Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Feb 06, 2023 Last Updated 1:17 PM, Feb 3, 2023

Con i cereali in chicchi è possibile realizzare anche ottimi secondi piatti vegetariani arricchendo la percentuale di proteine con l’aiuto prezioso dei legumi.

Ne è un gustoso esempio questa ricetta in cui il farro viene prima profumato con porri e funghi per poi incontrare i fagioli cannellini e trasformarsi in invitanti medaglioni vegetali.

Il tutto accompagnato da una rinfrescante insalata a base di finocchi e arance nella pura tradizione della cucina mediterranea.

Ingredienti per 4 persone:

  • 15 g di funghi secchi,
  • 2 porri medi,
  • 1 cucchiaino di timo sfogliato,
  • 250 g di farro perlato lessato (100 g a crudo),
  • 400 g di fagioli cannellini lessati,
  • 1-2 cucchiai di semi di sesamo,
  • 3 finocchi,
  • 80 g di olive nere morbide,
  • 2 arance,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere a bagno i funghi in acqua tiepida per 15 minuti, mondare con cura i porri eliminando la parte verde, lavarli con cura e affettarli, metterli in una padella insieme al timo e 2-3 cucchiai d'olio, salare poco, coprire e rosolare per 10 minuti a calore medio basso, aggiungere il farro e i funghi secchi scolati tagliati a striscioline.
  2. Bagnare con un poco di acqua dei funghi filtrata e cuocere per altri 10 minuti lasciando molto asciutto il fondo di cottura, raffreddare molto bene e frullare prima il farro da solo e poi con i fagioli lessati fino a formare una massa unica compatta e modellabile da regolare di sale raffreddare del tutto.
  3. Formare dei medaglioni rotondi del diametro di 5-6 cm e spessore di 1, adagiarli in una teglia rivestita con carta da forno, spennellarli con poco olio e cospargerli con i semi di sesamo, infornarli per 5 minuti abbondanti a 200 gradi solo poco prima di servirli.
  4. Mondare i finocchi dalle sommità e dalle foglie esterne dure, dividerli a metà, lavarli e affettarli, condirli con poco sale, 1-2 cucchiai di olio, le olive nere snocciolate affettate, la buccia tagliata a julienne e il succo di ½ arancia, accompagnare i medaglioni decorando con il prezzemolo tritato e fettine di arance.

Un po’ come la pasta il couscous può essere preparato in mille modi diversi e diventare anche un sofisticato, goloso e buonissimo dolcetto come nel caso di questi irresistibili tartufi al cacao!

In questa ricetta, invece, il couscous viene tenuto più morbido e idratato rispetto a quando viene servito come chicco sgranato perché in abbinamento alle zucchine in doppia versione viene trasformato in una sorta di tortino morbido.

La cottura delle zucchine è molto interessante per la sua doppia veste concettuale, la polpa viene esaltata e trasformata in consistenza e colore dalla olive nere unendo del pregiato olio d’oliva solo a crudo in ultimo, la buccia al contrario diventa croccante e gustosa tramite una classica frittura in olio extravergine però!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 zucchine medie,
  • 20 olive nere morbide tipo kalamata,
  • 200 g di couscous integrale precotto,
  • 300 ml scarsi di brodo vegetale,
  • 24 pomodorini datterino,
  • farina di riso,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le zucchine e con un pelapatate sbucciarle conservando la buccia verde in disparte, dividere la polpa bianca a metà per il lungo e poi affettarla.
  2. Metterla in una piccola casseruola con 1 bicchiere di acqua, le olive nere snocciolate e poco sale, cuocerle per 10 minuti circa, intiepidirle parzialmente, frullarle fino a ridurle in crema e insaporirle con 3 cucchiai di olio d'oliva.
  3. Portare a ebollizione il brodo vegetale, spegnere la fiamma, aggiungere il couscous e lasciarlo reidratare per 5 minuti abbondanti, quindi stenderlo su un vassoio e sgranarlo.
  4. Condirlo con la crema di zucchine alle olive e olio, pressarlo in 4 coppettine e conservarlo al caldo, a parte tagliare in sottile julienne la buccia verde delle zucchine, passarla nella farina di riso e friggerla per non più di 1 minuto in abbondante olio extravergine d'oliva scolandola su carta assorbente.
  5. Lavare con cura i pomodorini e sezionarli a metà, sformare il couscous e circondarlo ai bordi con i mezzi pomodorini, mettere sopra la buccia fritta e servire.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 limone,
  • 3 zucchine medie,
  • 125 g di tofu,
  • 60 g di olive nere morbide,
  • 1 mazzetto di maggiorana fresca,
  • 3 pomodori ramati,
  • origano,
  • poco latte di soia,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare e asciugare il limone, grattugiare gran parte della buccia e spremere il succo, in una ciotola riunire buccia, succo, 2 cucchiai d'olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe, mescolare con una frusta fino a creare un emulsione profumata.
  2. Lavare le zucchine, tagliarle per il lungo in fettine sottili spesse circa 1 mm, stenderle in una terrina, condirle con l'emulsione, coprirle e lasciarle marinare al fresco per 2 ore circa.
  3. Tagliare il tofu in cubetti e snocciolare le olive nere, frullare i due ingredienti versando poco latte di soia fino a ottenere una crema consistente e da aromatizzare in ultimo con la maggiorana pulita e completamente sfogliata regolando di sale.
  4. Prendere singolarmente le fettine di zucchine e disporle in un vassoio, all'inizio di ogni fetta mettere un poco della crema di tofu, arrotolare a forma di involtino, lavare i pomodori, eliminare semi e succhi interni, tagliare la polpa in dadini molto piccoli e insaporirli semplicemente con un pizzico di sale e origano.
  5. Formare 4 strisce di pomodori a dadini larghe 3-4 cm e lunghe quanto i piatti, adagiarvi sopra gli involtini di zucchine, versare qualche goccia di altro olio e decorare a piacere.

Le insalate a base di agrumi hanno una grande tradizione nei paesi del sud Italia, l'abbondanza dei frutti ha ingegnato l’ispirazione culinaria e così tra bevande, dolci, conserve, primi e secondi sono nate anche originali insalate con limoni, arance, mandarini, cedri e fin bergamotto.

Qui l’ispirazione è molto chiara perché la ricetta è nata (anche se nel ripeterla per la foto non è stato possibile reperirli di nuovo) prendendo come eccellente materia prima i meravigliosi limoni dell’isola, quelli della varietà Pane di Ischia con molto albedo intorno al frutto.

Una componente spesso assurdamente scartata e che invece oltre a una buona funzione di equilibrio con il resto delle componenti acide del limone porta notevolissimi contribuiti di salute all’organismo come hanno dimostrato recentissimi studi!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 limoni preferibilmente varietà Pane di Ischia o con molto albedo intorno al frutto,
  • 2 carote medie,
  • 150 g di ravanelli possibilmente con le foglie,
  • 25 g di pinoli,
  • 100 g di olive nere morbide,
  • 1 cucchiaino di maggiorana secca,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 100 g di rucola,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con molta cura i limoni e asciugarli, dividerli in 4 spicchi e tagliare in piccole fettine sottili ogni spicchio mettendo il tutto in un colino con sotto una ciotola in modo da recuperare il succo rilasciato.
  2. Sbucciare le carote e tagliarle in sottili striscioline, lavare i ravanelli rossi, dividerli a metà e affettarli, se presenti anche le foglie recuperarle lavandole con cura e spezzettarle finemente.
  3. Mettere i pinoli in una piccola padella e a calore basso tostarli per 5 minuti circa lasciandoli raffreddare, snocciolare le olive nere e tritarle.
  4. Recuperare il succo dei limoni e metterlo in un vasetto, aggiungere 3-4 cucchiai di olio d’oliva, la maggiorana, un pizzico di sale, una macinata di pepe e l’aglio sbucciato spremuto, chiudere il vasetto e agitare a lungo formando un emulsione profumata.
  5. Lavare la rucola, spezzettarla e mescolarla con le carote e le eventuali foglie dei ravanelli mettendo il tutto sul fondo di 4 ciotole, aggiungere le fette di limone e i ravanelli, condire con l'emulsione profumata e completare con i pinoli tostati e le olive nere tritate.

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 g di riso integrale,
  • 2 foglie di alloro,
  • 200 g di pomodorini,
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata,
  • 80 g di olive nere snocciolate,
  • 60 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 250 g di ceci lessati,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • brodo vegetale,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ultimi articoli

Puntarelle, il croccante della catalogna

Puntarelle, il croccante della catalogna

12-12-2022 Mangiare sano

Una volta assaggiata difficilmente si dimentica la...

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

10-12-2022 Erbe aromatiche

Un erba considerata spesso solo come pianta curati...

Flavonoli i difensori della memoria!

Flavonoli i difensori della memoria!

06-12-2022 Alimentazione

Anche la nostra mente e le sue molteplici funzioni...

Libri in Primo Piano

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Invito alla Lettura

Un libro pieno d'amore, per l'olio

Un libro pieno d'amore, per l'olio

03-05-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un prezioso e imperdibile testo per tutti gli aman...

Il diabete visto dalla cucina

Il diabete visto dalla cucina

23-09-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Veloci ricette per chi è diabetico Il diabete è...

banner