Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 30, 2022 Last Updated 8:49 AM, Jun 27, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 1,2 kg di piselli freschi in baccello,
  • 1 cucchiaino di timo fresco,
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato,
  • 2 cipollotti medi,
  • 12 calamari medio piccoli,
  • 1 bicchiere scarso di vino bianco,
  • 4 carote medie,
  • 80 g di olive nere morbide,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

L’impasto dei gnocchi di patate si presta a tante ottime varianti in cui magari compensare almeno un poco con elementi di salute più rilevanti il suo sostanzioso impatto glicemico.

Per questo motivo gnocchi di questa composizione non vanno consumati molto spesso, ma quando è possibile vale davvero la pena di trovare soluzioni di gusto, piacere e benessere.

Qui aiutano in parte i sani pistacchi, ma più che altro la ricetta voleva celebrare un buon formaggio molto particolare come la caciotta al timo prodotto in alcune aree di montagna e proprio il timo presente in veste doppia è l’altro elemento prezioso che troviamo in questa ricca ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

  • 750 g di patate a pasta bianca possibilmente di uguali dimensioni,
  • 2 cipolle bianche,
  • 2 foglie di alloro,
  • 1 mazzetto di timo fresco,
  • 125 g di caciotta al timo,
  • 150 g di pistacchi,
  • 225 g di farina bianca,
  • poco latte,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere le patate lavate in una casseruola, coprirle di acqua fredda e dal momento dell'ebollizione lessarle per 20-25 minuti circa fino a renderle tenere ma non sfatte.
  2. Sbucciare le cipolle e tagliarle in sottili spicchi, metterle in una padella dal fondo spesso insieme a 4 cucchiai di olio e le foglie di alloro lavate, salare leggermente, coprire e rosolare a calore basso per 15-20 minuti fino a rendere tenera la cipolla, se serve bagnare con poca acqua.
  3. Lavare e asciugare il timo fresco, sfogliarlo completamente, tagliare la caciotta in piccoli dadini, togliere le foglie di alloro dalle cipolle e aggiungere la caciotta, sempre a fuoco basso lasciarla sciogliere delicatamente, frullare cipolle e formaggio allungando con il latte sufficiente a ottenere una salsina.
  4. Unire il timo fresco, trasferire in un pentolino e scaldare per meno di 1 minuto regolando di sale, spegnere e conservare al caldo.
  5. Sgusciare i pistacchi togliendo se possibile anche la pellicina interna, frullarli fino a ridurli in polvere, sbucciare le patate ancora calde e passarle allo schiacciapatate raccogliendo la purea su una spianatoia, aggiungere i pistacchi, un pizzico di sale e la farina, impastare velocemente gli ingredienti senza lavorarli a lungo.
  6. Dividere la pasta in piccoli pezzi, arrotolarli con le mani formando dei rotoli simili a salsicce, tagliarli in cubetti lunghi 1 cm circa, infarinarli e stenderli su un vassoio a riposare.
  7. Gettarli in abbondante acqua bollente salata e lessarli fino a che non ritornano a galla, scolarli con una schiumarola adagiandoli nei piatti già ricoperti con la salsina al timo, decorare con altri pistacchi, rametti di timo e la stessa salsa di formaggio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 avocado medio grande o 2 piccoli ben maturi,
  • ½ limone,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzetto ciascuno di timo, maggiorana e basilico,
  • 100 g di formaggio stagionato a scelta,
  • 200 g di pomodorini,
  • 2-300 ml circa di brodo vegetale,
  • 60 g di salmone affumicato (facoltativo e solo se gradito),
  • 1 cucchiai di semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare l’avocado, eliminare il nocciolo e tagliarlo in piccoli pezzi, metterlo in una ciotola e bagnarlo con poco succo di limone, aggiungere l’aglio sbucciato diviso in 3-4 pezzi, poco sale e poco olio, coprire e lasciare insaporire.
  2. Pulire le erbe aromatiche, sfogliarle e tritarle velocemente proteggendole subito con 2 cucchiai di olio, ridurre in sottili scaglie il formaggio stagionato, lavare i pomodorini e dividerli in spicchi.
  3. Togliere l’aglio dall'avocado e frullarlo finemente unendo il brodo vegetale sufficiente a ottenere una salsina verde da profumare con l’olio alle erbe aromatiche.
  4. Lessare gli spaghetti al dente (o altra pasta lunga, meglio se integrale) e condirli con buona parte di salsina all’avocado, distribuirli nei piatti.
  5. Circondarli con i pomodorini a spicchi e le scaglie di formaggio, mettere nel mezzo la salsina di avocado rimasto insieme al salmone (se gradito) ridotti in sottili striscioline e completare con i semi di sesamo nero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni rossi,
  • 2 rametti di timo fresco,
  • 5 g di funghi porcini secchi,
  • 2 melanzane di tipo lungo,
  • 125 g di fagioli rossi lessati,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 4-5 cipolle bianche fresche medie,
  • 4 foglie di alloro fresche,
  • 4 rametti di timo fresco,
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di aceto,
  • 400 g circa di lenticchie lessate,
  • semi di papavero,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Sbucciare le cipolle, tagliarle in 4-6 spicchi a seconda della grandezza e metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro legate insieme ai rametti di timo e un pizzico di sale, coprirle e iniziare a rosolarle da sole a calore basso per 5-10 minuti.
  2. Aggiungere lo zucchero di canna, cuocerle per altri 5 minuti e versare l’aceto lasciando sul fornello il tutto per mezzo minuto, spegnere e lasciare intiepidire.
  3. Sfogliare completamente le cipolle cotte eliminando la radice e tagliarle a filetti, condire con il fondo di cottura agrodolce delle cipolle le lenticchie e regolarle di sale.
  4. Aggiungere buona parte delle cipolle stesse lasciando le più belle per decorare i bordi dei piatti dopo aver messo le lenticchie nel centro pressate in stampini tondi ad anello, completare con un poco di semi di papavero e servire tiepido freddo in base alla temperatura esterna.