli alimenti come un investimento portatore di guadagni in termini di salute e benessere, un investimento che invece di richiedere soldi necessità del giusto tempo e delle giuste conoscenze in modo che il rapporto tra costo e beneficio sia il più favorevole possibile.

Il vapore come elemento distintivo

Tutte le tecniche di cottura utilizzate nelle ricette del libro sono accomunate per la presenza di un potente elemento fisico distintivo che interagisce sugli alimenti trasformandone la loro composizione. L’azione del vapore, infatti, non è presente in misura massiccia solo nella metodologia che porta il suo nome, ma ha un ruolo primario anche nella cottura a pressione, in quella al cartoccio e nella lessatura a assorbimento, mentre nelle restanti, come la cottura in padella, è comunque un componente essenziale per uniformare ed equilibrare l’effetto del calore sul cibo.

Possiamo, quindi, affermare che il vero protagonista di questa cucina sana e leggera è il vapore messo in netta contrapposizione alle cotture a secco, come il tradizionale forno, a quelle con abbondanti liquidi, come la classica lessatura, a quelle in immersione di grassi ad alte temperature, come la frittura in olio.
Una contrapposizione che basa la sua ragion d’essere sulla “tutela” che il vapore consente rispetto ai numerosi nutrienti sottoposti alla forte azione del calore, mitigando innanzitutto l’innalzamento elevato delle temperature (pensiamo ad esempio a quello che succede all’interno di un cartoccio sigillato) e in secondo luogo la dispersione delle sostanze nei liquidi (tipica conseguenza di una normale lessatura).

 

 

Le guide di Natura e Salute

Descrizione:

Il fritto è buonissimo; il fritto fa male.
Ci sono pregiudizi molto radicati intorno a questa tecnica di cottura.
Ma tutto sta in come si frigge, con quali grassi, a quali temperature e con quale frequenza si consumano i fritti.

Questo libro si propone di sfatare preconcetti molto diffusi e di affrontare con chiarezza, con l’ausilio dei massimi esperti sull’argomento, i temi cardine per ottenere una buona frittura: dai grassi più adatti, agli strumenti più utili, alle temperature di cottura, agli accorgimenti tecnici.
Scoprirete così che il grasso migliore per friggere è indiscutibilmente l’olio di oliva, per le sue caratteristiche chimiche e organolettiche, come spiegano i numerosi ricercatori interpellati da Luigi Caricato nella prima parte del libro.

Non mancano i consigli per individuare anche nei locali pubblici gli indizi che rivelano i buoni fritti, e una descrizione di come avviene la frittura industriale.
La frittura migliore e più sicura resta comunque quella casalinga e lo chef Giuseppe Capano vi accompagna per mano a realizzare a regola d’arte fritti per tutti i gusti.
Questo perché l’universo che ruota intorno alla tecnica della frittura, una delle più antiche utilizzate dall’uomo, è fatto di numerose diramazioni e sfumature, spesso fondamentali per la buona riuscita di piatti che con questa tecnica sembrano avere poco a che fare.

Il fritto, infatti, non è solo quello che normalmente si immagina, un piatto di fumanti patatine a bastoncino, dei morbidi panzerotti ripieni di formaggio, delle frittelle di verdure contorte e colorate, dei dolci biscottati ricoperti di zucchero esterno.
Molto più spesso è quel passaggio fondamentale che all’interno di una ricetta ne determina la riuscita bontà finale e senza il quale il piatto assumerebbe caratteristiche organolettiche più modeste e meno invitanti, per dirla in poche parole quella trovata geniale che trasforma un semplice piatto di pasta povera o il classico abbinamento melanzane-pomodoro in un esperienza dei sensi indimenticabile.

Anteprima Ricette

bruschette-al-pomodoro-chips-di-zucchineBruschette al pomodoro e chips di zucchine

Preparazione:

Preparare il prezzemolo, lavare con molta cura i capperi e asciugarli, tritarli e metterli in un frullatore insieme allo yogurt...

Leggi la ricetta

 

involtini-estivi-peperoni-con-julienne-croccanteInvoltini estivi di peperoni con julienne croccante

Preparazione:

Lavare i peperoni, asciugarli, adagiarli in una teglia, disporli nel forno caldo a 210 gradi per 15-20 minuti circa e rigirandoli...

Leggi la ricetta

 

 

spicchi-finocchio-fritti-pastella-allo-zenzeroSpicchi di finocchio fritti in pastella allo zenzero

Preparazione:

Aiutandosi con un pelapatate sbucciare bene lo zenzero, sciacquarlo velocemente, asciugarlo e grattugiarlo finemente in modo...

Leggi la ricetta

 

crocchette-alle-doppie-patate-barbabietolaCrocchette alle doppie patate e barbabietola

Preparazione:

Lavare le patate a pasta bianca, metterle in una pentola coperte d'acqua e lessarle per 15 minuti circa, scolarle e sbucciarle subito...

Leggi la ricetta

 

 

 

Ultimi articoli

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Il latte e i suoi derivati potrebbero essere un aiuto per affrontare meglio il diabete

Il latte e i suoi derivati potrebbero es…

14-05-2019 Diabete

Tra i tanti alimenti che possono svolgere un qualc...

Prevenzione dell'ipertensione, il grande aiuto dello yoga

Prevenzione dell'ipertensione, il grande…

05-05-2019 Ipertensione

Non solo il cibo e l’alimentazione possono esser...

Le ricette del mese

Ravioli con ripieno speciale al rosolaccio, mandorle e olio profumato all’erba cipollina

Ravioli con ripieno speciale al rosolacc…

16-06-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 150 g di farina 0, ...

Quinoa in dessert da prima colazione con fragole, nocciole e fondente

Quinoa in dessert da prima colazione con…

08-06-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 120 g di quinoa, 20...

Involtini di zucchine con luppolo selvatico e crema di ceci al curry

Involtini di zucchine con luppolo selvat…

04-06-2019 Antipasti

Ingredienti per 4 persone: 500 g circa (in base...

Invito alla Lettura

Il gusto e la salute

Il gusto e la salute

20-11-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Mangiare sano per vivere bene. È un libro che si...

Come dimagrire

Come dimagrire

24-09-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Barbara Asprea e Dani...

banner