Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 09, 2022 Last Updated 6:39 PM, Dec 8, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di broccoletti verdi,
  • 400 g circa di asparagi verdi,
  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • 50 g di nocciole sgusciate tostate,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire i broccoletti e dividerli a cimette piccole, lessarle in acqua bollente per 5 minuti abbondanti in modo da renderle tenere ma non stracotte, scolarle con una schiumarola in un piatto.
  2. Recuperare buona parte della loro acqua mettendola in una pentola per la cottura a vapore, mondare gli asparagi dalla parte finale più dura e legnosa, lavarli con cura e cuocerli a vapore solo per 5 minuti in modo da tenerli croccanti e sodi.
  3. Mondare l’erba cipollina, lavarla e tagliuzzarla finemente con una forbice, frullare i broccoletti con l’erba cipollina, 3-4 cucchiai di olio e un pizzico di sale fino a ottenere una crema verde intenso da allungare eventualmente con poco acqua della loro cottura preliminare.
  4. Tritare grossolanamente le nocciole, stendere la crema verde di broccoletti nei piatti e disporvi sopra gli asparagi croccanti, mettere intorno le nocciole e servire macchiando a piacere con alcune gocce di buon olio d’oliva.

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di nocciole intere,
  • 1-2 cucchiai di miele di castagno o in alternativa sciroppo d'acero,
  • 4 cucchiai di yogurt di soia,
  • 4 arance,
  • 30 g di cioccolato fondente,
  • cannella in polvere,
  • 10-15 semi di anice

Preparazione

  1. Sgusciare le nocciole, tostarle brevemente a calore basso in un pentolino dal fondo spesso rigirandole con un cucchiaio (in alternativa in forno a 160 gradi per 5 minuti abbondanti), intiepidirle e strofinarle tra le mani per eliminare gran parte della pellicina.
  2. Conservare le 12 nocciole più belle e tritare le restanti, metterle in una ciotola e mescolarle con il miele, aggiungere lo yogurt e un pizzico di cannella, formare una cremina da conservare al fresco.
  3. Sbucciare le arance, dividerle a metà e tagliarle in mezze fettine mettendole in un colino con sotto una tazza, pestare finemente o ridurre in polvere i semi di anice e mescolarli con il succo colato dalle arance, condire le fettine di arance messe in una ciotola con questo succo profumato e lasciarle marinare brevemente.
  4. Distribuire le fettine di arance nei piatti e nel mezzo mettere la crema di yogurt, ridurre il cioccolato in sottili scagliette e usarlo per decorare il dessert insieme ad altre nocciole tritate, completare con tre nocciole intere messe al centro di ogni piattino.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di castagne circa,
  • 50 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 4 cucchiai di olio d'oliva,
  • 250 g di farina bianca,
  • 75 g di zucchero di canna,
  • ½ bicchiere circa di latte (anche di soia),
  • 6 pere william rosse,
  • 3 cucchiai di miele d'agrumi,
  • 1 cucchiaio di buccia di arancia grattugiata,
  • 1 limone,
  • cannella in polvere.

Coppette d’uva in salsa di pere all'olio extravergine d'oliva Poldo Monovarietale di Raggia, nocciole e fondente   

Maionese di sedano rapa e pepe di sichuan slide1Conosciamo ormai molto bene questa produzione di eccellenza dell'azienda Poldo che recentemente con la versione dell'annata 2020 ha cambiato etichetta diventando molto elegante e appariscente.

Siamo di fronte a un olio la cui eleganza non è relegata solo alla nuova etichetta ma fa parte del suo animo più intimo, fruttato medio con toni erbacei, sentori di mandorla verde e carciofo ben distinti, un piccante mai invadente di media intensità e un amaro sfumato a piacevole che rendono l'assaggio puro molto gradevole.
Sorprendente e molto piacevole la presenza di questo olio nel dessert di frutti autunnali in una combinazione che abbraccia gli zuccheri naturali della frutta con le molecole sensoriali dell'extravergine creando un effetto di alto livello come frutto del lavoro creativo e di ricerca dello Chef Giuseppe Capano.

L'olio si ripresenta poi nel finale con le gocce frammiste all'essenza di vaniglia che vanno a completare rendendo ancora più evidente il contributo estremamente positivo dell'olio utilizzato.

Maionese di sedano rapa e pepe di sichuan slide2L'Azienda

Poldo Service

Poldo Service nasce come azienda specializzata nella realizzazione e nella manutenzione di aree verdi. In seguito, il fondatore Lorenzo Polacco, potatore professionista, spinto dall'amore per la natura decide di approfondire la conoscenza dell'ulivo, dei suoi frutti e del loro derivato più prezioso: l'olio extra vergine di oliva. Nel 2012, diventa assaggiatore professionista di olio extra vergine e decide di raccogliere il testimone lasciato dal suocero, recuperando la gestione dell'uliveto di famiglia per produrre un olio di altissima qualità.

L'Olio realizzato vanta elevate caratteristiche organolettiche e nutritive al pari delle migliori produzioni di qualità e grazie a questo è forte il desiderio di divulgare a più persone possibili la cultura dell'olio extra vergine di oliva di eccellenza.

L'olio da semplice condimento si trasforma in vero e proprio alimento: diventa un prezioso alleato della salute grazie al suo notevole contenuto polifenolico e un valore aggiunto su ogni piatto per l'unicità del gusto dei monovarietali.

L'uliveto si estende sulle colline tra Castelfidardo, Loreto e Recanati ed è costituito da cinque cultivar: Raggia, Leccino, Coratina, Picholine e Ascolana tenera.

Gli ulivi vengono potati con il metodo a vaso policonico che asseconda la naturale fisiologia della pianta e contribuisce alla continuità del loro ciclo di vita, infatti residui organici della potatura vengono trinciati e uniti al compost che li nutre.

Sito internet: http://www.oliopoldo.it/

La ricetta

Coppette d’uva in salsa di pere all'olio, nocciole e fondente

Maionese-di-sedano-rapa-e-pepe-di-sichuan-970x600CS

Sbucciare la pera, dividerla in 4 parti eliminando i semi interni, affettarla e metterla in una casseruola bassa dal fondo pesante insieme allo sciroppo d’acero e il chiodo di garofano.......

 

Leggi la ricetta

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 foglie di verza,
  • 300 g circa di sedano rapa,
  • 2 carote,
  • 20 semi di anice,
  • 200 g di farro perlato,
  • 2 scalogni,
  • 10 foglie di salvia,
  • 300 g di lenticchie di Rascino già lessate,
  • 60 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le foglie di verza a tagliarle in sottili striscioline eliminando la costa bianca dura, lessarle in acqua bollente leggermente salata per soli 5 minuti, scolarle con una schiumarola, una volta tiepida strizzarle leggermente e condirle con l’olio di sesamo, poco sale e pepe.
  2. Pulire le carote e il sedano rapa, tagliarli in sottili striscioline o a julienne corta, tritare o macinare i semi di anice, metterli in un larga casseruola con 2-3 cucchiai di olio e lasciare insaporire brevemente, aggiungere le verdure e lasciarle rosolare per 5 minuti.
  3. Aggiungere il farro sciacquato e lasciarlo insaporire alcuni minuti, versare gradualmente l’acqua di cottura della verza cuocendo il cereale per 25-30 minuti circa come fosse un risotto.
  4. Sbucciare gli scalogni e tritarli insieme alle foglie di salvia, rosolarli per 5 minuti insieme a 2 cucchiai di olio, aggiungere le lenticchie e lasciarle insaporire per 10 minuti a fuoco basso.
  5. Tritare o frullare le nocciole metà finemente quasi in farina e metà grossolanamente, aggiungere quelle fini al farro, metterlo nei piatti con un buco centrale in cui disporre le lenticchie, completare con la verza cosparsa con le nocciole tritate grosse.

Ultimi articoli

Flavonoli i difensori della memoria!

Flavonoli i difensori della memoria!

06-12-2022 Alimentazione

Anche la nostra mente e le sue molteplici funzioni...

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Libri in Primo Piano

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Vapore & Sapore

Vapore & Sapore

Settembre 26, 2014

Fumi, Profumi e Buone Ricette Ottanta ricette tut...

Dolci senza glutine

Dolci senza glutine

Aprile 06, 2016

Le guide di Natura e Salute La sorpresa di quanto...

Invito alla Lettura

La casa naturale dalla A alla Z

La casa naturale dalla A alla Z

05-11-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Il volume presentato ...

I cereali nel piatto

I cereali nel piatto

11-04-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un nuovo, gustoso, salutare modo di nutrirsi Un b...

banner