Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Feb 06, 2023 Last Updated 1:17 PM, Feb 3, 2023

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Pubblicato in Mangiare sano
Letto 446 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Sembra infatti che il nome derivi in origine dal termine daktilos che nel greco antico significava dito, in effetti i frutti ricordano la parte terminale delle nostri mani nella loro iconica forma, ma al di la di questo sono una fonte preziosa di nutrienti e un grande aiuto in cucina, conosciamoli meglio suggerendo alcune pratiche e buone ricette con cui valorizzarli al meglio!

Questi particolari frutti che importiamo con una certa quantità dai paesi africani e del medio oriente sono prodotti da specifiche varietà di palme molto prolifiche e longeve.

Crescono con molto facilità nei climi caldi e assolati di queste regioni dove nel tempo sono diventate tra le piante più coltivate e diffuse anche se la loro origine è da ricercare nei territori geografici dell’India.

Clima e necessità di conservazione nel tempo hanno portato a trasformarli in gran parte nella versione secca che oggi è disponibile in tutto il mondo e che non ha bisogno di particolari attenzioni, se non la lontananza da fonti umide, per durare a lungo in dispensa.

Sono una preziosa fonte naturale di carboidrati con alte riserve di zuccheri in una formulazione tuttavia più tollerabile e assimilabile da parte dell'organismo e una percentuale discreta di fibre che ne controbilancia la presenza mitigando in parte l’effetto sulla glicemia.

Contengono poi numerose sostanze utili alla salute e un’alta percentuale di sali minerali facilmente assimilabili in particolare il potassio strategico per la salute del sistema cardiovascolare che è certamente preferibile introdurre con questi frutti o altri paralleli piuttosto che con le versioni di sintesi in pastiglia.

Ancora di più è la ricchezza nel prezioso magnesio che nel frutto si concentra grazie all’assorbimento da parte della pianta dei Sali di magnesio che abbondano nei territori aridi e assolati, senza dimenticare però altri compagni di salute come ferro, rame e fosforo tra i tanti.

Non dobbiamo naturalmente esagerare e abbondare con il consumo di datteri, però è interessante elencarne le caratteristiche perché questi frutti hanno anche la straordinaria capacità di trasformarsi in una pasta facilmente modellabile con la quale realizzare piccoli sani dolcetti e anche intriganti preparazioni salate.

E non solo molto interessante nell’uso è anche il concentrato di dattero, la farina che si ricava dai frutti essiccati e un particolare vino liquoroso a media gradazione diffuso nelle zone calde indiane e ottenuto dalla fermentazione dei frutti.

Un frutto estremamente polivalente con cui realizzare ad esempio una gustosa insalata di finocchi, valorizzare al meglio dei fagiolini a vapore o preparare una buonissima crostata autunnale all’intrigante profumo di zenzero.

Ma come altra frutta secca non in guscio i datteri sono ottimi elementi per realizzare squisite tisane, magari utilizzando quelli meno belli, rotti o poco usabili per altro.

Sciacquateli prima per precauzione, apriteli a metà per eliminare il nocciolo e se grandi tagliuzzateli in piccoli pezzi mettendoli in una infusiera insieme a della cannella in stecche, un chiodo di garofano o 2 capsule di cardamomo in base ai propri gusti.

Versate una bella tazza di acqua bollente, coprite, lasciate riposare 10 minuti e bevete senza la minima necessità di addolcire con altro!

Ultimi articoli

Puntarelle, il croccante della catalogna

Puntarelle, il croccante della catalogna

12-12-2022 Mangiare sano

Una volta assaggiata difficilmente si dimentica la...

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

10-12-2022 Erbe aromatiche

Un erba considerata spesso solo come pianta curati...

Flavonoli i difensori della memoria!

Flavonoli i difensori della memoria!

06-12-2022 Alimentazione

Anche la nostra mente e le sue molteplici funzioni...

Libri in Primo Piano

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Le ricette del mese

Focaccia con ripieno di scarola alla mediterranea

Focaccia con ripieno di scarola alla med…

01-02-2023 Focacce, Snack e Torte salate

La scarola che finisce per farcire gustosamente un...

Crema al caffè con latte di mandorle e profumo d’arancia

Crema al caffè con latte di mandorle e …

27-01-2023 Dolci e Dessert

Una piccola chicca dolce al caffè buonissima da s...

Insalata invernale di scarola con lenticchie, arance e arachidi

Insalata invernale di scarola con lentic…

23-01-2023 Insalate

Anche se il periodo per eccellenza nel consumo del...

Invito alla Lettura

La dieta del bambino vista da un'altra angolazione

La dieta del bambino vista da un'altra a…

24-09-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

L'influenza dei cinque elementi e l'applicazione a...

I cereali nel piatto

I cereali nel piatto

11-04-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un nuovo, gustoso, salutare modo di nutrirsi Un b...