Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 30, 2022 Last Updated 8:49 AM, Jun 27, 2022

Preparazione tipicamente Italiana del sud del paese i panzerotti riservano sempre buonissime sorprese e possono essere realizzati con impasti molto diversi valorizzando al meglio le tante farine disponibili.

In questo caso abbiamo un impasto equilibrato con buone percentuali di fibre e il profumo tipicamente mediterraneo del rosmarino fresco, mentre nel ripieno abbiamo il riuso estremamente intelligente delle parti fogliari verdi dei porri generalmente scartate e non utilizzate malgrado la loro utilità sia in chiave antispreco che di recupero economico ambientale!

Porri accompagnati per una nota affumicata da un particolare tofu e per una consistenza maggiore da un poco di patate, mentre la forma scelta è grande, ma possono essere immaginati anche come mini panzerotti da aperitivo o antipasto sostituendo eventualmente i porri con cipolle rosse e il tofu con della scamorza affumicata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di farina 0,
  • 80 g di farina integrale,
  • 2 g di lievito di birra,
  • 1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato,
  • le foglie verdi scartate di 3-4 porri,
  • 100 g di tofu affumicato,
  • 2 patate medio piccole,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Disporre le due farine a fontana su una spianatoia e impastarle con il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida, la metà del rosmarino, un pizzico di sale e altra acqua tiepida sufficiente a formare un composto morbido e omogeneo, coprirlo e lasciarlo lievitare al caldo per almeno 3 ore.
  2. Nel frattempo lavare con cura le foglie verdi scartate dei porri, affettarle sottilmente, condirle con 3-4 cucchiai di olio, una macinata di pepe, il rosmarino rimasto e un pizzico di sale, mescolarli e metterli in una padella.
  3. Aggiungere il tofu affumicato tagliato in sottili striscioline o fettine, coprire e cuocere a calore basso per 20-25 minuti mescolando di ogni tanto, se dovessero asciugarsi troppo versare poca acqua o brodo.
  4. Sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a cubetti e cuocerle a vapore per 10 minuti circa, unirle una volta pronte alla base di porri e lasciarle insaporire sempre a fuoco basso per 5 minuti lasciando poi intiepidire.
  5. Dividere la pasta riposata in 4 pezzi e con le mani dargli una forma arrotondata, stendere ogni pezzo sottilmente formando dei grandi e cerchi, spennellare i bordi con poca acqua e distribuire equamente su una parte della pasta il ripieno di porri.
  6. Chiudere a metà sigillando bene i bordi con i rebbi di una forchetta e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 20-25 minuti circa servendo i panzerotti sia caldi che tiepidi.

Una bella combinazione per presentare, gustare e apprezzare le carote a crudo in maniera diversa grazie alla piacevole presenza dei porri cotti in agrodolce dopo essere stati profumati con l’ottimo rosmarino fresco.

Contribuisce alla gradevolezza dell'insieme un frutto stagionale che in cucina porta sempre note positive oltre che un carico di salute, le arance con il loro succo e la loro buccia.

Completano il piatto le olive nere e l’insalata verde di stagione spaziando dalla classica lattuga fino alle varietà più locali tra le tante che per fortuna ancora ci sono e sanno fare la differenza soprattutto di derivazione biologica!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 arancia biologica,
  • 1 cucchiaino di rosmarino tritato,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • 50 g di olive nere kalamata,
  • 2 porri medi,
  • 1 cucchiaio di zucchero,
  • 3 cucchiai di aceto,
  • 4 carote medie,
  • 1 cespo di insalata verde di stagione,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare e asciugare l'arancia, grattugiare 1 cucchiaino scarso della buccia e spremere il succo, preparare il rosmarino e il prezzemolo, snocciolare e tritare le olive nere.
  2. Mondare i porri da quasi tutta la parte sommitale verde e dalle prime foglie esterne più brutte e fibrose, inciderli per il lungo con un coltellino affilato, sfogliarli completamente, lavarli con cura e affettarli.
  3. Rosolarli per 10 minuti abbondanti in una padella insieme a 3-4 cucchiai d'olio e il rosmarino, aggiungere lo zucchero sciolto nell'aceto, cuocere ancora 1 minuto e lasciare intiepidire il tutto.
  4. Pulire le carote e tagliarle in sottili striscioline o a julienne aiutandosi eventualmente con una grattugia a 4 facce, disporle in una terrina e condirle con un pizzico di sale, i porri, il prezzemolo, le olive, il succo e la buccia dell'arancia.
  5. Coprire e lasciare marinare per almeno 1 ora.
  6. Servire le carote fredde o tiepide pressate in uno stampo tondo e decorate con germogli freschi, circondarle con l’insalata verde tagliata sottilmente versando su questa un filo d’olio.

Se non si sono mai provati i finocchi per realizzare una crema, un zuppa o una vellutata di verdure questa potrebbe essere l’occasione giusta per scoprirne l’elegante bontà con quel sottofondo amabile del tutto personale che ne ricorda delicatamente i semi.

Per il migliore risultato serve che la composizione sia sempre accompagnata da erbe aromatiche o spezie intonate con il risultato finale desiderato e per questo si è scelto di affiancare i finocchi ad alloro e rosmarino, ma arrivando sulle spezie sarebbero stati ottimali anche dei chiodi di garofano o dello zafferano.

A livello pratico è una vellutata che può essere preparata anche il giorno prima rimanendo ottima ugualmente, mentre volendo trasformarla in un piatto più completo suggeriamo l’accompagnamento con del riso integrale rosso o nero!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 scalogni medi,
  • 3 finocchi medi,
  • 4 piccole patate a pasta bianca,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • 2 rametti di rosmarino fresco,
  • 800 ml circa di brodo vegetale,
  • pepe rosa,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare e pulire i finocchi recuperando però anche le parti generalmente buttate, affettare il tutto finemente conservando però in una ciotolina al fresco le foglioline verdi.
  2. Sbucciare e affettare gli scalogni e metterli a rosolare per 5 minuti in una pentola con 2-3 cucchiai di olio, aggiungere i finocchi, salare poco e lasciare cuocere per 10 minuti abbondanti.
  3. Nel frattempo sbucciare e lavare le patate, tagliandole in piccoli pezzi, unirle alla base di finocchi insieme alle foglie di alloro fresco, pepare e versare il brodo vegetale o se non presente semplice acqua continuando la cottura per altri 15 minuti.
  4. Lavare il rosmarino e sfogliarlo, tritarlo molto finemente insieme a 1 cucchiaio abbondante di olio, eliminare l’alloro dalla zuppa, aggiungere il rosmarino tritato e frullare in crema vellutata regolando di sale, servire nei piatti decorando con le foglioline verdi dei finocchi e grani pepe rosa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 pezzo da 4 g di alga Kombu,
  • 125 g di ceci secchi messi a bagno per 24 ore,
  • 3 rametti di rosmarino fresco,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 1 chiodo di garofano,
  • 500 g di cicoria di campo,
  • 4 acciughe sottosale,
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo bianchi,
  • olio extra vergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere a bagno l'alga Kombu in una tazza di acqua tiepida, scolare e sciacquare i ceci, metterli in una pentola a pressione con 400 ml di acqua, sciacquare e ritagliare in piccoli pezzi l'alga ammollata, metterle all'interno di una garza insieme a 2 rametti di rosmarino, lo spicchio d'aglio schiacciato e il chiodo di garofano chiudendo con uno spago.
  2. Lessare i ceci a calore basso per 35 minuti circa dall'inizio del sibilo, quando pronti far calare la pressione, aprire la pentola e lasciarli momentaneamente riposare nella loro acqua di cottura.
  3. Tritare finemente il rametto di rosmarino rimasto e mescolarlo con 2 cucchiai abbondanti di olio, scolare e schiacciare i ceci con una forchetta, condirli con l'olio al rosmarino e saltarli in padella per 5 minuti salandoli poco e conservandoli al caldo.
  4. Lavare con cura la cicoria e lessarla in poca acqua per 5-10 minuti, scolarla e strizzarla tritandola grossolanamente, pulire le acciughe con cura eliminando la lisca, spezzettarle e in una piccola padella scioglierle a calore medio insieme a 2-3 cucchiai di olio, aggiungere la cicoria e lasciarla insaporire per 5 minuti.
  5. In uno stampino ad anello pressare uno strato di ceci e sopra di esso uno di cicoria, sfilare lo stampino e cospargere con i semi di sesamo.

I finocchi riservano sempre gradite sorprese anche perché spesso sono totalmente sottovalutati e considerati al più degni di un pinzimonio o uno spuntino.

Malgrado siano ricchi di acqua, invece, il loro sapore è del tutto peculiare e caratteristico tanto da poter risaltare in molte preparazioni sia crude che cotte in abbinamento a un lungo elenco di altri ingredienti e su quasi tutte le portate di cucina a iniziare dagli antipasti per finire con secondi anche importanti.

Qui l’abbinamento è con le proteiche e buone lenticchie rosse con un rafforzamento di gusto dato dai pomodori secchi, dal profumato rosmarino, dalla piacevole buccia di limone e dall’ottimo olio extravergine d’oliva usato!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 finocchi medio grandi,
  • 1-2 rametti di rosmarino fresco,
  • 150 g di lenticchie rosse decorticate,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 8 pomodori secchi sottolio,
  • ½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i finocchi conservando comunque gambi verdi e foglie esterne meno coriacee, dividere il cuore in 4 spicchi e lavare il tutto conservando da parte le foglioline verdi, con un coltello ridurre i finocchi in cubetti.
  2. Lavare e sfogliare il rosmarino fresco, tritarlo finemente mescolandolo con 3 cucchiai di olio, condire i finocchi e metterli in una padella, cuocere alcuni minuti e unire le lenticchie rosse decorticate.
  3. Insaporire brevemente, versare 600 ml di acqua, aggiungere le foglie di alloro fresco, coprire e cuocere per 20-25 minuti lasciando molto asciutto il composto (versare comunque acqua se dovesse servire).
  4. Salare leggermente in ultimo e lasciare intiepidire, tritare con un coltello i pomodori secchi sottolio scolati bene e aggiungerli al composto di lenticchie e finocchi mescolando il tutto.
  5. Completare con la buccia di limone grattugiata, disporre in piccole ciotole, decorare con le foglioline verdi dei finocchi e accompagnare con fette di pane integrale tostate.

Ultimi articoli

Ecco 6 gustose ricette di farro e la storia in breve di questo eccellente cereale

Ecco 6 gustose ricette di farro e la sto…

25-06-2022 I cereali in cucina

La breve, gloriosa e bella storia del farro, un ce...

Beta-glucani sempre più determinanti per contrastare naturalmente il colesterolo

Beta-glucani sempre più determinanti pe…

15-06-2022 Colesterolo

Ancora una volta una ricerca dimostra senza alcun ...

Dieta e cucina mediterranea per una buona gravidanza in salute

Dieta e cucina mediterranea per una buon…

02-06-2022 Cucina Mediterranea

L’enorme importanza di seguire uno stile aliment...

Libri in Primo Piano

I dolori Reumatici

I dolori Reumatici

Novembre 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Disturb...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

La Cucina a Crudo

La Cucina a Crudo

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

Le ricette del mese

Vellutata fredda di zucchine al profumo di limone con cipolle rosse in agrodolce

Vellutata fredda di zucchine al profumo …

27-06-2022 Minestre e Zuppe

Questa gradevolissima e rinfrescante vellutata di ...

Insalata di pesche con zucchine grigliate marinate, buccia alla maggiorana e nocciole

Insalata di pesche con zucchine grigliat…

24-06-2022 Insalate

La frutta estiva come le buone pesche ha una parti...

Guacamole aromatico con farcia croccante mediterranea

Guacamole aromatico con farcia croccante…

20-06-2022 Antipasti

Avendo pubblicato in precedenza la ricetta di un o...

Invito alla Lettura

Colesterolo, un prezioso libro per capire meglio

Colesterolo, un prezioso libro per capir…

07-11-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Interessi economici, salute e sbagliate visioni.&n...

La cucina dei colori

La cucina dei colori

26-04-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un bel libro, compratelo e consultatelo con calma...