Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 06, 2021 Last Updated 11:03 AM, Dec 5, 2021

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 piccolo limone,
  • 2 banane,
  • ¼ di baccello di vaniglia,
  • 40 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di miele di acacia,
  • 200 g di yogurt,
  • 150 g di mirtilli,
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna,
  • 25 g di cioccolato bianco

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di nocciole intere,
  • 2 piccoli cespi di radicchio rosso,
  • 2 mele verdi Granny Smith,
  • 1 limone,
  • 2 cucchiai di malto d'orzo o mais,
  • 80 g di grana padano,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sgusciare e tostare le nocciole in un pentolino o al forno per alcuni minuti, intiepidirle, eliminare la pellicina e tritarle.
  2. Lavare e asciugare le foglie di radicchio, tagliarle sottilmente e condirle con un pizzico di sale, 2-3 cucchiai di olio e le nocciole tritate.
  3. Stendere il radicchio in uno strato unico sul fondo di 4 piatti piani, sbucciare le mele conservando ¼ della buccia, dividerle a metà eliminando i semi interni e tagliarle a fettine, condirle con il succo di limone e metterle sullo strato di radicchio.
  4. Mescolare il malto con una bella macinata di pepe e colarlo a fantasia sulle mele.
  5. Ridurre in sottili scaglie il grana (o in alternativa tostare leggermente delle mandorle in scaglie) lasciandolo cadere direttamente sui piatti e oliando a piacere.
  6. Tagliare in sottili julienne la buccia verde di mela e decorare il piatto servendo subito.

Coppette d’uva in salsa di pere all'olio extravergine d'oliva Poldo Monovarietale di Raggia, nocciole e fondente   

Maionese di sedano rapa e pepe di sichuan slide1Conosciamo ormai molto bene questa produzione di eccellenza dell'azienda Poldo che recentemente con la versione dell'annata 2020 ha cambiato etichetta diventando molto elegante e appariscente.

Siamo di fronte a un olio la cui eleganza non è relegata solo alla nuova etichetta ma fa parte del suo animo più intimo, fruttato medio con toni erbacei, sentori di mandorla verde e carciofo ben distinti, un piccante mai invadente di media intensità e un amaro sfumato a piacevole che rendono l'assaggio puro molto gradevole.
Sorprendente e molto piacevole la presenza di questo olio nel dessert di frutti autunnali in una combinazione che abbraccia gli zuccheri naturali della frutta con le molecole sensoriali dell'extravergine creando un effetto di alto livello come frutto del lavoro creativo e di ricerca dello Chef Giuseppe Capano.

L'olio si ripresenta poi nel finale con le gocce frammiste all'essenza di vaniglia che vanno a completare rendendo ancora più evidente il contributo estremamente positivo dell'olio utilizzato.

Maionese di sedano rapa e pepe di sichuan slide2L'Azienda

Poldo Service

Poldo Service nasce come azienda specializzata nella realizzazione e nella manutenzione di aree verdi. In seguito, il fondatore Lorenzo Polacco, potatore professionista, spinto dall'amore per la natura decide di approfondire la conoscenza dell'ulivo, dei suoi frutti e del loro derivato più prezioso: l'olio extra vergine di oliva. Nel 2012, diventa assaggiatore professionista di olio extra vergine e decide di raccogliere il testimone lasciato dal suocero, recuperando la gestione dell'uliveto di famiglia per produrre un olio di altissima qualità.

L'Olio realizzato vanta elevate caratteristiche organolettiche e nutritive al pari delle migliori produzioni di qualità e grazie a questo è forte il desiderio di divulgare a più persone possibili la cultura dell'olio extra vergine di oliva di eccellenza.

L'olio da semplice condimento si trasforma in vero e proprio alimento: diventa un prezioso alleato della salute grazie al suo notevole contenuto polifenolico e un valore aggiunto su ogni piatto per l'unicità del gusto dei monovarietali.

L'uliveto si estende sulle colline tra Castelfidardo, Loreto e Recanati ed è costituito da cinque cultivar: Raggia, Leccino, Coratina, Picholine e Ascolana tenera.

Gli ulivi vengono potati con il metodo a vaso policonico che asseconda la naturale fisiologia della pianta e contribuisce alla continuità del loro ciclo di vita, infatti residui organici della potatura vengono trinciati e uniti al compost che li nutre.

Sito internet: http://www.oliopoldo.it/

La ricetta

Coppette d’uva in salsa di pere all'olio, nocciole e fondente

Maionese-di-sedano-rapa-e-pepe-di-sichuan-970x600CS

Sbucciare la pera, dividerla in 4 parti eliminando i semi interni, affettarla e metterla in una casseruola bassa dal fondo pesante insieme allo sciroppo d’acero e il chiodo di garofano.......

 

Leggi la ricetta

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g circa di patate americane,
  • 50 g di nocciole tostate,
  • 50 g di cioccolato fondente,
  • 1 cucchiaino di cacao amaro,
  • 1-2 cucchiai di sciroppo d'acero (facoltativo),
  • 50 g circa di semi di canapa,
  • 1 cucchiaio di buccia di arancia grattugiata

Preparazione

  1. Lavare con molta cura le patate, di solito sono cariche di terra attaccata alla buccia, trasferirle in una pentola, coprirle d'acqua, portarle a ebollizione, abbassare la fiamma e lessarle per 20 minuti abbondanti in base alla grandezza; in alternativa sbucciarle prima, tagliarle a spicchi e cuocerle a vapore per 15 minuti circa lasciandole asciugare una volta pronte.
  2. Nel frattempo frullare finemente le nocciole e sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.
  3. Sbucciare le patate cotte e ridurle in purea mettendola in una ciotola, aggiungere il cioccolato sciolto, il cacao setacciato e le nocciole tritate, unire un poco di sciroppo d'acero solo se il composto sembra poco dolce .
  4. Mescolare con cura tutti gli ingredienti e formare delle palline grandi come una noce, impanarle nei semi di canapa mescolati con la buccia d'arancia e mettere in piccoli pirottini di carta.
  5. Accompagnare con un liquore all'arancia.

L’unione sinergica tra olio di qualità e cioccolato di qualità origina una combinazione di incredibile bontà con la quale è possibile realizzare una lunga serie di sani e buoni dolci.

Spesso dessert come bavaresi e mousse, ma anche come in questo caso morbide e irresistibili torte di cioccolato senza vedere la presenza del consueto burro, contenendo al minimo la dose di zuccheri e di altri elementi invasivi.

Questa torta vede anche l’assenza di glutine, una bella notizia per chi soffre di celiachia, la presenza di zenzero che con il cioccolato si sposa a meraviglia e il tocco finale e magico del buonissimo tè matcha un capolavoro dell’uomo immerso nella natura!

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di cioccolato fondente,
  • 3 uova,
  • 30 g di amido di riso,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaio abbondante di zenzero fresco grattugiato,
  • 50 g di nocciole tostate,
  • tè matcha,
  • zenzero in polvere,
  • cacao amaro,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, unire 40 ml di olio d’oliva e mescolare a lungo lasciando poi riposare il composto.
  2. In una ciotola sbattere e montare parzialmente i tuorli d’uovo con lo zucchero, aggiungere l’amido di riso e dopo averlo amalgamato lo zenzero fresco grattugiato mescolando con cura.
  3. Montare a neve ferma gli albumi delle uova, unire il cioccolato sciolto con l’olio mescolando velocemente e subito dopo incorporare delicatamente gli albumi montatati.
  4. Completare con le nocciole frullate finemente e trasferire il tutto in una piccola tortiera tonda da 18 cm rivestita con carta da forno.
  5. Cuocere a 170 gradi per circa 35 minuti, sfornare e lasciare completamente raffreddare, tagliare a fette e servire decorando con la polvere di tè matcha, zenzero secco e il cacao.

Ultimi articoli

Chiodi di garofano, aroma magico in cucina e rimedio a molti mali!

Chiodi di garofano, aroma magico in cuci…

25-11-2021 Spezie

I profumati e intensi chiodi di garofano, nei seco...

Varietà di zucche: scelta, conservazione e spunti creativi nei dolci

Varietà di zucche: scelta, conservazion…

14-11-2021 Mangiare sano

Scopriamo insieme le principali tipologie di zucch...

Castagne: consigli utili per conservarle e cucinarle al meglio

Castagne: consigli utili per conservarle…

07-11-2021 Mangiare sano

Le buone castagne sono sempre un grande piacere e ...

Libri in Primo Piano

Prevenire il Colesterolo

Prevenire il Colesterolo

Gennaio 01, 2008

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il cole...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Invito alla Lettura

La casa naturale dalla A alla Z

La casa naturale dalla A alla Z

05-11-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Il volume presentato ...

L'importanza dell'equilibrio acido base

L'importanza dell'equilibrio acido base

12-02-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Il rapporto fondamentale tra la componente acida e...

banner