Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

May 25, 2022 Last Updated 9:16 AM, May 24, 2022

Uno dei cereali che con il caldo risulta più gradevole e rinfrescante è senza dubbio l’orzo che nella sua versione perlata, per quanto più impoverita, ha tempi di cottura relativamente brevi e una gestione molto facile.

In questa ottima ricetta in cui è stato inserito per dare vigore del peperoncino o ancora meglio dell’olio al peperoncino già pronto l’orzo sposa principalmente i verdi fagiolini combinandosi gustosamente con le olive nere.

Rinforza poi la sua freschezza con la buccia di limone completandosi con pomodori maturi che portano altre sostanze di salute notevoli come il licopene oltre a dare una nota di colore non indifferente!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di fagiolini verdi,
  • 200 g di orzo perlato,
  • 100 g di olive nere snocciolate,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 peperoncino o olio al peperoncino,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 2-3 pomodori maturi,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire con cura i fagiolini eliminando le estremità, sciacquarli e lessarli per 5 minuti circa in modo da lasciarli croccanti, scolarli con una schiumarola conservando l’acqua di cottura.
  2. Sciacquare l’orzo e disporlo in una casseruola, aggiungere ½ l di acqua di cottura dei fagiolini, coprirlo parzialmente e cuocerlo per 25 minuti circa fino a fargli assorbire tutto il liquido di cottura.
  3. Una volta pronto trasferirlo subito in un vassoio e con una forchetta sgranarlo il più possibile lasciandolo raffreddare.
  4. Tagliare i fagiolini cotti in piccoli dadini, tritare le olive nere grossolanamente, sbucciare l’aglio e tritarlo da solo se si utilizza un olio già aromatizzato al peperoncino o con il peperoncino se si usa un olio d’oliva normale.
  5. Mettere il trito d’aglio in una padella insieme a 3-4 cucchiai di olio, rosolarlo velocemente, aggiungere l’orzo sgranato e lasciarlo insaporire brevemente aggiungendo i fagiolini e le olive nere, mescolarlo e regolarlo di sale.
  6. Tagliare i pomodori a spicchi, mettere l’orzo al centro dei piatti circondandolo con gli spicchi di pomodoro e in ultimo profumarlo con la buccia di limone.

La manciata degli ingredienti del cacik, una eccellente preparazione dall’origine contesa tra Grecia e Turchia, si rivela tutta ad alta valenza nutrizionale e salutistica, si inizia con il rinfrescante cetriolo che risponde perfettamente alle necessità di idratazione di un organismo sottoposto al caldo.

L’aglio è presente come nel parente stretto tsatsiki e per quanto forte e invadente per alcuni ha il vantaggio di poter essere modulato a piacimento, c’è poi da dire che è accompagnato dalla fantastica e profumata menta che aiuta a renderlo molto più gradevole.

Il componente più abbondante è poi lo yogurt che per tradizione dovrebbe essere spiccatamente acidulo, anche se al tutto si può porre rimedio unendo del succo di limone e, per chi la gradisce, anche un pizzico di buccia grattugiata, yogurt che volendo può essere anche di fattura vegetale essendoci ormai di molto validi in produzione!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cetrioli freschi non troppo grandi,
  • 400 g circa di yogurt possibilmente ben acidulo,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzo abbondante di menta fresca,
  • 1 limone biologico (in relazione all’acidità dello yogurt usato),
  • pepe,
  • buon olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare i cetrioli e a propria scelta lasciare o togliere i semi (generalmente si lasciano), tagliarlo a coltello in piccoli cubettini o in alternativa passarli in una grattugia a maglie larghe raccogliendo il tutto in una ciotola, insaporire con un pizzico di sale.
  2. Sbucciare l’aglio e possibilmente pestarlo in un mortaio insieme a un poco della menta fresca fino a ridurre il tutto in poltiglia, unirla allo yogurt insieme a qualche cucchiaio di dolio d’oliva e una macinata di pepe mescolando il tutto.
  3. Assaggiare lo yogurt e se al proprio gusto non risulta sufficientemente acido unire del succo di limone e eventualmente anche della buccia grattugiata fino a raggiungere il sapore che più aggrada.
  4. Completare con i cetrioli e altre foglie di menta lavate e tritate velocemente, se la consistenza della crema è troppo densa allungarla con poca acqua fredda e servire molto freddo accompagnando con verdure stile pinzimonio, buon pane rustico, olive nere o anche pomodori.

Le spezie sono un elemento cardine per insaporire con gusto e salute i piatti di cucina esaltando al meglio le caratteristiche di molti alimenti senza dover ricorrere a ingenti quantitativi di grassi per le ricette salate o di zuccheri per quelle dolci.

Aiutano moltissimo anche a limitare fortemente la presenza di sale e si possono combinare in mix funzionali a questo scopo con risultati ottimi mescolando spezie come cardamomo, cannella, coriandolo, i potenti chiodi di garofano, l’intensa noce moscata, la salutare curcuma e molto altro.

In questo insaporitore che fa parte del libro dello Chef Giuseppe CapanoSenza Sale” ne troviamo alcune sapientemente miscelate con gli anacardi che servono ad aggregarle al meglio, i semi di sesamo per dare ancora più sapidità e il tocco finale di una bassissima percentuale di sale grosso!

Come sottolineato nel libro dello Chef si tratta di un insaporitore forte carico di aromi con un sottofondo leggermente amaro, ritorna utile quando in una ricetta si vuole dare molta sapidità senza aggiungere sale e il sottofondo speziato piccante si armonizza con la pietanza preparata (un gusto di fondo molto piacevole, ma soggettivo).

 

Ingredienti per 100 g circa di insaporitore pronto finale:

  • 60 g di semi di sesamo,
  • 2 chiodi di garofano,
  • 4 semi di cardamomo,
  • 1 cucchiaio abbondante di coriandolo in grani,
  • 1 piccolo peperoncino secco,
  • ½ cucchiaino raso di cannella in polvere,
  • 25 g di anacardi al naturale,
  • 5 g di sale grosso integrale

Preparazione

  1. Mettere gli anacardi in una padella e tostarli a fuoco basso per 5 minuti circa mescolandoli spesso, travasarli in un piattino e raffreddarli, nella stessa padella disporre i semi di sesamo e tostarli a fuoco basso per 5-10 minuti scarsi mescolandoli di frequente.
  2. Il tempo è indicativo, il sesamo è pronto quando si diffonde nell’aria il suo spiccato profumo e strofinando tra le dita alcuni semi si sbriciolano con facilità.
  3. Mettere in un piccolo frullatore i chiodi di garofano, i semi di cardamomo sgusciati, i grani di coriandolo, il peperoncino secco e gli anacardi tostati freddi.
  4. Frullare il più finemente possibile, lasciare risposare la polvere ricavata per almeno 10 minuti e in ultimo mescolargli la cannella in polvere.
  5. Nello stesso frullatore mettere il sesamo tostato e il sale grosso, alternare a brevi secondi di frullatore 1 minuto di riposo per non surriscaldare troppo le lame.
  6. Una volta ottenuto un composto omogeneo mescolarlo con la polvere di spezie, trasferire in un barattolo di vetro scuro ben chiuso e conservare per non più di 2-3 settimane al fresco.

Ultimi articoli

Il gustoso e sano bulgur: caratteristiche e usi in cucina

Il gustoso e sano bulgur: caratteristich…

11-05-2022 Mangiare sano

Conosciamo meglio l’ottimo bulgur un prodotto ve...

Più erbe e spezie meno pressione

Più erbe e spezie meno pressione

03-05-2022 Ipertensione

Una generosa presenza e il relativo uso abbondante...

Tecnica di cucina: roux e combinazioni addensanti

Tecnica di cucina: roux e combinazioni a…

24-04-2022 Alimentazione

Quando si tratta di addensare dei liquidi per i va...

Libri in Primo Piano

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

La Cucina a Crudo

La Cucina a Crudo

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Le ricette del mese

Orzo, aglio e peperoncino con fagiolini, olive nere e pomodori

Orzo, aglio e peperoncino con fagiolini…

24-05-2022 Primi

Uno dei cereali che con il caldo risulta più grad...

Cacik turco rinfrescante all’aroma di menta

Cacik turco rinfrescante all’aroma di …

23-05-2022 Antipasti

La manciata degli ingredienti del cacik, una eccel...

Insaporitore granuloso speziato

Insaporitore granuloso speziato

20-05-2022 Conserve e Salse

Le spezie sono un elemento cardine per insaporire ...

Invito alla Lettura

Il sovrappeso nei bambini

Il sovrappeso nei bambini

01-03-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Natura e Salute Questo è un libro che ci sarebbe...

La mente al servizio della cucina

La mente al servizio della cucina

17-12-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro ricco di consigli utili per aprire la men...