Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 09, 2022 Last Updated 6:39 PM, Dec 8, 2022

I modi di preparare degli involtini vegetali senza ricorrere necessariamente a carne e pesce sono molteplici, molti ortaggi, infatti, hanno foglie molto interessanti e utili a questo scopo come gli ottimi porri.

Sfogliati come racconta la ricetta e appena scottate le parti di porri più grandi si possono riempire con tutto quello che viene in mente, qui la scelta è ricaduta su uno dei migliori legumi che possiamo consumare quotidianamente aromatizzato bene con lo zenzero fresco, i ceci.

Si è poi voluto dare un tocco gratinato al tutto e così si è realizzata, senza per altro sprecare nulla dei porri, anche una semplice salsa di pomodoro profumata al limone cospargendo gli involtini per la gratinatura in forno con parmigiano grattugiato che volendo è possibile sostituire anche con mandorle tritate finemente!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 porri medi,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • 250 g di ceci lessati,
  • 150 g di passata di pomodoro,
  • ½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 50 g circa di parmigiano grattugiato,
  • latte,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i porri dalla parte verde delle foglie, con un coltellino affilato incidere lievemente per il lungo e separare le prime 4 foglie bianche esterne più belle, lavare le restanti e affettarle sottilmente insieme alle parti verdi.
  2. Mettere i ¾ dei porri affettati in una padella insieme a 2-3 cucchiai d'olio e lo zenzero grattugiato, coprire e rosolare per 10 minuti circa a calore basso, aggiungere i ceci, insaporire per 5 minuti e frullarle fino a ottenere una crema densa eventualmente da allungare con poco latte.
  3. In una piccola casseruola mettere i restanti porri affettati con 1-2 cucchiai di olio e rosolarli per 5 minuti, aggiungere la passata di pomodoro allungata con dell’acqua, salare, cuocere per 5-10 minuti e infine profumare con la buccia di limone grattugiata.
  4. Portare a ebollizione poca acqua e lessare per 1 minuto una alla volta le 8 foglie di porro intere, trasferirle in acqua fredda e successivamente asciugarle dividendole a metà in modo da ottenere 16 basi rettangolari di foglie bianche.
  5. Spalmare su queste basi la crema di ceci, arrotolare a involtino e sistemare in una pirofila ricoperta con carta da forno, distribuire sopra la salsina di pomodoro, cospargere con il parmigiano grattugiato e gratinare nel forno caldo a 190 gradi per 5 minuti abbondanti.

Quattro frutti e un dessert, questa la sintesi di una proposta dolce che somma le prerogative di salute e gusto di alcuni tipici prodotti dell’autunno non così frequentemente abbinati insieme nelle proposte di pasticceria.

Le castagne sotto forma della loro eccellente farina che qui serve da base per preparare semplici e aromatiche frittelle in abbinamento con le miracolose noci e l’uvetta secca.

L’uva fresca si aggiunge a quella secca nella composizione parallela che accompagna le frittelle dove si sposa alle rosse bacche di melagrana, il tutto viene enfatizzato da zenzero fresco e buccia di limone in un trionfo di abbondanti elementi di benessere e piacere a tavola!

Ingredienti per 4 persone:

  • 30 g di uvetta secca,
  • 30 g di noci sgusciate,
  • 10-15 semini di anice verde,
  • 65 g di farina di castagne,
  • 35 g di farina di riso,
  • 200 g di uva bianca pulita,
  • ½ melagrana,
  • 1 sottile fettina di buccia di limone,
  • 10 g circa di zenzero fresco,
  • il succo di ½ limone,
  • 1-2 cucchiai di sciroppo d’agave,
  • abbondante olio d’arachide

Preparazione

  1. Mettere a bagno l’uvetta in acqua tiepida per circa 30 minuti, una volta pronta scolarla, strizzarla e tritarla grossolanamente, tritare allo stesso modo le noci.
  2. Ridurre in fine polvere l’anice e in una ciotola mescolarlo con la farina di castagne e quella di riso, aiutandosi con una frusta versare 150 ml d’acqua fino a formare una pastella liscia mediamente densa.
  3. Lasciarla riposare brevemente e nel frattempo sgranare la melagrana, lavare l’uva, dividerla a metà e eliminare gli acini, metterla in 4 coppette con la melagrana.
  4. Tritare insieme la buccia di limone e lo zenzero pulito, mescolare il ricavato con il succo di limone e lo sciroppo d’agave fino a scioglierlo, versare il tutto sulla frutta.
  5. Unire uvetta e noci alla pastella, lasciarla cadere a cucchiaiate in una padella con olio abbondante già caldo e cuocere per alcuni minuti rigirando 2-3 volte, scolare le piccole frittelle su carta assorbente e servirle subito con la piccola macedonia di frutta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 40 g circa di zenzero fresco,
  • ½ limone,
  • 3 cucchiai di malto di riso,
  • 10 mandarini,
  • 150 g di ricotta magra,
  • 80 ml di latte scremato,
  • 40 g di mandorle sgusciate,
  • 40 g di cioccolato fondente,
  • 1 cucchiaio di chicchi di melagrana,
  • cannella in polvere.

L’unione sinergica tra olio di qualità e cioccolato di qualità origina una combinazione di incredibile bontà con la quale è possibile realizzare una lunga serie di sani e buoni dolci.

Spesso dessert come bavaresi e mousse, ma anche come in questo caso morbide e irresistibili torte di cioccolato senza vedere la presenza del consueto burro, contenendo al minimo la dose di zuccheri e di altri elementi invasivi.

Questa torta vede anche l’assenza di glutine, una bella notizia per chi soffre di celiachia, la presenza di zenzero che con il cioccolato si sposa a meraviglia e il tocco finale e magico del buonissimo tè matcha un capolavoro dell’uomo immerso nella natura!

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di cioccolato fondente,
  • 3 uova,
  • 30 g di amido di riso,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaio abbondante di zenzero fresco grattugiato,
  • 50 g di nocciole tostate,
  • tè matcha,
  • zenzero in polvere,
  • cacao amaro,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, unire 40 ml di olio d’oliva e mescolare a lungo lasciando poi riposare il composto.
  2. In una ciotola sbattere e montare parzialmente i tuorli d’uovo con lo zucchero, aggiungere l’amido di riso e dopo averlo amalgamato lo zenzero fresco grattugiato mescolando con cura.
  3. Montare a neve ferma gli albumi delle uova, unire il cioccolato sciolto con l’olio mescolando velocemente e subito dopo incorporare delicatamente gli albumi montatati.
  4. Completare con le nocciole frullate finemente e trasferire il tutto in una piccola tortiera tonda da 18 cm rivestita con carta da forno.
  5. Cuocere a 170 gradi per circa 35 minuti, sfornare e lasciare completamente raffreddare, tagliare a fette e servire decorando con la polvere di tè matcha, zenzero secco e il cacao.

Con questi semplici spiedini vegetali giochiamo apertamente con i colori della nostra nazione tra verdi broccoletti, bianca mozzarella sostituibile tranquillamente con buon tofu al naturale e il rosso della buona salsa di pomodori.

Ma quello che interessava era in realtà la preparazione di un piatto veloce e accattivante come esempio attrattivo concreto verso chi ha ancora forti pregiudizi su una dieta e alimentazione vegetariana valida, varia, gioiosa e ricca di piacere a tavola centrando a nostro avviso pienamente l’obbiettivo!

Il fatto di utilizzare dei broccoletti principalmente le verdi cimette non devi farci dimenticare la filosofia anti speco e di recupero alimentare intelligente che andrebbe sempre seguita, a questo proposito è possibile riutilizzare gambi e torsolo dei broccoletti rimasti per una gustosa zuppa o minestrone.

Ingredienti per 4 persone:

  • 5-600 g circa di broccoletti verdi,
  • 400 g di mozzarella fresca,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato finemente,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 1 peperoncino,
  • 250 g di conserva di polpa fine di pomodoro,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i broccoletti dividendoli in piccole cimette senza o con pochissimo gambo, immergerli per 5 minuti circa in abbondante acqua fredda in modo da lavarli con cura e lasciare depositare le eventuali tracce di terra.
  2. Tagliare la mozzarella in grossi cubettoni più o meno della grandezza delle cimette di broccoletti e disporla in un piattino per far depositare il suo liquido interno.
  3. Sbucciare l’aglio e tritarlo insieme al peperoncino disponendone la metà in una padella insieme a 2 cucchiai di olio, lasciarlo rosolare a calore medio basso per 1-2 minuti, aggiungere le cimette di broccoletti, alzare la fiamma al massimo, mettere un coperchio sulla padella e lasciare cuocere le cimette per 5 minuti circa.
  4. I broccoletti devono profumarsi e rimanere molto croccanti e sodi, il coperchio recuperando il loro vapore facilità le operazioni e evita di bruciarli malgrado il fuoco sostenuto, se il vapore di recupero non è sufficiente basta aggiungere poche gocce di acqua alla volta ricordando che l’obbiettivo e avere dei broccoletti semi cotti e croccanti.
  5. Una volta pronti trasferirli in un piatto e conservarli al caldo, nella stessa padella mettere il restante trito insieme ad altri 2 cucchiai di olio e rosolarlo brevemente, aggiungere la polpa di pomodoro e lo zenzero, salare, coprire e a fuoco medio alto cuocere la salsina rossa per 5 minuti.
  6. Alternare sugli spiedini in legno una cimetta croccante di broccoletti con un cubettone di mozzarella, stendere la salsa rossa non bollente nei piatti, metterci sopra gli spiedini e servire.

Ultimi articoli

Flavonoli i difensori della memoria!

Flavonoli i difensori della memoria!

06-12-2022 Alimentazione

Anche la nostra mente e le sue molteplici funzioni...

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Libri in Primo Piano

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

La Cucina a Crudo

La Cucina a Crudo

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

La cucina a basso indice glicemico

La cucina a basso indice glicemico

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Cosa significa seguir...

Le ricette del mese

Crema di noci al profumo di clementine

Crema di noci al profumo di clementine

08-12-2022 Conserve e Salse

Una trasformazione un po’ insolita per delle noc...

Spicchi di carciofi in pastella croccante e essenza ai capperi e limone

Spicchi di carciofi in pastella croccant…

07-12-2022 Antipasti

Questa ricetta ci piace molto perché del virtuoso...

Antico bagnetto verde alla piemontese versione vegetale

Antico bagnetto verde alla piemontese ve…

05-12-2022 Conserve e Salse

Questo autentico concentrato di prezzemolo con tut...

Invito alla Lettura

Il codice della longevità

Il codice della longevità

16-03-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Natura e Salute Il libro è uno sguardo ampio e c...

Guarire con il cibo

Guarire con il cibo

12-12-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

300 ricette di cucina e rimedi naturali Libro int...