Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 06, 2020 Last Updated 10:14 PM, Jun 4, 2020

Un gustoso contrasto al diabete

Pubblicato in Diabete
Letto 4524 volte
Vota questo articolo
(5 Voti)
Etichettato sotto

Il ruolo della frutta secca. 

Del ruolo della frutta in genere è risaputo il valore strategico che rappresenta per ogni forma di prevenzione e aiuto rispetto a moltissime patologie, un ruolo che continua a essere indagato perché si dimostra una miniera inesauribile di conferme e nuove scoperte.

L'alleanza strategica tra l'Università di Toronto e l'Ospedale di St. Michael ha portato nuovi dati in questo senso indirizzando una ricerca specifica sul ruolo della frutta secca a guscio.
I risultati hanno scoperto, o meglio ribadito, come il consumo regolare in porzioni adeguate di noci, mandorle, nocciole, pistacchi, ecc. aiuta a controllare efficacemente i livelli di zucchero nel sangue con un effetto immediato sui parametri di vigilanza del diabete.

Il motivo sembra dovuto alla particolare composizione di grassi di questi frutti che abbondano in omega 3 elementi che anche se in alcuni studi recenti sono stati messi in discussione continuano a ricevere conferme della loro efficacia su molti fronti.

Nel caso specifico per la capacità di fluidificare il sangue e renderlo più scorrevole attraverso le arterie, aumentare la percentuale di grassi buoni e ridurre la quantità di colesterolo cattivo.
Ciò che conta rispetto al diabete è come tutti questi fattori portino poi a un controllo migliore della glicemia, mentre per il rischio di malattia coronarica si assiste a una sostanziale diminuzione a10 anni.

Ma la frutta secca apporta molti altri nutrienti importanti come Vitamine e Minerali e nel suo complesso la ricerca ha sentenziato come il suo consumo regolare è direttamente associato all'aumento degli acidi grassi monoinsaturi nel sangue, alla riduzione del colesterolo totale, a una normalizzazione della pressione sanguigna.
La ricerca è stata presentata all'interno del recente Experimental Biology Meeting.

Una ricetta per concludere in bellezza!

Cos’è il diabete

 diabete cat

 

Il diabete è una condizione patologica conosciuta da moltissimo tempo che altera una delle funzioni più importanti dell'organismo ovvero la capacità di utilizzare lo zucchero presente nel sangue per lo normali funzioni fisiologiche con il conseguente accumulo e il rialzo della glicemia.

 

Ultimi articoli

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

04-06-2020 Spezie

Lo zenzero è una spezia fortemente radicata nella...

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavola

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavo…

27-05-2020 Mangiare sano

Anche se le dinamiche di mercato ci fanno trovare ...

La salute dei denti è condizionata direttamente dai nostri pasti

La salute dei denti è condizionata dire…

21-05-2020 Alimentazione

La salute dei denti è fondamentale come premessa ...

Libri in Primo Piano

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Le ricette del mese

Coppette di ciliegie con yogurt profumato alla menta fresca e pistacchi

Coppette di ciliegie con yogurt profumat…

03-06-2020 Dolci e Dessert

Le rosse ciliegie uno dei pochi frutti che ancora ...

Ceci e ravanelli in piccolo assaggio primaverile

Ceci e ravanelli in piccolo assaggio pri…

28-05-2020 Antipasti

Un assaggio di benvenuto semplice e veloce per un ...

Gnoccheti morbidi di quinoa, sorgo e spinaci con salsa di carote allo zenzero

Gnoccheti morbidi di quinoa, sorgo e spi…

25-05-2020 Primi

Una tecnica molto speciale per questi originali gn...

banner