Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 26, 2022 Last Updated 9:36 AM, Jun 25, 2022

Proprio un bel piatto di pasta questa ricetta che per prima cosa vede protagonista un formato della tradizione ligure composto da sola acqua e farina o semola e con la caratteristica forma attorcigliata!

Abbiamo poi un buonissimo condimento a base di spinaci che impropriamente chiamiamo pesto ma che ci sembrava rendesse bene l’idea della sua bella consistenza e colore verde, un condimento perfetto per le trofie arricchito dalla preziose mandorle.

Completa il tutto la salsa di lenticchie rosse che parte da una base di porri per poi arricchirsi con dei funghi porcini secchi e un poco di concentrato di pomodoro e il finale di alcuni germogli freschi che ci stanno sempre molto bene.

Ingredienti per 4 persone:

  • 20 g di funghi secchi,
  • 400 g di spinaci freschi,
  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 2 piccoli porri,
  • 150 g di lenticchie rosse già lessate,
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro,
  • 1 bicchiere circa di brodo vegetale,
  • 350 g di trofie fresche,
  • semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere a bagno i funghi secchi in una tazza di acqua tiepida, pulire e lavare gli spinaci, metterli in una pentola con la sola acqua di lavaggio, cuocerli per soli 5 minuti e scolarli conservando però un poco della loro acqua di cottura.
  2. Una volta tiepidi strizzarli parzialmente e frullarli con un pizzico di sale, 1 cucchiaio di olio e le mandorle versando la loro acqua di cottura necessaria a ottenere una cremina semi densa.
  3. Mondare i porri e affettarli finemente, in una padella dal fondo spesso rosolarli per 5 minuti circa insieme a 3 cucchiai di olio, aggiungere le lenticchie rosse ben sciacquate e i funghi scolati e tritati.
  4. Insaporire qualche minuto, salare poco, unire il concentrato di pomodoro sciolto nel brodo vegetale e cuocere per 10 minuti la salsina.
  5. Lessare le trofie in abbondante acqua bollente salata per 5 minuti circa, scolarle non troppo asciutte conservando 1 bicchiere della loro acqua e condirle subito con la crema di spinaci.
  6. Se troppo asciutte versare un altro poco di acqua di cottura, metterle nei piatti, aggiungere nel mezzo la salsa di lenticchie rosse e servire decorando con alcuni ciuffetti di germogli freschi e pochi semi di sesamo nero .

Il profumato e aromatico riso basmati questa volta si presenta nella sua pregevole versione integrale ricca di fibre e altre sostanze normalmente perse, considerando la presenza delle lenticchie e dei carciofi la dose di fibre è in questo modo di alto livello per un pieno di vero benessere!

Ma anche il gusto non scherza e questo piatto siamo sicuri soddisferà in pieno, le lenticchie rosse si trasformano in una intrigante salsa colorata che prende forza anche dall’aggiunta finale della maggiorana.

Come del resto succede anche ai carciofi trifolati in padella, questa erba aromatica, infatti, nella versione secca in particolare è estremamente preziosa nella cucina della salute perché grazie alla sua aromaticità naturale aiuta a contenere sia i condimenti grassi che il sale in genere sempre troppo nella nostra dieta!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di riso basmati integrale,
  • 2 chiodi di garofano,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 2 piccoli porri,
  • 100 g di lenticchie rosse,
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro,
  • 5 carciofi,
  • ½ limone,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • maggiorana secca,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare il riso basmati e metterlo in una pentola insieme a 750 ml di acqua, aggiungere i chiodi di garofano e le foglie di alloro fresche, coprire e cuocere per 25-30 minuti circa fino a far assorbire dal riso tutta l'acqua
  2. Mondare i porri e affettarli finemente, in una casseruola rosolarli per 5 minuti circa insieme a un poco di olio d’oliva, aggiungere le lenticchie rosse, insaporire qualche minuto, unire il concentrato di pomodoro sciolto in 1 bicchiere di acqua e cuocere 5 minuti.
  3. Versare altri 2 bicchieri di acqua e portare a ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere per 20 minuti abbondanti salando solo negli ultimi 5 minuti, una volta pronte e tenere frullare le lenticchie (versare un altro poco di acqua se troppo asciutte) fino a formare una crema densa da profumare con un poco di maggiorana secca.
  4. Nel frattempo pulire con cura i carciofi e affettarli mettendoli in acqua acidulata con poco succo di limone, sbucciare e tritare l’aglio, rosolarlo velocemente in una padella insieme a 2-3 cucchiai di olio, aggiungere i carciofi ben scolati, salare, pepare, coprire e cuocere per 10 minuti abbondanti profumando sempre con della maggiorana secca.
  5. Una volta pronto il riso eliminare l'alloro e i chiodi di garofano, condirlo con la crema di lenticchie rosse, tritare grossolanamente i carciofi trifolati, pressare in stampi tondi ad anello uno strato di riso con sopra uno strato più sottile di carciofi, sfilare e decorare a piacere.

Una signora crema di lenticchie questa in cui ci sono ben tre distinte varietà di questo pregevole legume ricco di una lunga lista di sostanze benefiche e preziose a cominciare da molti sali minerali e le strategiche fibre.

La base è con le lenticchie verdi che vanno messe a bagno solo se medio grandi, nel caso delle piccole può bastare un ammollo veramente breve o anche nullo, il tutto viene poi completato con la presenza degli spinaci freschi finali, un vero tocco di bontà e salute.

Nella crema di lenticchie rosse modulate invece il peperoncino secondo le proprie sensibilità al piccante considerata anche la presenza di base dello zenzero, mentre le terze protagoniste sono le lenticchie nere spesso chiamate beluga, ma ben conosciute in Sicilia da molto tempo!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 porri medi,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • 150 g di lenticchie verdi di lasciate in ammollo per 8 ore,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 1 peperoncino,
  • 100 g di lenticchie rosse decorticate,
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro,
  • 2 foglie di alloro,
  • 60 g di lenticchie nere,
  • 250 g di spinaci freschi,
  • 1 cucchiaio abbondante di olio di sesamo,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i porri, lavarli e affettarli finemente, metterli in una pentola per zuppe insieme a 2-3 cucchiai d'olio e lo zenzero, rosolarli a calore basso e pentola coperta per 10 minuti circa.
  2. Sciacquare le lenticchie verdi e aggiungerle al soffritto di porri, far insaporire 5 minuti mescolando bene, bagnare con 1 litro abbondante di acqua calda e cuocere per circa 40 minuti.
  3. A parte in una casseruola media rosolare velocemente insieme a poco olio l’aglio e il peperoncino tritato, aggiungere le lenticchie rosse e dopo 1-2 minuti il concentrato di pomodoro mescolato con 400 ml circa di acqua, portare a ebollizione, salare, unire le foglie di alloro e cuocere per circa 30 minuti.
  4. Mettere le lenticchie nere in una piccola casseruola con 150 ml di acqua fredda, portare a ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere per 20 minuti circa lasciando assorbire tutto il liquido, se una volta cotte risultano ancora un po' dure unire poca acqua ma fare attenzione a non sfaldarle e romperle.
  5. Negli ultimi 2-3 minuti di cottura delle lenticchie verdi aggiungere gli spinaci lavati e frullare finemente il tutto correggendo la densità della crema, frullare finemente anche la crema di lenticchie rosse togliendo prima le foglie di alloro e condire le lenticchie nere con l’olio di sesamo e poco sale.
  6. Mettere la crema di lenticchie verdi nelle fondine con in mezzo la crema di lenticchie rosse e sopra come decorazione le lenticchie nere accompagnando a scelta con crostini di pane.

Ultimi articoli

Ecco 6 gustose ricette di farro e la storia in breve di questo eccellente cereale

Ecco 6 gustose ricette di farro e la sto…

25-06-2022 I cereali in cucina

La breve, gloriosa e bella storia del farro, un ce...

Beta-glucani sempre più determinanti per contrastare naturalmente il colesterolo

Beta-glucani sempre più determinanti pe…

15-06-2022 Colesterolo

Ancora una volta una ricerca dimostra senza alcun ...

Dieta e cucina mediterranea per una buona gravidanza in salute

Dieta e cucina mediterranea per una buon…

02-06-2022 Cucina Mediterranea

L’enorme importanza di seguire uno stile aliment...

Libri in Primo Piano

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Semplicità in cucina

Semplicità in cucina

Maggio 17, 2019

Cucinare è sempre una bellissima esperienza, cons...

I dolori Reumatici

I dolori Reumatici

Novembre 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Disturb...

Invito alla Lettura

Più sani senza grano

Più sani senza grano

25-05-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Nuove prospettive e conoscenze su: allergie ai pro...

Il Cucchiaino d'Argento - Vol. 2 da 6 a 10 anni

Il Cucchiaino d'Argento - Vol. 2 da 6 a …

09-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

100 piatti gustosi per il tuo bambino Abbiamo let...

banner