Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa questa pagina

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

Pubblicato in Alimentazione
Letto 524 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
All’interno della nostra cucina grazie ai lasciti presenti in abbondanza negli infiniti usi alimentari regionali esistono degli abbinamenti aromatici molto semplici che sono un aiuto strategico nella valorizzazione di numerose combinazioni e per iniziare vediamo una coppia emblema, quella che vede insieme aglio e prezzemolo!!

In una cucina poliedrica e articolata come quella popolare Italiana queste unioni classiche si accordano con il maggior numero di ricette e piatti tradizionali diventando quell’elemento in più senza il quale la preparazione perde la sua magia complessiva.

La presenza di queste unioni aromatiche è determinante per l’esaltazione di alimenti specifici come anche per dare quel tocco finale che rende esclusiva una ricetta, una sorta di tocco magico che di misterioso però non ha nulla ed è anzi accessibile a tutti.

Indubbiamente uno degli abbinamenti più utilizzati è il prezzemolo sposato all’aglio generalmente in un trito in cui l’irruenza a volte violenta dell’aglio viene armonizzata dal candore tenace e visibilmente colorato del prezzemolo allontanando molti dei timori infondati che si hanno verso l’aglio.

Se a questo abbinamento semplice aggiungiamo anche il buon olio extravergine di oliva di qualità ritroviamo subito un condimento con cui trasformare dei legumi lessati o delle verdure cotte a vapore in una leccornia di gran pregio.

Continuando nel miglioramento aromatico possiamo poi unire anche della buccia di agrumi grattugiata, limone per primo con il quale si ottiene quella splendida invenzione che è la gremolata usata ad esempio nei tradizionali ossibuchi alla milanese, ma anche arancia e mandarino per scoperte sensoriali nuovi e intriganti.

Prezzemolo e aglio sposati insieme dettano legge anche nella fantastica salsa verde che al contrario di quello che si pensa non è declinabile solo con i classici bolliti.

Provatela ad esempio su delle belle bruschette di buon pane integrale o per accompagnare delle zucchine, delle melanzane, dei peperoni e altri ortaggi grigliati o ancora meglio cotti a vapore.

Per una versione semplice e un po’ più articolata basta aggiungere a aglio e prezzemolo della mollica di pane bagnata con poco aceto e frullare versando altro buon olio extravergine di oliva e poco sale.

Sale che invece si può escludere del tutto se nella nostra salsa ci aggiungiamo dei capperi sotto sale ben lavati e delle olive verdi e magari per un tocco pizzicante anche del peperoncino verde.

Insomma si può ampliare tanto come si vede, ma tornando alla nostra più semplice unione aromatica ricordiamo in ultimo che se fatta in abbondanza si può anche congelare con il grande vantaggio di prelevare il solo quantitativo che serve ogni volta, basta grattare con un coltello e via a insaporire al meglio i nostri piatti!!!