Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 23, 2019 Last Updated 9:21 AM, Aug 22, 2019

Gelato all'olio di mandorle e vaniglia con cialde alle olive.

gelato al olio mandorle vaniglia cialde alle olive 3Un olio dai profumi e aromi intesi che ci ha colpito subito in positivo e con il quale abbiamo voluto uscire dai soliti canoni di abbinamento del salato per provare un coraggioso abbinamento dolce gelato.

Per fare questo ci siamo aiutati da uno dei prodotti più tipici del territorio Siciliano, la mandorla, ma la vera differenza qualitativa in positivo è stata data dall'eccellente olio usato.
All'originalità del gelato di alta qualità e sorprendente semplicità si è aggiunta l'altrettanta eccellente sfoglia delle cialde in cui il rinforzo all'olio è stato dato proprio dall'oliva, madre di ogni buon olio.

 

L'Azienda

gelato al olio mandorle vaniglia cialde alle olive 4La Kibò Farm è un’azienda agricola siciliana, situata a Petralia Sottana, nei pressi del Parco Naturale delle Madonie, produce oli con certificazione biologica esportati in tutto il mondo.

Per il suo olio extra vergine di oliva ha ottenuto anche la prestigiosa, e rigorosa, denominazione DOP Val di Mazara, gli ettari di olivi sono 12 con circa 3700 piante.
Le cultivar di olive prodotte, raccolto rigorosamente a mano, sono due: Nocellara del Belice e Biancolilla destinate entrambe solo alla spremitura e all'olio finale.

Sito internet: www.kibofarm.com

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Schede tecniche: Schedule.pdf - Cultivar.pdf - Kibo%20DOP.pdf

La ricetta

gelato al olio mandorle vaniglia cialde alle oliveGelato all'olio di mandorle e vaniglia con cialde alle olive

Mescolare insieme le due farine con pochissimo sale e disporle a fontana, mettere nel mezzo il paté di olive e alcuni cucchiai di acqua tiepida, impastare versando l'altra acqua necessaria a ottenere un impasto morbido da avvolgere in un panno e lasciare riposare 30 minuti in frigorifero.

Nel frattempo sciogliere la maizena in poco latte...

Leggi la ricetta

Fagiolini e zucchine al profumo di basilico e mandorle tostate con condimento olio extravergine d'oliva al Basilico Monaco 2015

Fagiolini e zucchine al profumo di basilico e mandorle slide 2L'azienda Monaco si è specializzata da qualche anno nella produzione di oli aromatizzati curati nei minimi particolari con ingredienti di alta qualità riscontrando sul mercato un notevole successo.

Merito della bontà finale che fa ritrovare sia le prerogative dell'olio extravergine di base esclusivamente di origine aziendale con in equilibrio i sentori degli alimenti vegetali di origine naturale e biologica con cui sono abbinati direttamente nella fase di estrazione.

Con un olio di così alta qualità e profumo intenso di basilico non si poteva non cercare un matrimonio con prodotti estivi di punta come i fagiolini e le zucchine che da questo olio hanno preso tutto il meglio!

L'Azienda

Azienda Agricola Biologica Monaco

Fagiolini e zucchine al profumo di basilico e mandorle slide 3L'azienda MONACO è situata nel comune di Tortoreto, nella piccola frazione di Cavatassi a circa 200 mt sul livello del mare ed è stata fondata nel 1970 dal dott. Ruggero Monaco, veterinario, che, senza nessuna conoscenza delle pratiche agronomiche riguardanti l'ulivo, ma innamorato del suo frutto, fece impiantare parte dell'oliveto esistente.
In seguito, dagli anni '90, il testimone è passato al figlio Mauro che insieme alla moglie Simona si occupa dell'azienda, conducendo queste verdi colline alla produzione di un olio extravergine di oliva biologico di notevole pregio.
Gli oliveti si collocano nell'areale della D.O.P. "Pretuziano delle Colline Teramane", in una zona prettamente collinare con clima mite, dove si incontrano e mescolano le correnti ascensionali dei Monti della Laga con quelle salmastre del litorale adriatico, microclima ideale per la coltivazione dell'olivo. Le cultivar che compongono l'oliveto di 1000 piante sono il "Leccino", "Frantoio", "Dritta", "Ascolana", "Pendolino", "Carboncella" e "Tortiglione". Quest'ultima varietà è la cultivar tipica della provincia di Teramo, diffusa nella valle dei fiumi Tordino e Vomano.
Sette le varietà di oli prodotti: PENDOLINO (Monocultivar Pendolino), LECCINO (Monocultivar Leccino), TORTIGLIONE (Monocultivar Tortiglione), ASCOLANA (Monocultivar Ascolana), DRITTA (Monocultivar Dritta), Olio Monaco extra vergine d'oliva Biologico (Blend Biologico), Blend blue per la ristorazione.

Sito internet: www.oliomonaco.it

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricetta

Fagiolini e zucchine al profumo di basilico e mandorle 970x600Fagiolini e zucchine al profumo di basilico e mandorle tostate

Mondare con cura, lavare e lessare i fagiolini per 5-10 minuti mantenendoli molto al dente e croccanti, in alternativa cuocerli a vapore per 10 minuti circa.

Una volta pronti scolarli e trasferirli subito in acqua ghiacciata.

Leggi la ricetta

Sformati di cavolfiore e porri con crosta croccante di funghi.

sformati di cavolfiore e porri con crosta croccante di fungh 2È un olio che al primo assaggio ci ha subito colpito per la grandissima personalità forte e autorevole, non facile da interpretare e capire, ma molto affascinante per gli abbinamenti in cucina.
Le note marcate ci hanno subito riportato all'autunno e alla combinazione funghi, cavoli, formaggio, ma le mente organolettica ha poi spaziato in molte direzioni, a iniziare dalla pastosità dei legumi e alla grana dei cereali in chicchi.

Molto positiva è anche la possibile strada degli abbinamenti in pasticceria in cui un olio così forte ben dosato saprebbe esprimersi al meglio. Qui la ricetta ricorda le prime impressioni di abbinamento autunnale.

L'Azienda

sformati di cavolfiore e porri con crosta croccante di fungh 3L'azienda si trova ad Abrega vicino a Parenzo-Porec in Istria in una zona particolarmente votata alla crescita di ulivi e alla produzione di ottimo olio.
Il tutto testimoniato da siti archeologici di epoca Romana inerenti la lavorazione di anfore per la conservazione dell'olio e tracce di antichi frantoi.

La filosofia che ispira la produzione dell'olio è incentrata sulla massima limitazione dei prodotti chimici per un regime che si avvicina alla filosofia biologica.
Si producono 3 tipi di olio, dal fruttato intenso e penetrante, in base alle cultivar presenti: Leccino 100%, misto Ascolana, Frantoio e Pendolino, con varietà autoctone Busa e Carbonazza.

Facebook: www.facebook.com

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricetta

sformati di cavolfiore e porri con crosta croccante di funghiSformati di cavolfiore e porri con crosta croccante di funghi

Mettere a bagno i funghi in una tazza di acqua tiepida per 20 minuti circa, scolarli, tritarli finemente e mescolarli con 3 cucchiai di olio, aggiungere la farina e impastare versando un pizzico di sale e l'acqua sufficiente a ottenere una pasta liscia e uniforme, avvolgerla in un panno e lasciarla riposare per 30 minuti...

Leggi la ricetta

Pomodori tondi ripieni di riso integrale con taccole al limone e olio Monocultivar Tortiglione 2016 Azienda Agricola Biologica Monaco

Pomodori tondi ripieni di riso integrale con taccole slide1Ritroviamo senza sorprese e in maniera piacevolmente scontata nella versione 2016 di questo ottimo olio dell'azienda Monaco la ricchezza alta in polifenoli e il carattere meticolosamente personale da interpretare con cura in cucina per godere poi al palato di grandi soddisfazioni sensoriali.

Ricordiamo come la cultivar sia l'autoctona Tortillis, dal latino "ritorto", che ricorda la pronunciata e affascinante crescita contorta del tronco d'olivo.

Note di mandorle, erbe di campo e un ritorno di piccante persistente che questa volta abbiamo voluto coniugare con alcuni alimenti vegetali primaverili e estivi, i pomodori e le taccole.

Con la presenza altrettanto indovinata del riso integrale, il massimo della qualità nutrizionale, dei pistacchi e della buccia di limone per un piatto finale che ha soddisfatto molto gli assaggiatori!

L'Azienda

Azienda Agricola Biologica Monaco

Pomodori tondi ripieni di riso integrale con taccole slide4L'azienda MONACO è situata nel comune di Tortoreto, nella piccola frazione di Cavatassi a circa 200 mt sul livello del mare ed è stata fondata nel 1970 dal dott. Ruggero Monaco, veterinario, che, senza nessuna conoscenza delle pratiche agronomiche riguardanti l'ulivo, ma innamorato del suo frutto, fece impiantare parte dell'oliveto esistente.
In seguito, dagli anni '90, il testimone è passato al figlio Mauro che insieme alla moglie Simona si occupa dell'azienda, conducendo queste verdi colline alla produzione di un olio extravergine di oliva biologico di notevole pregio.
Gli oliveti si collocano nell'areale della D.O.P. "Pretuziano delle Colline Teramane", in una zona prettamente collinare con clima mite, dove si incontrano e mescolano le correnti ascensionali dei Monti della Laga con quelle salmastre del litorale adriatico, microclima ideale per la coltivazione dell'olivo. Le cultivar che compongono l'oliveto di 1000 piante sono il "Leccino", "Frantoio", "Dritta", "Ascolana", "Pendolino", "Carboncella" e "Tortiglione". Quest'ultima varietà è la cultivar tipica della provincia di Teramo, diffusa nella valle dei fiumi Tordino e Vomano.
Sette le varietà di oli prodotti: PENDOLINO (Monocultivar Pendolino), LECCINO (Monocultivar Leccino), TORTIGLIONE (Monocultivar Tortiglione), ASCOLANA (Monocultivar Ascolana), DRITTA (Monocultivar Dritta), Olio Monaco extra vergine d'oliva Biologico (Blend Biologico), Blend blue per la ristorazione.

Sito internet: www.oliomonaco.it

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ricetta

Pomodori tondi ripieni di riso integrale con taccole 970x600Pomodori tondi ripieni di riso integrale con taccole al limone e olio

Cuocere il riso integrale mettendolo in pentola con 300 ml abbondante di acqua fredda, portare gradualmente a ebollizione, semi coprire la pentola e cuocere per circa 30 minuti, far assorbire quasi del tutto il liquido dal cereale, quindi salarlo poco.

Nel frattempo lavare i pomodori, tagliare la calotta superficiale e svuotarli recuperando tutto il ripieno, salare leggermente e capovolgere i pomodori su un vassoio.........

Leggi la ricetta

Orzotto al pomodoro con crema di zucchine alle mandorle e buccia fritta all'olio extravergine d'oliva Poldo Picholine e Blended.    

Orzotto al pomodoro con crema di zucchine alle mandorle e buccia fritta slide 2Picholine cultivar particolare e originale che nella versione 2015 riconferma le sue caratteristiche di base: forte gusto personale, profumo intenso, note di carciofo, pomodoro verde e fiori di campo, l'unione stimolante del piccante e dell'amaro con sfumature che partono dalla cicoria per arrivare al carciofo.

Ci è sembrata la base ideale per magnificare al meglio questo orzotto in cui il pomodoro sposa la compagna zucchina in maniera indovinata e originale.

Ma per la buccia della zucchina che abbiamo voluto valorizzare ci serviva un olio diverso e più tenue, lo abbiamo trovato nel Blend dello stesso produttore, olio dal sapore lieve, morbido e delicato dove si incontra l'oliva matura in gentilezza e senza scossoni con sottofondo piacevole di mandorle e mela gialla, l'ideale per friggere delicatamente la buccia esaltandola allo stesso tempo.

L'Azienda

Poldo Service

Orzotto al pomodoro con crema di zucchine alle mandorle e buccia fritta slide 1Poldo Service nasce come azienda specializzata nella realizzazione e nella manutenzione di aree verdi. In seguito, il fondatore Lorenzo Polacco, potatore professionista, spinto dall'amore per la natura decide di approfondire la conoscenza dell'ulivo, dei suoi frutti e del loro derivato più prezioso: l'olio extra vergine di oliva. Nel 2012, diventa assaggiatore professionista di olio extra vergine e decide di raccogliere il testimone lasciato dal suocero, recuperando la gestione dell'uliveto di famiglia per produrre un olio di altissima qualità.

L'Olio realizzato vanta elevate caratteristiche organolettiche e nutritive al pari delle migliori produzioni di qualità e grazie a questo è forte il desiderio di divulgare a più persone possibili la cultura dell'olio extra vergine di oliva di eccellenza.

L'olio da semplice condimento si trasforma in vero e proprio alimento: diventa un prezioso alleato della salute grazie al suo notevole contenuto polifenolico e un valore aggiunto su ogni piatto per l'unicità del gusto dei monovarietali.

L'uliveto si estende sulle colline tra Castelfidardo, Loreto e Recanati ed è costituito da cinque cultivar: Raggia, Leccino, Coratina, Pichioline e Ascolana tenera.

Gli ulivi vengono potati con il metodo a vaso policonico che asseconda la naturale fisiologia della pianta e contribuisce alla continuità del loro ciclo di vita, infatti residui organici della potatura vengono trinciati e uniti al compost che li nutre.

Sito internet: http://www.oliopoldo.it/

La ricetta

Orzotto al pomodoro con crema di zucchine alle mandorle e buccia fritta 700x500 CSOrzotto al pomodoro con crema di zucchine alle mandorle e buccia fritta all'olio extravergine d'oliva

Sbucciare e tritare la cipolla, tostare l'orzo in una pentola da risotti per 3-4 minuti a calore basso.

Togliere l'orzo dalla pentola e rosolare per 5 minuti il trito di cipolla insieme a 2-3 cucchiai di olio dal fruttato intenso, aggiungere la passata di pomodoro, salarla e cuocerla per pochi minuti.

Leggi la ricetta

Come nasce questa rubrica

ulivo

 

Creare ricette partendo dalla multidirezionalità dell'olio di olive

Questa rubrica prestigiosa nasce dalla conoscenza diretta di alcuni selezionati produttori di oli consigliati dal "Maestro Oleologo" Luigi Caricato ed è stata la spontanea conseguenza dell'arricchimento umano e professionale che il confronto con persone avvolte nella terra che coltivano e amano hanno saputo dare con estrema semplicità.

 

Libri in Primo Piano

Ipertensione: curarla a tavola

Ipertensione: curarla a tavola

Aprile 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il ruol...

La cucina a basso indice glicemico

La cucina a basso indice glicemico

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Cosa significa seguir...

Prevenire il cancro a tavola

Prevenire il cancro a tavola

Gennaio 01, 2013

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non è ...

Le ricette del mese

Paccheri con pesto delicato di rucola e pomodori al limone

Paccheri con pesto delicato di rucola e …

22-08-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 2 piccole patate, 4...

Farro in insalata estiva etrusca con pomodorini

Farro in insalata estiva etrusca con pom…

20-08-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 175 g di farro perla...

Insalata di rucola con emulsione alla pesca, ravanelli, zenzero in scaglie e canapa

Insalata di rucola con emulsione alla pe…

16-08-2019 Insalate

Ingredienti per 4 persone: 50 g circa di zenzer...

Invito alla Lettura

Liberi dal dolore senza farmaci

Liberi dal dolore senza farmaci

04-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come prevenire e curare il dolore muscolo-scheletr...

Metti un celiaco a cena

Metti un celiaco a cena

23-07-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Fantasie COOLinarie di una fornostar Un libro scr...

banner