Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 06, 2021 Last Updated 11:03 AM, Dec 5, 2021

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di patate,
  • 2 zucchine medie,
  • 80 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Lavare le patate e lessarle intere con la buccia fino a renderle tenere, quando pronto sbucciarle e passarle allo schiacciapatate.
  2. Nel frattempo lavare le zucchine e ridurle in sottili striscioline usando una grattugia con buchi larghi, salarle poco e metterle in un colapasta a perdere acqua.
  3. Tostare le mandorle nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti circa, raffreddarle e tritarle.
  4. Strizzare con le mani il più possibile le zucchine in modo da lasciarle molto asciutte e mescolarle con le patate passate e le mandorle tritate regolando di sale.
  5. Oliare una teglia eventualmente rivestita con carta da forno e con le mani stendere il composto di patate oliandolo un poco in superficie e formando uno strato di circa ½ cm.
  6. Cuocere e gratinare nel forno caldo a 190 gradi per 20 minuti circa, togliere dal forno e lasciare asciugare e consolidare fino a intiepidire il composto, con uno coppa pasta tondo ritagliare delle tortine (usare gli scarti come stuzzichini) e servirle accompagnandole con un ‘insalatina condita a piacere.

Ingredienti per 8 persone:

  • 50 g di frutta secca sgusciata e pelata a scelta tra mandorle, nocciole, noci, pinoli,
  • 80 g di zucchero di canna,
  • 50 g di maizena,
  • ½ bustina di lievito per dolci senza glutine,
  • 150 g di farina di riso,
  • 7-8 cucchiai di latte vaccino o un latte vegetale alternativo come miglio, soia o riso,
  • 4 cucchiai di olio di oliva dal fruttato leggero o girasole,
  • 1 cucchiaio abbondante di buccia di arancia o limone grattugiata (in alternativa un pizzico di cannella, vaniglia, ecc),
  • sale

Preparazione

  1. Tostare lievemente la frutta secca preferibilmente nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti o in alternativa in un pentolino a calore basso mescolandole spesso, una volta fredda frullarla finemente con lo zucchero in modo da ottenere la consistenza di una farina.
  2. Setacciare insieme la maizena e il lievito per dolci mescolandoli con la farina di riso, la farina di mandorle e zucchero e un pizzico di sale mettendo il tutto a fontana su una spianatoia.
  3. Aggiungere nel mezzo il latte mescolato in precedenza con l'olio e la buccia di agrume in modo da creare un emulsione unica, impastare raccogliendo prima la farina dall'interno fino a inglobarla tutta e ottenere un impasto molto morbido.
  4. Prendendo poco impasto per volta formare delle corte forme ovali lunghe 4-5 cm da schiacciare e rendere piatte lasciandole allo spessore di circa 4 mm e sistemandole su una teglia rivestita con carta da forno.
  5. Cuocere i biscotti nel forno caldo a 160 gradi per 10 minuti abbondanti dorandoli leggermente, raffreddarli e conservarli in barattoli di vetro.

Ingredienti per 4 persone:

  • 450 g di zucca,
  • 1 limone,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 1 mela renetta,
  • 200 g di lenticchie verdi lessate,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Una buonissima ricetta nata per un articolo sui secondi piatti vegetariani invernali, ma che per sua natura rientra senza problemi anche nella tipologia di secondi piatti vegan mancando qualsiasi ingrediente di origine animale.

Si utilizzano gli stagionali carciofi che in inverno esprimono il meglio della loro bontà abbinati ai ceci per dare struttura alla preparazione e renderla adatta a rappresentare meglio i secondi piatti proteici e funzionali. Le proteine sono completate anche dalla presenza delle mandorle nei gustosi spinaci che completano il piatto!

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 carciofi spinosi,
  • ½ limone,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • 400 g di ceci lessati,
  • 1 grande rametto di rosmarino fresco,
  • 500 g di spinaci freschi,
  • 250 g di mandorle intere (60 g già sgusciate e pelate),
  • petali di fiori secchi,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire i carciofi dalle punte e dalle foglie più esterne conservando il solo cuore tenero e un pezzo del gambo, dividerli a metà, eliminare la barbetta interna, affettarli e metterli in acqua allungata con succo di limone.
  2. Sbucciare e tritare l'aglio, preparare lo zenzero e il prezzemolo, mescolare gli aromi con 2-3 cucchiai di olio, scolare i carciofi a fette, metterli in una larga padella, condirli con l'olio aromatico e un pizzico di sale, coprirli e trifolarli per 10-15 minuti circa.
  3. Togliere i carciofi e nel fondo di cottura rinforzato con poco olio lasciare insaporire i ceci per 5-10 minuti circa, quindi frullarli insieme ai carciofi a lungo in modo da ottenere una densa farcia uniforme da lasciare raffreddare completamente.
  4. Formare un rotolo, oliarlo leggermente e adagiarlo su un foglio di carta da forno bagnato in acqua e strizzato, aggiungere le foglie del rametto di rosmarino, arrotolare la carta intorno al rotolo vegetale attorcigliando i lembi come una caramella e cuocere nel forno caldo a 190 gradi circa per 30-35 minuti, lasciarlo poi assestare per 20 minuti.
  5. Nel frattempo lavare gli spinaci e affettarli, affettare anche le mandorle e rosolarle in una larga padella con poco olio, aggiungere gli spinaci, salarli e cuocerli per circa 10 minuti, stenderli nei piatti e adagiarvi sopra l’arrosto tagliato delicatamente a fette spesse decorando con petali di fiori secchi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 g di farina tipo 1,
  • 1 cucchiaio di maggiorana secca,
  • un pizzico di bicarbonato (circa 1 g),
  • 140 ml di acqua,
  • 500 g di cicoria,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 240 g di orecchiette,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 100 g di rucola fresca pulita,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 12 pomodori sottolio,
  • 150 g di scamorza,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mescolare insieme la farina con la maggiorana e il bicarbonato e disporre a fontana, emulsionare in un bicchiere 2 cucchiai d’olio con l’acqua e un pizzico di sale, impastare con la farina fino a ottenere un impasto omogeneo, coprirlo con un panno e lasciarlo riposare 40 minuti.
  2. Lavare con molta cura la cicoria eliminando ogni traccia di terra e lessarla per 5 minuti circa in poca acqua bollente, scolarla, lasciarla raffreddare, strizzarla dall'acqua in eccesso e tritarla.
  3. Sbucciare l’aglio e tritarlo, rosolarlo velocemente con poco olio, aggiungere la cicoria e lasciarla insaporire 5 minuti, a parte lessare in abbondante acqua bollente le orecchiette.
  4. Spezzettare la rucola con le mani, metterla in un frullatore con le mandorle e cominciare a frullare a impulsi per qualche secondo, aggiungere il parmigiano e 2 cucchiai di olio allungato con altrettanta acqua, continuare a frullare brevemente fino a ottenere una salsina verde chiaro.
  5. Tagliare la scamorza in piccoli cubetti e allo stesso modo i pomodori sottolio, scolare le orecchiette quando sono ancora a circa metà cottura, condirle con la salsina di rucola e stenderle a intiepidire in un vassoio, solo successivamente mescolarle con la scamorza, i pomodori secchi e la cicoria.
  6. Stendere i 2/3 della pasta riposata a 2 mm di spessore e formare una sfoglia ovale del diametro di circa 30 cm, stendervi sopra le orecchiette condite, coprire con la restante pasta stesa 3 cm circa più piccola della base, rivoltare i bordi e pressarli con i rebbi di una forchetta bucando la superficie, cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti circa.

Ultimi articoli

Chiodi di garofano, aroma magico in cucina e rimedio a molti mali!

Chiodi di garofano, aroma magico in cuci…

25-11-2021 Spezie

I profumati e intensi chiodi di garofano, nei seco...

Varietà di zucche: scelta, conservazione e spunti creativi nei dolci

Varietà di zucche: scelta, conservazion…

14-11-2021 Mangiare sano

Scopriamo insieme le principali tipologie di zucch...

Castagne: consigli utili per conservarle e cucinarle al meglio

Castagne: consigli utili per conservarle…

07-11-2021 Mangiare sano

Le buone castagne sono sempre un grande piacere e ...

Libri in Primo Piano

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

A tavola con il Diabete

A tavola con il Diabete

Gennaio 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Dietolo...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Le ricette del mese

Terrina di broccoletti, provola e girasole con salsa di carote all’anice

Terrina di broccoletti, provola e giraso…

05-12-2021 Secondi

Tra le tante cose superlative che si possono reali...

Mezze penne in infusione di pomodori secchi alla mediterranea

Mezze penne in infusione di pomodori sec…

02-12-2021 Primi

Un piatto di pasta molto semplice, veloce e realiz...

Biscotti di castagne friabili con arancia e cioccolato

Biscotti di castagne friabili con aranci…

27-11-2021 Dolci e Dessert

L’albero del pane così chiamato per molto tempo...

Invito alla Lettura

Curare il diabete con le piante medicinali

Curare il diabete con le piante medicina…

31-05-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Medicina Naturale È un libro estremamente intere...

Giovani si diventa!

Giovani si diventa!

30-12-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Natura e Salute È il libro dell’anno, almeno s...