Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 02, 2022 Last Updated 8:39 PM, Nov 29, 2022

Un altra bella ricetta presente nel libro dello Chef Giuseppe CapanoSenza Sale” il cui obbiettivo non era quella di rinunciare totalmente a un minerale prezioso per la vita, ma dimostrare in concreto come spesso del sale si può fare a meno o limitare salvaguardando ugualmente gusto e piacere a tavola.

Utilizzando in quanto a sapidità dei buoni brodi vegetali ad esempio e sfruttando tutti gli apporti aromatici delle verdure di stagione, in questo caso peperoni, pomodori e barbabietola.

Così come erbe aromatiche e spezie, nella ricetta specifica menta fresca e pepe, rinforzando il tutto con ottimi e equilibrati insaporitori tra cui lo storico gomasio da cui sono nate poi tante salutari alternative, aiuto concreto e ricco di sapori per circoscrivere all’essenziale la presenza di sale nella dieta purtroppo ancora troppo alto e causa di effetti abbastanza nocivi per l’organismo!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cucchiai di semi di lino,
  • 2 peperoni gialli,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 125 g di pomodorini,
  • 2 cucchiai di pinoli,
  • abbondante menta fresca,
  • 90 g di barbabietola lessata,
  • 150 g di farina di riso,
  • 50 g di farina di sorgo,
  • 50 g di farina di grano saraceno,
  • 2 cucchiai di gomasio,
  • 1 l circa di brodo vegetale concentrato,
  • pepe nero,
  • altro gomasio o tostatura di semi misti,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Pestare, frullare o macinare i semi di lino mescolandoli in un bicchiere con 50 ml di acqua e lasciare riposare almeno 20 minuti, nel frattempo mondare i peperoni gialli dal picciolo e dai semi, lavarli, tagliarli in sottili e corte striscioline, cuocerli a vapore per circa 5 minuti.
  2. Sbucciare e tritare l’aglio, rosolarlo velocemente in padella con 3-4 cucchiai di olio, aggiungere i peperoni e lasciarli insaporire per 5 minuti, unire quindi i pomodorini a fette e i pinoli, coprire e continuare la cottura per 10 minuti profumando alla fine con abbondante menta fresca spezzettata.
  3. Frullare finemente i semi di lino riposati con la barbabietola tagliata in piccoli pezzi fino a ottenere una crema, mescolare le tre farine insieme e impastarle con la crema viola, una macinata di pepe e il gomasio fino a ottenere un impasto uniforme, se necessario versare poca acqua.
  4. Dividere l'impasto in piccoli pezzi, arrotolarli sul tavolo dandogli la forma di un grissino, tagliarli in piccole fette e disporle ben infarinate in un vassoio.
  5. Lessarle per 4-5 minuti nel brodo vegetale concentrato allungato con un altro litro circa di acqua, scolarle, metterle nella padella dei peperoni lasciandole insaporire per un altro minuto e accompagnare a scelta con altro gomasio o della tostatura di semi misti.

Settembre è un mese di passaggio e insieme ai tipici prodotti estivi in fase finale di presenza stagionale abbiamo a disposizione i primi autunnali come la zucca e i funghi che in realtà sarebbero più estivo-autunnali per essere precisi!

Si trovano ancora in ottimo stato comunque pregevoli verdure come zucchine e melanzane con cui realizzare piatti semplici e buoni contando su prodotti ad alta resa insaporenti come il gomasio o le fresche erbe aromatiche come la menta.

E sono proprio questi i tratti salienti di questo piatto che potrebbe essere arricchito con molte altre verdure, peperoni e cipolle rosse ad esempio, ma che già così crediamo saprà soddisfare il palato portando note sensoriali più che piacevoli!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 zucchine medie,
  • 2 melanzane medio grandi,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 8 pomodorini,
  • 3-4 cucchiai di gomasio,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare molto bene le zucchine e le melanzane, asciugarle, tagliarle le prime in fette spesse circa 2-3 mm e le secondo in fette da meno di ½ cm.
  2. Grigliarle entrambe man mano su una piastra rigata molto calda alcuni minuti per lato e lasciarle raffreddare, nel frattempo sogliare la menta pulita, spezzettarla finemente con le mani e metterla in una piccola pentola insieme a 4 cucchiai di olio, scaldare il tutto a bagnomaria per 10 minuti circa a bollore medio.
  3. Tagliare le verdure grigliate in filetti per il lungo, condirle con l’olio alla menta filtrato e una macinata lieve di pepe, mescolarle e lasciarle marinare per 1-2 ore circa.
  4. Lavare i pomodorini e tagliarli a spicchi, distribuire le verdure alla menta nei piatti, cospargerle con abbondante gomasio, decorarle con i pomodorini e servirle subito.

Ingredienti per 4 persone

  • 3-4 scalogni,
  • 2 grandi peperoni gialli,
  • 400 g di fagiolini verdi,
  • 250 g di sorgo tenuto in ammollo per due ore,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 200 g di pomodorini,
  • 200 g di fagioli borlotti lessati,
  • 100 g di olive nere piccole,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare gli scalogni e tritarli grossolanamente, rosolarli a calore basso in una padella con 2-3 cucchiai di olio per 10 minuti circa.
  2. Lavare i peperoni, eliminare il picciolo con i semi interni e tagliarli in piccoli dadini, aggiungerli agli scalogni rosolati, salare poco, coprire e cuocere per 15-20 minuti unendo poca acqua solo se strettamente necessario.
  3. Nel frattempo mondare i fagiolini lavandoli con cura e lessarli in un litro abbondante di acqua bollente per 5 minuti abbondanti conservandoli croccanti, scolarli con una schiumarola e lasciarli raffreddare.
  4. Scolare il sorgo dall'ammollo, sciacquarlo e metterlo in una casseruola con 750 ml di acqua di cottura dei fagiolini e le foglie di alloro fresco, cuocerlo a calore basso per 20 minuti circa lasciandogli assorbire il liquido in cottura.
  5. Trasferire il sorgo pronto in una grande ciotola di vetro eliminando le foglie di alloro, frullare i peperoni gialli creando una crema con cui condire il sorgo regolandolo di sale e lasciandolo intiepidire.
  6. Tagliare i fagiolini in piccoli pezzi e i pomodorini a spicchi, condire le due verdure con poco olio e sale e unirle al sorgo insieme ai fagioli e alle olive, mescolare e servire.

Sono diversi i fiori per ricette che oggi si vedono spesso nei piatti proposti da molti chef e appassionati, fiori eduli e fiori alimentari così potremmo definirli, questi fiori da cucina possono però portare non solo bellezza compositiva, ma anche contenere sostanze preziose.

Soprattutto se la pianta di origine è essa stessa fonte ricca di benessere come è il caso dell’erba cipollina che da sempre non solo si usa per insaporire, ma anche per i suoi apporti di salute che naturalmente passano anche nei bellissimi fiori di erba cipollina usati creativamente in questa ricca e golosa insalata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 12 fiori di erba cipollina con i relativi steli verdi,
  • ½ limone,
  • 2 carote medie,
  • 2 cespi di indivia belga,
  • 1 cetriolo medio,
  • 12 pomodorini,
  • 60 g di pistacchi non salati,
  • pepe di sichuan,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con cura i fiori di erba cipollina e staccarli dallo stelo verde tenendoli da parte, tritare tutti gli steli e metterli in una ciotolina con 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale, poche gocce di succo di limone e una macinata di pepe di sichuan, mescolare fino a formare una semplice emulsione.
  2. Pulire le carote e con un pelapatate ridurle in striscioline larghe, lavare l’indivia belga e spezzettarla con le mani conservando le punte per decorazione.
  3. Lavare il cetriolo e a discrezione sbucciarlo o lasciarlo al naturale (più che altro se lo avete scelto di provenienza biologica), quindi affettarlo.
  4. Lavare i pomodorini e dividerli in 4 spicchi, sgusciare i pistacchi e tritarli finemente.
  5. Mettere in fondine per insalate l’indivia belga, le carote a striscioline, i cetrioli e i pomodorini a spicchi condendo subito con l’emulsione profumata.
  6. Completare cospargendo i pistacchi tritati e unendo i fiori di erba cipollina versando alcune gocce finali di buon olio extravergine d’oliva.

L'utilizzo delle verdure in cucina può essere interpretato in modi diversi, ad esempio separando alcune parti dello stesso ortaggio per valorizzarle in maniera diversa.

Il principio è stato applicato in questa ricetta in maniera semplice, la belle e verde buccia della zucchine diventa funzionale alla decorazione finale mantenendo quasi del tutto inalterato l’apporto nutrizionale vista la brevissima cottura.

Per il resto abbiamo la presenza di base dell’eccellente riso integrale che dovrebbe essere sempre prevalente al massimo rispetto alle versioni più raffinate e impoverite, un elemento da tenere presente per tutti i cereali in chicchi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di riso integrale,
  • 4 foglie di alloro,
  • 3 zucchine medie,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 150 g di pistacchi non salati,
  • 12 pomodorini datterino,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Disporre il riso in una pentola insieme alle foglie di alloro lavate, bagnare con 900 ml circa di acqua fredda, portare a ebollizione, salare leggermente, coprire parzialmente e lessare il tutto a fuoco medio basso per circa 30-35 minuti lasciando assorbire tutto il liquido in cottura e mantenendo i chicchi di riso leggermente al dente.
  2. Nel frattempo lavare le zucchine, pelarle sottilmente con un pelapatate e scottare a vapore la buccia per soli 30 secondi lasciandola poi raffreddare, tagliare la polpa in piccoli dadini.
  3. Sbucciare l'aglio, tritarlo finemente e in una padella antiaderente rosolarlo per 2-3 minuti insieme a 3-4 cucchiai di olio, aggiungere le zucchine, salare, coprire e cuocere per 10 minuti circa a calore medio.
  4. Sgusciare i pistacchi e tritarli finemente, frullare le zucchine riducendole in crema e mescolarle con i 2/3 dei pistacchi, lavare i pomodorini e tagliarli a metà per il lungo.
  5. Togliere le foglie di alloro e mescolare il riso cotto con la crema di zucchine, se troppo morbido lasciarlo asciugare sul fornello a calore basso per alcuni minuti, pressarlo all'interno di un coppa pasta tondo messo al centro dei piatti formando un tortino.
  6. Decorare la superficie con i pistacchi tritati rimasti e con i pomodorini divisi a metà, guarnire intorno con le bucce di zucchina irrorate all’ultimo con un filo di olio a crudo.

Ultimi articoli

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti l…

08-11-2022 Mangiare sano

Sembra infatti che il nome derivi in origine dal t...

Libri in Primo Piano

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

Semplicità in cucina

Semplicità in cucina

Maggio 17, 2019

Cucinare è sempre una bellissima esperienza, cons...

Invito alla Lettura

In forma con l'indice glicemico

In forma con l'indice glicemico

15-04-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute L’indice glicemico ...

Il Cucchiaino d'Argento - Vol 1 da 0 a 5 anni

Il Cucchiaino d'Argento - Vol 1 da 0 a 5…

09-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

100 pappe e piattini golosi Abbiamo letto con att...

banner