Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 20, 2022 Last Updated 3:05 PM, Jan 19, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 12 pomodori medio grandi tipo ramati,
  • 150 g di pomodorini,
  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • 2 melanzane medie,
  • 50 g di pinoli,
  • 2 piccole cipolle rosse,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 200 g di caciocavallo,
  • origano secco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare i 12 pomodori medi, tagliare la parte superiore e scavarli da polpa e semi recuperando il tutto, salare leggermente i pomodori svuotati e capovolgerli su un vassoio.
  2. Lavare i pomodorini e metterli in un frullatore insieme agli scarti dei pomodori medi, all'erba cipollina, poco sale e un pizzico di origano, frullare finemente fino a ottenere una cremina uniforme ben profumata.
  3. Lavare le melanzane eliminando il piccolo e tagliarle in piccole e sottili fettine, condirle con un pizzico di sale e la salsina al pomodoro.
  4. Tostare in una larga padella a calore basso i pinoli per 3-4 minuti, sbucciare e tritare le cipolle, togliere i pinoli e nella stessa padella rosolare le cipolle per 10 minuti con 4 cucchiai d'olio, aggiungere le melanzane con tutto il loro condimento, coprirle e cuocerle a calore medio basso per 15 minuti scarsi mescolandola spesso.
  5. Lavare il basilico, asciugarlo, spezzettarlo e unirlo in ultimo alle melanzane insieme ai pinoli tostati, tagliare in sottili fettine il formaggio.
  6. Riempire i pomodori con la farcia di melanzane, metterci sopra le fettine di formaggio sovrapposte le une alle altre, oliare appena e gratinare nel forno caldo a 180 gradi per 10 minuti circa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4-5 cespi di indivia belga,
  • 1 cipolla rossa grande,
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di papavero,
  • 60 g di parmigiano in un pezzo unico,
  • 320 g di fusilli,
  • 15 pomodori semi secchi sottolio,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g circa di olive nere morbide,
  • ½ cucchiaino circa di semi di anice,
  • 150 g di yogurt intero o di soia,
  • 200 g di lattughino,
  • 200 g di pomodorini,
  • ¼ di cipolla rossa piccola o 1 piccolo mazzetto di erba cipollina,
  • 1-2 cucchiai di fiocchi di mais,
  • maggiorana secca,
  • olio extravergine d'oliva,
  • poco sale o gomasio di sesamo

Preparazione

  1. Snocciolare le olive nere e tritarle il più finemente possibile con i semi di anice regolando la loro quantità secondo i propri gusti, in alternativa procurarsi circa due cucchiai di semplice paté di olive nere.
  2. In una ciotola mescolare il trito di olive o il paté con lo yogurt, poco olio d'oliva e un pizzico di maggiorana secca regolando di sale che in teoria non dovrebbe essere necessario.
  3. Tritare finemente la cipolla rossa, per un sapore più delicato si può sostituire con dell'erba cipollina.
  4. Lavare il lattughino, asciugarlo e spezzettarlo con le mani mettendolo in 4 ciotole da insalata, lavare i pomodorini, tagliarli a spicchi e unirli al lattughino.
  5. Mettere nel centro dell'insalata la salsa di yogurt e olive mettendo nel mezzo il trito di cipolla rossa o erba cipollina.
  6. Decorare con i fiocchi di mais schiacciati e completare con un filo d'olio, preferibilmente non aggiungere sale ma piuttosto del buon gomasio di sesamo.

Malgrado la foto un po' improvvisata e rubata poco prima di essere divorata questo è proprio un bel piatto di pasta dove si incontrano alcuni degli ingredienti migliori che possiamo portare sulle nostre tavole in questo periodo, anche se in realtà è facilmente replicabile sempre grazie ad esempio alla versione conservata e cotta della barbabietola che fra l’altro semplifica la preparazione!

Si gioca molto anche con i colori accesi derivanti dagli ingredienti stessi, oltre al viola bello della barbabietola il giallo dorato indotto dalla meravigliosa curcuma che dovremmo sempre avere nella nostra dispensa della salute.

Per il resto molto lo fa anche la buona ricotta fresca che se proprio non volete utilizzare per un qualsiasi motivo potete sostituire con del tofu morbido che al di la delle pregiudiziali di alcuni rimane un ottimo prodotto che va solo interpretato in maniera pratica, gustosa e intelligente!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di barbabietola cruda,
  • 2 grandi cipolle rosse di Tropea,
  • 1 grande rametto di rosmarino fresco,
  • 1 cucchiaino raso di curcuma in polvere,
  • 180 g di ricotta,
  • 300 ml circa di latte,
  • 320 g di bavette integrali,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d'oliva,
  • pepe,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare la barbabietola e lavarla, tagliarla in cubetti, metterla in un cestello e cuocerla a vapore per circa 15-20 minuti.
  2. Pulire e affettare finemente le cipolle rosse di Tropea, rosolarle a fuoco basso per 15 minuti insieme al rosmarino fresco tritato finemente e 3-4 cucchiai d’olio d’oliva.
  3. Una volta pronte conservare 1/3 delle cipolle circa da parte, frullare le restanti con la di curcuma in polvere, la ricotta e 150 ml circa di latte fino a formare una cremina gialla correggendo di sale.
  4. Lessare le bavette in abbondante acqua e nel frattempo frullare le barbabietole a vapore con la cipolla tenuta da parte versando il latte sufficiente a ottenere una fluida salsina.
  5. Scolare le bavette non troppo asciutte e condirle con la salsina rosa di barbabietole, disporle nei piatti e nel mezzo mettere la crema gialla alla curcuma completando con una macinata di pepe nero e il prezzemolo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g circa di valerianella,
  • 500 g di ricotta fresca di pecora,
  • 80 g di pecorino grattugiato,
  • 4 uova,
  • 3 cipolle rosse medie,
  • 3 foglie di alloro fresche,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 6 cucchiai di aceto,
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata,
  • 50 ml di latte,
  • pepe bianco da macinare,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ultimi articoli

La carenza di ferro e altri nutrienti come possibile segnale di un problema con il glutine

La carenza di ferro e altri nutrienti co…

13-01-2022 Celiachia

La carenza di alcuni sali minerali e vitamine potr...

Primi vegetali delle feste 2021, alternative chic e porta fortuna!

Primi vegetali delle feste 2021, alterna…

20-12-2021 Alimentazione

La nostra selezione 2021 di primi piatti che posso...

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

15-12-2021 Erbe aromatiche

Il Rafano ha una storia di utilizzo in cucina abba...

Libri in Primo Piano

Pesce e Verdure

Pesce e Verdure

Agosto 01, 2006

Un'unione gustosa e salutare Descrizione: 28 pes...

Prevenire il Colesterolo

Prevenire il Colesterolo

Gennaio 01, 2008

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il cole...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Invito alla Lettura

Con gusto senza glutine

Con gusto senza glutine

10-06-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Cucina appetitosa per la celiachia Lo abbiamo let...

Prodotti naturali dalla A alla Z

Prodotti naturali dalla A alla Z

07-03-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Un libro molto utile ...

banner