Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Nov 22, 2019 Last Updated 9:03 AM, Nov 22, 2019

L'influenza dei cinque elementi e l'applicazione alimentare in pratica

È un libro affascinante e molto diverso dai volumi che trattano generalmente di alimentazione per bambini, lo si capisce subito dalla copertina, dai curiosi disegni e dalle fotografie delle ricette.
Scritto a quattro mani è diviso esattamente in due parti, nella prima Davide Angelucci tratta le parti più strettamente mediche e di approccio terapeutico in base alla sua visione della dimensione energetica umana, nella seconda parte Silvia Strozzi si dedica ai temi alimentari con consigli, indicazioni e ricette.

Il fulcro su cui ruotano le tesi esposte è il numero cinque, un numero magico che riconduce a se molte delle situazioni organiche e inorganiche della vita a cominciare dalla struttura esterna e interna del corpo umano, proseguendo per gli elementi primordiali della natura e inglobando molto della cultura e della filosofia di vita espressa dall'uomo in quanto essere pensante e costruttivo.

Porta a capire il perché e il come si manifestano determinanti segni in ogni singolo bambino, il modo di interpretarli con consapevolezza, le soluzioni possibili e preferibili, le strategie eventuali, il ruolo della semplicità come chiave per districare problemi in apparenza irrisolvibili.

Nella parte più pratica dedicata all'alimentazione si ritrovano poi ricette facili (purtroppo con alcuni incongruenze stagionali e di corretto abbinamento) e consigli specifici sui cibi e sul tipo di dieta che è preferibile seguire in base al concetto dei cinque elementi e delle relative costituzioni legate al bambino.
Diverse ricette sono accompagnate dalle rispettive fotografie che aiutano a capire meglio il piatto, anche se appaino spesso fredde e poco coinvolgenti a livello visivo.

Diciamo che non è un libro facile, richiede impegno nella lettura e nelle riflessioni che suscita, espone tesi non sempre condivisibili pur se in apparenza logiche e naturali, da una visione molto particolare che se da un lato può aiutare a crescere con intelligenza il bambino dall'altro rischia di ingabbiare in stereotipi l'individualità dei piccoli portando a valutazioni fuorvianti.

Malgrado questo lo riteniamo un libro da leggere e consultare con attenzione soprattutto e in particolare nella sua prima parte dove molte delle considerazioni che espone consentono di guardare da angolazioni interessanti la dimensione spirituale e l'anima dei nostri piccoli.

Il libro è edito dalla Casa editrice studio planorbis, per informazioni sull'acquisto o altro è possibilie contattare il seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un modo sano e gustoso per assimilare al meglio le sostanze preziose di frutta e verdura.

Avendo assistito di persona a una presentazione e conferenza dell'autore sull'uso dell'estrattore e sulla preparazione degli estratti di frutta e verdura eravamo abbastanza sicuri di trovare anche nel libro i riferimenti validi e interessanti vissuti dal vivo.

In effetti ne abbiamo avuto conferma, il libro è molto agile e si consulta con facilità presentando l'esperienza di una persona competente e attenta nell'affrontare il tema degli estratti, una tipologia di preparazioni oggi molto in voga e che presenta indubbi aspetti positivi e apporti nutrizionali sulla salute di notevole utilità.

Si inizia spiegando con cura cosa è (e non è) un buon estratto, quali le sue componenti di salute importanti, l'impatto rigenerante per l'organismo e i motivi validi per consumarlo con costanza.

Si prosegue con l'importanza degli alimenti di stagione (un tema per noi molto caro) e possibilmente locali, quali alimenti scegliere tra i vegetali freschi della terra e quali tra i paralleli (semi, fiori, germogli, frutta secca, dolcificanti, ecc).

La differenza sostanziale tra un estratto e una centrifuga in modo che ognuno possa poi valutare da se con cognizione di causa, come scegliere un buon estrattore, quali i modelli e quali le differenze.

A livello pratico ci viene spiegato poi come realizzare dei buoni latti vegetali grazie all'estrattore e si inizia con la stagione del risveglio, la primavera, presentando una lunga serie di ricette di estratti con i relativi prodotti stagionali.

Le ricette sono ben spiegate, ci sono suggerimenti su pulizia e gestione delle materie prime e si mettono in evidenza le possibili alternative e varianti o tocchi di personalizzazione.

In tutto le ricette sono 96 e c'è quindi spazio per tutti i gusti e le preferenze possibili.

Se cercate un buon libro per iniziare a consumare estratti di frutta e verdura questo e senz'altro da tenere in alta considerazione.

Per acquisti e ulteriori informazioni: http://www.gruppomacro.com/prodotti/estratti-di-frutta-e-verdura-per-le-4-stagioni

Natura e Salute

Questo è un libro che ci sarebbe piaciuto non fosse stato necessario scrivere, in un mondo ideale probabilmente non avrebbe visto mai la luce.
Nel nostro mondo, invece, il tema che affronta è di scottante attualità e coinvolge purtroppo i nostri piccoli pargoli che raramente hanno colpe dirette, come è ovvio.

Si parla di sovrappeso nei bambini e di tutte le conseguenze negative e nefaste che questo comporta, sia a livello fisico come primo impatto con tutti gli strascichi salutistici che si porta dietro, ma sia anche a livello psicologico con tutti i condizionamenti esterni e interni che un bimbo in sovrappeso deve sopportare.
Il percorso del libro è lineare e comincia chiedendosi cosa si può fare per contrastare il sovrappeso specificando che ci sono casi e casi e che dai genitori serve un iniziativa attiva e non una rassegnazione passiva.
Quindi terapie adeguate, ancora prima valutazioni calibrate, linee guida e suggerimenti per un’alimentazione corretta, il ruolo estremamente importante del movimento e dello sport.

Sull’alimentazione ci sono molti suggerimenti, alcuni sembrano un po’ poco in sintonia con il libro stesso lasciando trapelare qualche contraddizione, ma nel complesso sono quasi tutte indicazioni molto utili e valide per chi conosce poco la strategia alimentare più idonea da seguire di fronte ai problemi relazionali del proprio bimbo rispetto al cibo.
La nota di maggior pregio è però il peso rilevante che viene dato al movimento e a come il divertirsi con il movimento può essere una perfetta strategia di contrasto all’eccesso di peso e all’attaccamento morboso al cibo che questo nasconde.
Quindi tanti suggerimenti sui giochi, sullo sport e sull’importanza di coinvolgere i bimbi, possibilmente in un quadro di partecipazione attiva e complessiva di tutta la famiglia.

Nell’insieme un buon libro che può aiutare a capire il “problema” ancora prima di lasciarsi andare a sconforto e pensieri negativi dando tutto per scontato e perso.
Al contrario si può fare molto, moltissimo, per aiutare i piccoli in difficoltà di peso sapendo fin da subito che prima si agisce meglio si evitano problematiche complesse che una volta intrecciate con le dinamiche psicologiche di un piccolo non più piccolo possono diventare decisamente più articolate e difficili da risolvere.
In ultimo segnaliamo che nel libro troverete anche alcune semplici ricette che possono fornire delle linee guida e degli esempi pratici per offrire in concreto buone e sane ricette ai bimbi.
Non è un ricettario, ma può servire.
Il libro potete trovarlo comodamente in vendita qui.
Di seguito, invece, le note ufficiali che ne accompagnano l’edizione.

Essere grassi non è un destino ineluttabile bensì un problema che può essere affrontato e risolto attivamente. L’argomento, tuttavia, è particolarmente delicato nei bambini, perché ciò che a taluni appare semplicemente un residuo della “ciccia” del bimbo piccolo, da altri è considerato già un sintomo di forte soprappeso.

Questo libro accompagna i genitori e i loro figli lungo la via che conduce dal soprappeso alla forma fisica. In tale percorso, accanto a un’alimentazione sana ed equilibrata, un ruolo fondamentale spetta al movimento. Le ricette e gli esercizi proposti possono essere introdotti facilmente nella vita di ogni giorno. L’importante è che il piacere e il divertimento non vengano mai meno!

Il libro offre suggerimenti preziosi ai genitori per contribuire a rafforzare l’autostima del bambino e stimolare il suo desiderio di dimagrire. Completano il volume il test di fitness per i bambini e i dieci consigli chiave per l’attività fisica e l’alimentazione.

Acquista il libro on-line

Una ipotesi su come affrontare il problema con molti aspetti discutibili.  

Il problema del cancro è molto serio e in molti si adoperano per trovare strade di aiuto o fornire soluzioni che per quanto parziali cercano di alleviare il trauma di chi vive la malattia.
Questo libro cerca di fare proprio questo e la partenza è nobile e stimolante grazie a un titolo chiaro e promettente, anche se già dal sottotitolo qualcosa sembra non quadrare.

Il team che lo ha scritto, quattro autori tedeschi, è di tutto rispetto e vanta al suo attivo esperienze diversificate e allo stesso tempo intrecciate con la problematica tumorale.
Gli autori hanno scelto di semplificare l'approccio al problema stilando una serie di 8 regole con l'obbiettivo di riportare in sintonia l'organismo e aiutarlo a prevenire o combattere la degenerazione tumorale.

Il presupposto è strettamente storico, ci si riferisce con ridondanza ai geni primordiali, cioè a quando l'uomo viveva ancora allo stato semi selvaggio e doveva affrontare situazioni ambientali e di sopravvivenza oggi del tutto cambiate.

Da qui si parte per dare per scontato la natura onnivora dell'uomo, la sua predilezione per il consumo di grandi quantità di carne e pesce (proteine e grassi), l'assenza pressoché totale di zuccheri (come li conosciamo oggi noi nella loro vasta estensione che comprende anche le banali farine), il ruolo marginale di frutta e verdura.
Tutti elementi giudicati positivi dagli autori nel senso di intonati e in sintonia con la natura fisica, organica e metabolica dell'uomo.
Una natura che giudicano oggi messa a repentaglio da un sistema di vita e alimentazione completamente diverso e completamente sbagliato.

E in queste poche considerazioni possiamo racchiudere i concetti espressi nel volume che mescola indicazioni corrette e sagge con supposizioni ardite.
Le otto regole enunciate sono così divise:

  1. usare gli zuccheri giusti;
  2. scegliere grassi e oli sani;
  3. fare il pieno di proteine animali;
  4. mangiare vegetali in abbondanza;
  5. rimanere esposti alla luce il più a lungo possibile;
  6. muoversi il più possibile;
  7. curare l'equilibrio psichico;
  8. dormire sano e per il tempo necessario.

Di per se le regole sembrano sensate e logiche a parte forse la terza in cui si inneggia alla moda del pieno di proteine, ma leggendo le singole direttive si trovano numerose contraddizioni.
L'impressione dopo la lettura completa è quella di un inno alle abitudine alimentari del nord Europa e un attacco abbastanza chiaro alle abitudini di stampo mediterraneo.

Per chi si occupa di alimentazione, salute e prevenzione è ovvio che nessuna delle due abitudini nasconde in se la perfezione, ma certo stride molto questo inno inconsulto al mito delle proteine e la ricerca spasmodica di oli stravaganti (sicuramente sani, non è questo in discussione) quando si ha a disposizione uno dei migliori grassi in assoluto, l'olio da olive.
Questo giusto per fare un esempio delle "stranezze" espresse nel volume.

Che rimane comunque interessante da leggere perché fornisce oggettivamente consigli sensati e utili.
Aiutando allo stesso tempo a riflettere su come le personali interpretazioni di un autore (ad esempio la sicurezza assoluta che gli uomini primordiali seguivano proprio quel tipo di alimentazione) possono portare a ipotizzare suggestive teorie alimentari.

Per l'acquisto e approfondimenti:

http://www.tecnichenuove.com/le-8-regole-anticancro.html

Vista, salute e qualità nutrizionale preventiva degli alimenti.   

Tutto è collegato con l'alimentazione e la cucina dovrebbe essere il cavaliere che porta l'esercito degli alimenti a difendere e proteggere l'uomo inteso in senso lato, forse meglio dire l'umanità sociale del mondo.
Questo purtroppo non è vero o è vero solo in parte, la cucina spesso preferisce giocare solo sulle apparenze e dedicarsi solo a un presunto lato artistico che non si può negare gli appartenga per alcuni versi, ma è però solo una componente.

Riteniamo la meno importante benché oggi imperi in ogni luogo, bello sarebbe invece che la cucina fosse soprattutto più cultura sociale e della nutrizione corretta strenua paladina.

In ogni caso tutto è collegato all'alimentazione, anche la salute degli occhi malgrado risulti difficile istintivamente trovare un collegamento.

E questo libro pur parlando degli occhi è un ottimo testo che aiuta a sensibilizzare sul ruolo importante dell'alimentazione e degli stili di vita più corretti.
Gli elementi che dovrebbe essere le vere e uniche medicine da prendere fin dalla nascita come terapia preventiva!

Un libro molto interessante, intanto per conoscere tutto ciò che ruota intorno agli occhi, capirne le caratteristiche, le diramazioni, l'importanza estrema rispetto alla salute complessiva.
Poi per riflettere con cognizione di causa sui possibili danni che con le nostre scelte possiamo portare agli occhi, quali elementi temere e quali invece prediligere, quale la differenza tra infiammazione oculare e congiuntivite, quanto importante sia la regolazione idrica e cosa sia esattamente il glaucoma.

E ancora cosa porta alla cataratta in una situazione di perdita di trasparenza del cristallino, come colpiscono le maculopatie nell'anziano, il grande dramma dell'ipovisione, i consigli pratici e elementari per alleviare le situazioni più comuni come la miopia e l'astigmatismo.
Ritornando infine al punto di partenza dell'alimentazione ribadito nell'appendice delle ultime pagine del libro di cui riporto uno stralcio molto chiaro:


".........la salute degli occhi passa anche dalla strada di una buona alimentazione,...........non è difficile spiegarlo: l'organo della vista..............è espressione di diverse correlazioni fra cui quella più nota è con l'apparato digerente e il sistema di filtrazione epatobiliare.........non deve stupire se molti oculisti, per impostare alcune terapie.........pensino anche alla disintossicazione e al ripristino della flora intestinale mediante.................consigli a livello di dieta e di idratazione corporea".

E oltre ai più noti cibi protettivi l'organo della vista come i preziosissimi mirtilli e le classiche carote capostipiti di tutti gli alimenti ricchi di betacarotene imparerete, leggendo questo libro, la grande importanza della Luteina piuttosto che del Glutatione, il più importante e potente antiossidante prodotto dal nostro organismo, ma che allo stesso tempo si può ritrovare in alcuni alimenti vegetali come avocado, cocomeri o asparagi.

Un nesso quindi diretto con ciò che mangiamo e in quale quantità rispetto alla sua qualità nutrizionale e preventiva, specificatamente per la salute degli occhi e in generale per tutte le funzione organiche dell'organismo.
 

Di seguito la presentazione ufficiale.

La medicina tradizionale nel corso dei secoli e della storia è stata sicuramente il fulcro della maggior parte del ragionamento clinico e diagnostico in campo scientifico e sanitario, tuttavia esistono sostanze e preparati complementari, omeopatici, fitoterapici, naturali ecc. che svolgono delle azioni molto similari a quelle dei farmaci più tradizionali oppure che possono contribuire a un maggiore effetto di disponibilità di alcune sostanze farmacologiche e di farmaci nei confronti dell'organismo.
Alcune di queste sostanze fanno parte di un bagaglio culturale medico molto antico, conservato per anni e tramandato nel corso dei secoli.
Questo libro ha lo scopo di portare alla conoscenza dei lettori il mondo dell'omeopatia abbinato a quello dell'oculistica al fine di considerare una serie di prodotti e di sostanze con proprietà medicamentose e curative che potrebbero risultare utili come scelta o semplicemente come "potenziamento" nelle impostazioni terapeutiche delle principali affezioni a carico del prezioso organo della vista.

 

Per l'acquisto e approfondimenti:

http://www.tecnichenuove.com/il-benessere-per-i-nostri-occhi.html

Ultimi articoli

Giornata mondiale del diabete 2019

Giornata mondiale del diabete 2019

14-11-2019 Diabete

Oggi 14 novembre si celebra la Giornata mondiale d...

Dieta e cucina mediterranea, attenzione a seguire il vero modello!

Dieta e cucina mediterranea, attenzione …

12-11-2019 Cucina Mediterranea

Non si contano gli studi che nell’arco degli ult...

Ultime statistiche, indicazioni e consigli sulla celiachia

Ultime statistiche, indicazioni e consig…

01-07-2019 Celiachia

Secondo l’ultima relazione messa a punto dal min...

Libri in Primo Piano

Vapore & Sapore

Vapore & Sapore

Settembre 26, 2014

Fumi, Profumi e Buone Ricette Ottanta ricette tut...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

Le ricette del mese

Minestrone di cannellini con zafferano, indivia belga e broccoletti verdi

Minestrone di cannellini con zafferano, …

22-11-2019 Minestre e Zuppe

Ingredienti per 4 persone: 400 g di broccoletti...

Schiscetta vegetale con riso nero, quinoa, broccoletti, zucca, ceci e mandorle

Schiscetta vegetale con riso nero, quino…

19-11-2019 Secondi

Ingredienti per 4 persone: 100 g di riso nero i...

Dessert energetico e salutare al profumo di zenzero e cioccolato

Dessert energetico e salutare al profumo…

15-11-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 1 limone, 1 carota ...

banner