Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Sep 29, 2020 Last Updated 12:00 AM, Sep 16, 2021

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 piccole patate a pasta gialla,
  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • 6 foglie di salvia,
  • 2 piccoli spicchi d’aglio,
  • 400 g di cavolo rosso,
  • 1 mela gialla Golden Delicius,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Lavare con cura e mettere le patate in una piccola casseruola, ricoprirle di acqua fredda e lessarle per 15 minuti circa, importante è non cuocerle troppo lasciando il cuore centrale leggermente duro, scolarle e raffreddarle.
  2. Sfogliare il rosmarino, lavarlo insieme alla salvia, tritare le erbe insieme all’aglio sbucciato, mondare il cavolo rosso, lavarlo e tritarlo grossolanamente, sbucciare la mela e tagliarla in piccoli cubetti.
  3. Sbucciare le patate cotte e tagliarle in 4 spicchi, condirle con il trito di erbe aromatiche e 3 cucchiai di olio, metterle in una padella antiaderente e saltarle a calore vivace per almeno 5 minuti finché non prendono un coloro leggermente dorato.
  4. Trasferire le patate in una ciotola conservandole al caldo, mettere nel fondo della padella altri 1-2 cucchiai di olio e aggiungere il cavolo rosso insieme alla mela, salare e cuocere per 10-15 minuti conservando il cavolo croccante.
  5. Pressarlo in uno stampo ad anello nel centro dei piatti, togliere l’anello e sopra adagiarvi gli spicchi di patate trifolati servendo subito il tutto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g circa di asparagi verdi,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 350 g di buona ricotta fresca soda e compatta,
  • 200 g di pomodorini,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzettino di erba cipollina,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di broccoletti verdi,
  • 2 porri medio grandi,
  • 400 g di di sedano rapa,
  • 2 cucchiai di olio al peperoncino,
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di canapa decorticati,
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Dividere i broccoletti in cimette molto piccole, recuperare tutti i torsoli pelandoli eventualmente e tenere anche le foglie se presenti lavando il tutto.
  2. Lessare in 1,2 l circa di acqua bollente leggermente salata le sole cimette di broccoletti per 5 minuti scarsi e trasferirle subito in acqua fredda, conservare il liquido di cottura al caldo.
  3. Mondare i porri conservando parte del verde, lavarli con molta cura e tagliarli in grosse fette mettendoli direttamente in una casseruola con 2-3 cucchiai di olio.
  4. Salarli appena, mescolarli, coprirli e rosolarli a calore dolce per 10 minuti abbondanti nel frattempo sbucciare il sedano rapa, lavarlo a tagliarlo in piccoli pezzi.
  5. Aggiungere il sedano rapa e i torsoli dei broccoletti alla base di porri, lasciare insaporire 5 minuti, versare i liquido di sbollentatura delle cimette di broccoletti e lasciare cuocere per 25 minuti circa.
  6. Frullare la minestra ottenendo una vellutata cremosa da regolare di sale e distribuire in 4 ciotole, saltare a calore vivace le cimette di broccoletti con l’olio al peperoncino e trasferirle nelle ciotole della vellutata decorando con i semi di canapa e quelli di sesamo nero.

Due ingredienti estivi di stagione, pomodori e zucchine, una profumata e fantastica erba aromatica che piace praticamente a tutti, il soave e nobile basilico, un legume eccellente ricco di proteine e tante sostanze protettive, i fantastici ceci.

È da questi 4 elementi che si parte per realizzare una crema di incredibile bontà in sinergia con l’ottimo e indispensabile olio extravergine d’oliva, l’aglio abbondante ma che vi assicuriamo si armonizza e mimetizza al meglio con le zucchine senza prevalere sull’ortaggio, il curry per valorizzare al meglio i ceci passati al forno.

Una delizia, presente in uno dei libri più belli dello Chef Giuseppe Capano, che bisogna assolutamente provare anche nel caldo dell’estate servendo la crema tiepida o a temperatura ambiente in compagnia di buoni amici!

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 zucchine medie,
  • 4 spicchi d’aglio,
  • 200 g di pomodori datterino,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 200 g di ceci lessati,
  • ¼ di cucchiaino di curry in polvere,
  • 800 ml circa di brodo vegetale,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le zucchine e tagliarle a cubetti, sbucciare gli spicchi d’aglio e metterli interi in una casseruola dal fondo spesso, rosolarli per alcuni minuti a calore basso insieme a 2-3 cucchiai di olio.
  2. Aggiungere le zucchine, salare e cuocere per 15 minuti circa fino a rendere tenera la verdura, se necessario versare poco brodo vegetale.
  3. Nel frattempo lavare i pomodori datterino, tagliarli a fette e condirli con poco sale, 2 cucchiai di olio e le foglie del basilico pulite e spezzettate finemente con le mani, mescolare e lasciare marinare, schiacciare i ceci con una forchetta, condirli con il curry e poco olio, tostarli nel forno caldo a 190 gradi per 10 minuti circa o in alternativa in una padella dal fondo pesante.
  4. Frullare le zucchine allungando la purea con il brodo sufficiente a ottenere una crema morbida, scaldarla appena fino a renderla tiepida, trasferirla nei piatti, mettere nel mezzo i pomodori con tutto il loro fondo di marinata e completare con i ceci al curry tostati.

Una tecnica molto speciale per questi originali gnocchi senza glutine colorati con i verdi e salutari spinaci che è anche possibile sostituire totalmente o in parte con le erbe selvatiche di campo come l’ottimo tarassaco.

Sono accompagnati con le carote primaverili trasformate in una profumata e intensa salsa che è ottima anche per condire altri tipi di gnocchi come i classici di patate o della pasta fresca all’uovo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di spinaci freschi,
  • 150 g di farina di quinoa,
  • 150 g di farina di sorgo integrale,
  • 2 carote medie,
  • 1 piccola patata,
  • 50 g di zenzero fresco,
  • 8 pomodorini,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con cura gli spinaci e metterli in una piccola casseruola con la sola acqua di lavaggio, coprirli e cuocerli per 5 minuti circa, scolarli, intiepidirli, strizzarli dall’acqua in eccesso e frullarli riducendoli in crema.
  2. Portare a ebollizione 300 ml di acqua con 1 cucchiaio abbondante di olio e un pizzico di sale, spegnere e unire in una sola volta le due farine mescolando con cura.
  3. Trasferire la massa grezza in una grande ciotola o su una spianatoia, aggiungere gli spinaci frullati e una generosa macinata di noce moscata, impastare gli ingredienti ottenendo un composto molto morbido, se proprio eccessivamente appiccicoso unire un altro poco di farina di quinoa, coprire e lasciare riposare al fresco per 30 minuti.
  4. Nel frattempo pulire carote e patata, tagliarli in piccoli pezzi e metterli in una casseruola con 300 ml di acqua, lo zenzero pulito grattugiato grossolanamente e poco sale, coprire e cuocere per 20 minuti circa a calore medio basso, quindi frullare versando 2 cucchiai di olio a crudo e l’altra acqua necessaria a ottenere una salsina fluida.
  5. Dividere l'impasto di spinaci in piccoli pezzi, formare delicatamente dei rotolini sul tavolo cospargendoli con della farina di sorgo, tagliarli in pezzi lunghi 1 cm scarso e infarinarli ulteriormente per non farli appiccicare.
  6. Metterli in abbondante acqua bollente salata e ricoprire i piatti con la salsina arancione allo zenzero scaldata, scolare con una schiumarola i gnocchi e adagiarli sulla salsa, decorare con i pomodorini tagliati a filettini e alcune gocce di olio d’oliva.

Ultimi articoli

Zucca e rosmarino la perfetta coppia

Zucca e rosmarino la perfetta coppia

28-09-2020 Mangiare sano

Zucca e rosmarino sono un accoppiata eccellente in...

Riso integrale: ecco la cottura migliore

Riso integrale: ecco la cottura migliore

22-09-2020 I cereali in cucina

Scopriamo insieme come cuocere il riso integrale i...

Topinambur prossimamente sulle nostre tavole

Topinambur prossimamente sulle nostre ta…

18-09-2020 Mangiare sano

Questo curioso tubero non è un alimento stravagan...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Senza Sale

Senza Sale

Marzo 14, 2020

Scoprire vere e proprie emozioni di gusto grazie a...

Le ricette del mese

Bastoncini di carote all’olio extravergine di oliva e semi di sesamo tostati

Bastoncini di carote all’olio extraver…

26-09-2020 Antipasti

Nella loro semplicità queste carote al sesamo rap...

Riso integrale alle zucchine, nocciole, basilico e curcuma

Riso integrale alle zucchine, nocciole, …

23-09-2020 Primi

Il riso integrale è uno dei migliori cereali in a...

Peperoni in agrodolce con cipolle rosse al profumo intenso di alloro e pinoli

Peperoni in agrodolce con cipolle rosse …

14-09-2020 Antipasti

Gli ottimi peperoni particolarmente ricchi di vita...

Invito alla Lettura

Il Cucchiaino d'Argento - Vol 1 da 0 a 5 anni

Il Cucchiaino d'Argento - Vol 1 da 0 a 5…

09-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

100 pappe e piattini golosi Abbiamo letto con att...

Insalate e condimenti, un libro per conoscerli

Insalate e condimenti, un libro per cono…

26-08-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Il mondo magico delle insalate.   È un libr...