Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 19, 2022 Last Updated 3:05 PM, Jan 19, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 175 g di farina di grano saraceno,
  • 75 g di farina bianca,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • 2 porri,
  • 12 foglie di salvia fresca,
  • 125 g di lenticchie rosse,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Mescolare e impastare insieme le due farine con acqua e un pizzico di sale fino a ottenere una massa uniforme e compatta da lasciare riposare per almeno 30 minuti avvolta in uno strofinaccio umido.
  2. Pulire i porri, tritarli, metterli in una casseruola insieme alle foglie di salvia spezzettate finemente con le mani e 3-4 cucchiai di olio, coprirli e rosolarli per 10 minuti circa a fuoco medio basso.
  3. Aggiungere le lenticchie rosse, insaporire qualche minuto, salare, bagnare con 750 ml circa di acqua e cuocere per altri 30 minuti circa.
  4. Le lenticchie devono alla fine risultare morbide e il composto non troppo asciutto, se necessario versare altra acqua tiepida.
  5. Prendere un pezzo di impasto alla volta, arrotolarlo sul tavolo dandogli la forma di un grissino, tagliarlo in piccoli pezzi di 1 cm di lunghezza e schiacciarli con il pollice.
  6. Lessarli per 5 minuti abbondanti, scolarli e adagiarli nei piatti già ricoperti dalla salsa di lenticchie.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 piccoli porri,
  • 1 cucchiaino di rosmarino fresco tritato,
  • 320 g di mandorle intere (80 g già sgusciate),
  • 3 uova,
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 200 ml di latte,
  • 200 g di ricotta,
  • 80 g circa di pangrattato,
  • 1 patata medio piccola,
  • 4 foglie di cavolo rosso,
  • 400 g di cavolfiore,
  • 1 cucchiaino raso di curcuma in polvere,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i porri eliminando la parte verde, lavarli con cura e affettarli, metterli in una padella insieme al rosmarino e 2-3 cucchiai d'olio, salare poco, coprire e rosolare per 15 minuti a calore basso.
  2. Nel frattempo sgusciare e tritare grossolanamente le mandorle, sbattere le uova con il parmigiano e una macinata di pepe, aggiungere la metà del latte, la ricotta, le mandorle e il pangrattato, completare con i ¾ dei porri tiepidi lasciando i restanti nella padella.
  3. Distribuire il composto in 4 piccole tortine da 10-12 cm circa di diametro leggermente oliate e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 20 minuti fino a far dorare la superficie.
  4. Nel frattempo sbucciare e tagliare in piccoli pezzi la patata, lavare e tagliare allo stesso modo le foglie di cavolo, mettere il tutto insieme ai porri rimasti, coprire e cuocere per 15 minuti circa versando poca acqua per volta, infine frullare versando il poco latte necessario a ottenere una densa crema viola da correggere di sale.
  5. Dividere a cimette, lavare e cuocere a vapore per 10 minuti il cavolfiore, appena pronto e caldo condirlo con la curcuma sciolta in poco latte e poco olio cospargendo con altra curcuma in polvere se si vuole un a colorazione più forte.
  6. Mettere i tortini nei piatti con affianco le cimette di cavolfiore e accompagnare con la salsa viola disposta direttamente sui tortini o versata a macchie.

Una versione di burger vegetale molto, molto interessante e molto, molto buona frutto del lavoro creativo e attento agli aspetti nutrizionali nell’ambito del progetto di rilancio di un ristorante da parte dello Chef Giuseppe Capano.

La base è il fantastico riso integrale che si presta a molti utilizzi andando ben al di la dei primi piatti, in autunno l’abbinamento con i funghi del bosco è spontaneo e immediato consentendo di creare un alleanza di consistenza e gusto eccellente.

Completano il tutto i potenti broccoletti ricchi di salute, i porri che forniscono un buon aroma di sottofondo, le patate per dare più consistenza e le arance per profumare la salsina verde e portare colore e freschezza!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di riso integrale,
  • 300 g di patate a pasta bianca,
  • 2 porri,
  • 250 g di funghi porcini o misti di bosco,
  • 150 g di cimette di broccoletti verdi,
  • 1 arancia,
  • semi di papavero,
  • pangrattato,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare il riso integrale, disporlo in una pentola con 700 ml circa di acqua e cuocerlo per 25-30 minuti circa fino a fargli assorbire tutto il liquido salandolo solo in ultimo.
  2. Sbucciare le patate, lavarle, tagliarle in spicchi e cuocerle a vapore per 15-20 minuti fino a intenerirle, ridurle poi in purea con lo schiaccia patate.
  3. Mondare i porri conservando una parte del verde per la decorazione, affettarli e rosolarli in padella con 1-2 cucchiai di olio a calore medio basso per 5 minuti abbondanti, toglierne circa la metà e nel fondo rimasto aggiungere i funghi ben puliti tagliati a pezzetti piccoli, cuocerli per 5-10 minuti lasciandoli molto asciutti.
  4. Frullarli con il riso cotto regolando di sale e unendo le patate (non frullarle però), formare 4 burger e lasciarli riposare in frigorifero per 30 minuti, nel frattempo cuocere a vapore le cimette di broccoletti per 5 minuti abbondanti, frullarle con i porri rosolati conservati e un poco di acqua di cottura fino a formare una salsina da profumare con poca buccia di arancia grattugiata e un filo d’olio.
  5. Impanare i burger con del pane grattugiato o lasciarli al naturale e dorarli in padella con un poco di olio, quindi servirli con la salsina di broccoletti all’arancia decorando con la parte verde dei porri tritata, gli spicchi di arancia tagliati a vivo e semi di papavero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 porri,
  • 2 carote medie,
  • 2 patate medie,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • 200 g di barbabietola rossa cotta,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 mazzetto di prezzemolo,
  • coriandolo in grani,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i porri dalla parte verde, inciderli in due per il lungo fermandosi prima della radice finale, lavarli con cura e affettarli, pulire le carote, sbucciare e lavare le patate, tagliare il tutto a in pezzi grandi come piccoli dadi.
  2. Mettere i tre ortaggi in una casseruola insieme a 3 cucchiai di olio e rosolarli a calore medio basso per 10 minuti, versare 1 l abbondante di acqua, unire le foglie di alloro e portare a ebollizione, salare poco, abbassare la fiamma e cuocere per 30 minuti circa.
  3. Nel frattempo tagliare in piccoli cubetti la barbabietola cotta, sbucciare l'aglio e tritarlo finemente con il prezzemolo mettendo il ricavato in una padella con poco olio.
  4. Rosolare velocemente, aggiungere la barbabietola e insaporirla per 5 minuti unendo in ultimo una macinata di coriandolo, mettere il minestrone nei piatti accompagnando con la barbabietola calda.

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di farina bianca,
  • 75 g di farina integrale,
  • 400 g di cuore di verza, spinaci, erbette o altri ortaggi,
  • 2 piccoli porri,
  • 100 g di tofu,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • pepe,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mescolare insieme le due farine con un pizzico di sale e disporle a fontana su una spianatoia, impastarle con 2 cucchiai di olio e la poca acqua fredda necessaria ottenere un impasto morbido da lasciare riposare per almeno 30 minuti.
  2. Nel frattempo mondare la verza e lavarla con cura, affettarla grossa, metterla in una pentola con poca acqua e cuocerla per 10 minuti, scolarla, intiepidirla e strizzarla parzialmente.
  3. Mondare i porri dalla parte sommitale verde, dividerli a metà per il lungo, lavarli e affettarli, rosolarli per 10 minuti in una padella dal fondo pesante insieme a 3 cucchiai di olio, aggiungere la verza, salarla e insaporirla per 5 minuti.
  4. Intiepidire la verdura e frullarla con il tofu fino a ottenere una crema uniforme, mettere le mandorle in una teglia rivestita con carta da forno e tostarle nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti.
  5. Stendere l'impasto a 2 mm circa e ricavare una serie di tamponi del diametro di 8 cm circa, mettere nel mezzo un cucchiaino di crema di erbette e 1 mandorla, chiudere a metà e sigillare i bordi con i rebbi di una forchetta.
  6. Trasferire i piccoli panzerotti nella stessa teglia delle mandorle e cuocerli nel forno caldo a 180 gradi per 10-15 minuti, intiepidirli e servirli da soli come aperitivo o accompagnati da una crema o salsa di verdure stagionali.

Ultimi articoli

La carenza di ferro e altri nutrienti come possibile segnale di un problema con il glutine

La carenza di ferro e altri nutrienti co…

13-01-2022 Celiachia

La carenza di alcuni sali minerali e vitamine potr...

Primi vegetali delle feste 2021, alternative chic e porta fortuna!

Primi vegetali delle feste 2021, alterna…

20-12-2021 Alimentazione

La nostra selezione 2021 di primi piatti che posso...

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

15-12-2021 Erbe aromatiche

Il Rafano ha una storia di utilizzo in cucina abba...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

Senza Sale

Senza Sale

Marzo 14, 2020

Scoprire vere e proprie emozioni di gusto grazie a...

Invito alla Lettura

Colesterolo, un prezioso libro per capire meglio

Colesterolo, un prezioso libro per capir…

07-11-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Interessi economici, salute e sbagliate visioni.&n...

Erbe istruzioni per l'uso

Erbe istruzioni per l'uso

20-02-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Recensiamo con un par...

banner