Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Oct 22, 2019 Last Updated 6:33 AM, Oct 18, 2019

Il cibo che conforta e i risvolti sulla salute

Pubblicato in Alimentazione
Letto 3152 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Etichettato sotto

Il tema del cibo che conforta interessa e coinvolge tutti indistintamente, fa parte dei comportamenti umani da sempre, istintivamente e in maniera semplice rifugiarsi nel cibo era come appartarsi in un luogo segreto, intimo e esclusivo spesso lontano dagli occhi dei molti.
Tuttora è per molte persone un abitudine molto frequente consumare un piccolo dolcetto per consolarsi dalle avversità della vita, reali o fittizie che siano, un comportamento istintivo e primordiale come detto spesso irresistibile.
In molti casi si tratta di gestire periodi di stress o forte tensione e i vari "comfort food" sono una sorta di pillola che attenua l'impatto psicologica di queste situazioni.
Purtroppo è un comportamento che può facilmente degenerare e diventare elemento essenziale per l'insorgere di molte patologie moderne legate all'alimentazione.
Quanto questa primordiale abitudine sia sana e opportuna è una domanda aperta da molto tempo e varie ricerche hanno cercato di capire meglio la dinamica complessiva valutando i pro e i contro.

Scorze di arancia semi candite alla vaniglia con cioccolato fondente 700x500 CSUn recente studio del Dipartimento di psicologia dell'Università della California e di Los Angeles pubblicato su Appetite non getta una luce cattiva su questa dinamica comportamentale, precisando però meglio i confini entro cui è meglio muoversi per non ottenere effetti opposti a quelli desiderati.
La ricerca si è basata sui dati che hanno interessato 2379 donne di giovane età (18-19 anni) di cui si sono osservate le reazioni psicologiche e pratiche di fronte a situazioni critiche o di stress.
Chi all'interno del gruppo di osservazione era ricorso al comfort food per superare le situazioni difficili riusciva sempre a reagire meglio e affrontare più agevolmente le problematiche.
Con un'eccezione importante che pone diverse riflessioni interessanti: chi viveva una situazione di depressione medio forte non traeva alcun beneficio dal "cibo che conforta" di qualsiasi tipologia.

La ricerca è importante per vedere sotto un'altra ottica un abitudine spesso condannata a priori senza alcuna analisi oggettiva, ma rimane una ricerca e come tale ha bisogno di altre conferme e di essere incrociata con chi è arrivato a conclusioni diverse.
Ad esempio la presenza di sole donne pone subito l'interrogativo se anche per gli uomini si innescano gli stessi meccanismi di compensazione.
E in ogni caso non risponde all'interrogativo di quale sia il confine tra un cibo rassicurante e uno degenerante proprio perché considerato di conforto a dispetto di quantità, frequenza e qualità.
Il tema è senza dubbio complesso e non archiviabile con una sola ricerca per quanto accurata, quello che ci può guidare è come sempre la moderazione e la consapevolezza di quello che consumiamo separandolo dal contesto oggettivo che viviamo.

Ricorrendo se proprio impellente a quei cibi di conforto che non portano in se un carico eccessivo di calorie e grassi come questa intrigante ricetta dove per altro si utilizza una parte del cibo spesso scartata, la buccia!

Fonte: Corriere della Sera – Nutrizionista Carla Favaro.

Ultimi articoli

Ultime statistiche, indicazioni e consigli sulla celiachia

Ultime statistiche, indicazioni e consig…

01-07-2019 Celiachia

Secondo l’ultima relazione messa a punto dal min...

L’umami nei pomodori

L’umami nei pomodori

14-06-2019 Cucina e condimenti a Crudo

Con l’arrivo dei pomodori finalmente di stagione...

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Libri in Primo Piano

Dolci senza glutine

Dolci senza glutine

Aprile 06, 2016

Le guide di Natura e Salute La sorpresa di quanto...

Ipertensione: curarla a tavola

Ipertensione: curarla a tavola

Aprile 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il ruol...

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

Le ricette del mese

Mousse rosa di pere e barbabietole con fondente e pistacchi

Mousse rosa di pere e barbabietole con f…

18-10-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 2 pere williams ross...

Broccoletti all’origano con carote al rosmarino, mela verde e mandorle tostate

Broccoletti all’origano con carote al …

12-10-2019 Antipasti

Ingredienti per 4 persone: 500 g di broccoletti...

Dessert di pere speziate con pinoli e miele

Dessert di pere speziate con pinoli e mi…

08-10-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 3 pere decana, ½ l...

Invito alla Lettura

Giovani si diventa!

Giovani si diventa!

30-12-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Natura e Salute È il libro dell’anno, almeno s...

Prodotti naturali, conoscere per fare

Prodotti naturali, conoscere per fare

17-09-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Mangiare con gusto e far da se.  Un altro ot...

banner